[2022-08-23] SLS Block 1 | Artemis-1

E sono usciti anche i periodi di lancio fino al 30 giugno 2023, non si sa mai :shushing_face:
L’articolo NASA:

e uno screenshot del PDF allegato nell’articolo, per avercelo a portata d’occhio qui nel forum:

4 Mi Piace

Da notare che, a parte i vincoli scientifici di Orion evidenziati in rosso, i periodi di lancio si ripetono ogni mese perché la Luna deve tornare nella stessa posizione relativa alla Terra. Per questo motivo il mese da considerare è il mese sidereo, non il mese sinodico. Cioè è il periodo di rivoluzione della Luna attorno alla Terra, non il tempo tra due lune piene, come siamo abituati a contare classicamente i mesi lunari.

Il mese sidereo è di 27,3 giorni, quello siderale di 29,3 giorni. Questo sfasamento porta alla situazione che avremo una diversa illuminazione della Luna in ogni periodo di lancio. Visto che l’obiettivo è solamente di andare in orbita, questo non è un grosso problema. Se fosse stato previsto anche un atterraggio o una missione di osservazione di una zona particolare della Luna, si sarebbe dovuto tenere conto anche dell’illuminazione, e nei periodi di lancio ci sarebbero stati molti più quadratini rossi.

12 Mi Piace

Mi chiedevo infatti cosa significassero i limiti scientifici di Orion. Ma immagino ci sia scritto nel paper.

No, in questo non c’è scritto. Ci sono sicuro dei limiti tecnici per l’orbita di Orion, non mi ricordo se anche scientifici. Alcuni limiti riguardavo la traiettoria, Orion non può stare troppo tempo in ombra.
Altri riguardavano la fase di rientro, non so se Orion può tornare di notte. Mi pare di averne parlato sul forum in passato, se lo trovo lo linko.

EDIT: ho trovato questo che lo spiega bene, ci sono 3 vincoli per Orion, uno di illuminazione, uno per l’orario di rientro e uno per il luogo di rientro, riassumendo estremamente.

9 Mi Piace

Lancio anticipato di 28 giorni, a NET August 3, 2022 12:00:00 AM

3 Mi Piace

Nuovo articolo di Luca Frigerio pubblicato su AstronautiNEWS.it.

2 Mi Piace

Novita’ in arrivo, domani.

4 Mi Piace

Da qualche giorno fermo fuori dal portone - è il caso di dirlo - del VAB in attesa di poter entrare dentro l’edificio, finalmente il Crawler ha avuto il permesso di scivolare sotto la piattaforma di lancio mobile, per prendere sulle proprie spalle SLS e Orion.

Appuntamento 2022-06-06T04:01:00Z il trasporto di SLS lungo i 6.800 metri della strada che congiunge il VAB e il complesso di lancio 39B. L’intero processo, in luogo alla ridottissima velocità di crociera del Crawler, durerà tra 8-12 ore, a seconda del numero di pause durante il percorso. NASA ha annunciato che ad oggi il Wet Dress Rehearsal è in programma non prima del 2022-06-18T22:00:00Z, ovvero quando si dovrebbe procedere con il rifornimento di ossigeno e idrogeno liquido.

Un particolare che vale la pena commentare e condividere. Nel breve video allegato al tweet, si vedono gli operai coprire con spesse lastre metalliche la sede del binario del portone del VAB. Vista la notevole massa di SLS, Orion, torre di servizio e del Crawler stesso, è importante garantire ai cingoli del Crawler la più uniforme superficie di contatto per distribuire bene il peso ed evitare di sovraccaricare le parti meccaniche.

9 Mi Piace

Mi sono sempre chiesto come si appoggia la piattaforma sul crawler: piatto su piatto? O ci sono hardpoints imbullonati?

1 Mi Piace

Il sistema è di tipo a incastro, uno per ogni angolo del crawler. Mi sembra di capire, lo deduco dalla logica usata in altre componenti, che la piattaforma di lancio mobile presenta dei perni di sollevamento e che questi si vadano ad incastrare in apposite sedi cilindriche sul piatto superiore del crawler. Nel VAB la piattaforma di lancio è poggiata su robusti supporti, il crawler le scivola sotto al millimetro e sfrutta l’ampia escursione verticale delle sospensioni idrauliche per altare la piattaforma e liberarla dai sostegni. Viceversa il discorso all’arrivo al pad 39B, dove il crawler abbassa la piattaforma con SLS sopra i supporti e sfrutta la differenza di altezza per liberarsi.

La logica ad incastro vale anche per una parte dei servizi del complesso di lancio, i tubi ad alta pressione per il sistema di soppressione del suono funzionano così.

Il documento condiviso da @pilgrim1 è sicuramente utile. Purtroppo non ho trovato fotografie esaustive, ma due possono fare al caso nostro lo stesso. Ecco la prima, nell’angolo di destra si notano quattro blocchi a croce, dovrebbero servire per l’allineamento e evitare movimenti strani. Al centro della croce si può intravedere un foro coperto, dovrebbe trattarsi della sede per il perno…

Imgur

… Si nota meglio da una seconda prospettiva. Osservate l’angolo in basso a sinistra del crawler e noterete che al centro dei quattri blocchi disposti a croce c’è una cavità.

Imgur

9 Mi Piace

Presumo vi sarà la diretta NASA live del rollout.

Quella di NASA non so, ma quella di NSF sì.

2 Mi Piace

Abbiamo anche un timlapse :wink:

4 Mi Piace

Un valido strumento resta l’account Twitter NASA’s Exploration Ground Systems, con aggiornamenti costanti sulla marcia di SLS verso il complesso 39B e più in generale di quanto concerne la missione Artemis I.

Prospettiva diversa dell’uscita di SLS dal VAB.

La torre di lancio così illuminata sembra una nave da crociera nel buio della notte in mezzo al mare. La lenta carovana si dirige al pad 39B senza intoppi!

6 Mi Piace

SLS è arrivato a destinazione

5 Mi Piace

:star_struck:

8 Mi Piace

Che spettacolo!
Sembra di essere tornati ai tempi del Saturn V…

Già…ma speriamo sia la volta buona questa…l’ultima volta ha lasciato l’amaro in bocca un po’ a tutti…(specie chi è rimasto sveglio fino a tardi sia per il rollout sia per il mancato wet dress…) è una strada veramente tortuosa quella intrapresa da questo iconico mostro…e ovviamente ci auguriamo che sia piastrellata d’oro …

2 Mi Piace

Direttamente dall’archivio multimediale di NASA, il video confezionato dagli abili registi e montatori inerente il viaggio di SLS sulla crawlerway che congiunge il VAB e il complesso di lancio 39B. Riprese superlative, la notte che lascia posto all’alba con la sagoma scura di SLS che fa da contrasto con lo sfondo tendente al rossastro. Sopraffina la cura per le luci artificiali emesse dai proiettori che fanno tanto Space Shuttle Columbia al volo inaugurale.

8 Mi Piace