[2023-04-20] Starship | Integrated Flight Test

Non so se la domanda sull’assenza di reenty burn si riferisce a SH o, meno probabilmente, a SS.

Se la domanda si riferisce a SH che e’ assimilabile al booster F9, parliamo di un veicolo ottimizzato per il rapporto di massa e per avere una spinta estrema a fronte di una massa relativamente limitata, senza scudi termici, restistenza meccanica e forme adatte. In effetti nell’infografica non vedo reentry burn neanche per SH, e quindi anche io sono un po’ perplesso… magari l’inox al posto dell’alluminio e qualche altro progresso permettono di fare un rientro del tutto passivo. In fondo anche rocket lab sta sperimentando, se ricordo bene, il rientro a velocita’ da booster senza burn. Vedremo.

Se invece si parla di SS, sono un tipo di animale e un tipo di rientro completamente diversi rispetto ad un booster.

Ovviamente SS e’ progettata per un rientro da velocita’ orbitale, senza burn che ne rallentino significativamente la velocita’. Peraltro anche questa missione la fara’ rientrare ad una velocita’ e con un’energia del tutto simili a quelle orbitali. Altri ordini di grandezza rispetto a quelle di un booster.

Che funzioni non e’ “UN” dubbio, e’ “IL” dubbio.

Se rientra e riesce a frenare fino alla velocita’ di planata/skydive restando fondamentalmente intera direi che e’ un successone. Che si stappi lo spumante se riescono.

3 Mi Piace
4 Mi Piace

Lancio ritardato di 1 ora, a NET April 17, 2023 1:00:00 PM

2 Mi Piace
5 Mi Piace

Sì ovviamente mi riferivo a SH, in analogia al booster del F9. Tra poche ore avremo una risposta… forse. Grazie!

G.

Avviso inizio di moderazione restrittiva

Come già fatto in occasione di altri eventi molto seguiti, a partire da questo momento è attiva la moderazione restrittiva.

La moderazione restrittiva, che durerà fino a nuova comunicazione, ha l’obiettivo di offrire un Topic informativo, leggibile e ricco di contributi utili, anche a favore dei visitatori occasionali attirati qui dai motori di ricerca.

Sono consentiti e incoraggiati:

  • aggiornamenti ben scritti e/o tweet strettamente a tema.
  • domande a tema, originali e utili alla discussione generale, strettamente pertinenti.
  • risposte alle domande, dopo esservi assicurati di conoscere davvero la risposta
  • screenshots fatti bene e non già pubblicati.

Saranno cancellati senza preavviso:

  • i messaggi off topic, che scoraggiamo fortemente
  • i messaggi duplicati e/o con allegati identici ad altri già postati
  • gli interventi “da chat”, per cui ora abbiamo un servizio dedicato!
  • i messaggi con foto senza fonte
  • in generale, i messaggi low effort, a insindacabile giudizio dei moderatori

Per chiacchierare in libertà

  • E’ possibile chiacchierare in libertà nella nuova chat di FA.it, dedicata specificamente a questo evento.

Dove seguire la diretta del 17 aprile

Dove seguire la diretta del 20 aprile

4 Mi Piace

Un reminder degli obiettivi attesi (in ordine di importanza) del test di oggi:

  1. Raccogliere dati di ogni fase del lancio
  2. Decollare senza distruggere la rampa di lancio
  3. Staging (separazione) tra booster e ship

Quindi non sono obiettivi di questa missione:

  • recuperare Booster 7, dato che sarà volutamente lasciato cadere nel Golfo del Messico a prescindere dalle sue condizioni;
  • recuperare Ship 24, che rientrerà nelle vicinanze delle isole Hawaii a prescindere dalle sue condizioni.

Si tratta di un primissimo volo di test, il che significa che ci si aspetta che qualcosa vada storto, e può capitare con probabilità non piccola che proprio tutto vada storto.

14 Mi Piace

Nell’attesa, splendido video…

2 Mi Piace

… e una foto “epica” del sempre ottimo J. Kraus.

9 Mi Piace

Visto che Astronautibot è intervenuto, riformulo il disopra post in una maniera meno umoristica, ma sempre tecnicamente valida:

se Starship non scoppia esattamente al decollo (distruggendo e/o danneggiando OLM e zone limitrofe) e dunque supera lo step “Clear Tower” , da quel momento in poi qualunque cosa succede andrà sempre bene e sarà sempre “lesson learned”.

10 Mi Piace

condivido che il successo di questa missione è stato definito in questo modo anche da Elon Musk in una chiaccherata su Twitter Spaces.
Questo è il punto focale, che permetterà di avere una moltitudine di dati che SpaceX riverserà sui prossimi veicoli (già pronti ed in costruzione). Elon ha confermato che ci sono così tanti Unknown Unknowns che in ogni instante di volo avranno dati significativi.
Ha confermato anche che superare il maxQ sarebbe genuinamente oltre le aspettative

1 Mi Piace

@Frankmaster aveva già indicato il sito

1 Mi Piace

SpaceX comunica lo OK al carico dei propellenti

3 Mi Piace
5 Mi Piace

Alle live suggerite da @adminbot

aggiungo anche quella del buon Tim Dodd aka Everyday Astronaut.

1 Mi Piace

Siamo a T-1 ora. Come segnala @archipeppe in chat (grazie :+1: ) il WB-57 di NASA sembra essere giunto nelle vicinanze di Boca Chica.

Dalla live di EA vediamo mare mosso e i propellenti in caricamento.

1 Mi Piace
2 Mi Piace

Lancio ritardato di 20 minuti, a NET April 17, 2023 1:20:00 PM

1 Mi Piace

Anche la guardia costiera sta pattugliando l’area per assicurarsi che non ci sia nessuno nel corridoio di pericolo.

Qualcuno ricorda che c’era stata un’intrusione di una nave nei primi test di qualche SN…

E Elon in quella che dovrebbe essere la sala di controllo.

4 Mi Piace