[2025-06] SLS Block 1 | Artemis III

io giocherei la carta Glover. primo astronauta afroamericano ad aver condotto una missione di lunga durata sulla ISS oltretutto nel primo volo di “routine” di una capsula made in USA…ha già un gran bel cv…l’altro però è arrivato, ovviamente dopo e quindi ha più tempo disponibile per venire selezionato in futuro. Pessimisticamente parlando (in vista di eventuali ritardi che andranno a sommarsi ad altri ritardi) la cosiddetta “artemis generation” potrebbe in realtà non vedere il programma artemis come invece qust’ultima classe di astronauti selezionati potrebbe al posto suo…ricordo che l’astronauta Scott Tingle è del 1965 e Joe Acaba più o meno ha la stessa età…sono già anziani, e assieme a loro anche novellini che non hanno ancora visto lo spazio potrebbero lasciare il posticino sulla Orion ai loro futuri colleghi. Nella visione più pessimisitca della faccenda, se Artemis 2 skippasse al 2025 e oltre, in questi anni l’intera ala dei rookie della artemis generation volerebbe su dragon e cst-100 (se e forse) lasciando il passo direttamente agli ultimi selezionati.

Consegnate le telecamere che andranno installate su Orion.

5 Mi Piace

la capsula (presso gli stabilimenti di Lockheed Martin allo Kennedy Space Center) e il modulo di servizio (presso gli stabilimenti di AirbusSpace a Brema) in preparazione per Artemis-3, la missione che riporterà degli esseri umani sulla Luna

8 Mi Piace

Alcuni esponenti NASA hanno dato alcune date, che sembrano concordare entro 3 sigma :stuck_out_tongue:

6 Mi Piace

Oltre alle singole dichiarazioni, un articolo sulle motivazioni; secondo il GAO ci sono problemi con le tute e il lander che probabilmente non renderanno l’atterraggio possibile prima del 2026:

6 Mi Piace

Da una presentazione di NASA (già riportata anche da @marcozambi nel thread di Lunar Starship) abbiamo qualche info in più sul profilo di missione.

22 3 7 Kent IEEE paper.pdf (7,8 MB)

4 Mi Piace

Il lunar starship sara’ riutilizzabile?

6 Mi Piace

Sono stati completati i test al serbatoio di idrogeno.

1 Mi Piace

https://www.instagram.com/p/CeoNo8istyD/?igshid=MDJmNzVkMjY=

Terminata la costruzione del 10 segmento del booster per Artemis III

1 Mi Piace

Incredibile constatare tutti questi progressi quando ancora non è stato lanciato Artemis 1…intendo dire (non è una polemica la mia) che non sembra quasi vero di essere arrivati finalmente a questo punto di partenza (più che di arrivo imho) con materiale già in avanzato stadio di lavori pure per le missioni successive. Artemis III oltretutto mette un po’ i brividi , in quanto è di fatto la missione più ardita mai tentata dall’essere umano, in ambito spaziale. Cerchiamo di ripercorrere insieme-correggetemi se sbaglio- quali saranno le tappe (le prime volte)e gli highlights della suddetta missione:

  • La missione dovrebbe durare circa 30 giorni (il che la rende la missione oltre LEO più lunga di tutte)
  • Avverrà il primo docking della storia con equipaggio oltre LEO ad un complesso orbitale (Gateway) permanente che orbita attorno a un corpo celeste che non è la Terra.[1]
  • L’allunaggio avverrà con HLS/Moonship, il più grande veicolo manned (single-stage) mai costruito dall’uomo che fungerà da ferry per il collegamento orbita/superficie, l’altra cosa straordinaria è che , come tutti sappiamo è progettato e costruito da un privato, SpaceX (sotto contratto con NASA, obviously)
  • Secondo wikipedia, gli astronauti dovrebbero trascorrere circa 6 giorni sulla Luna, il che la renderebbe anche la missione più lunga mai svolta sul nostro satellite.

  1. Non ho ben capito se il gateway sarà già operativo durante lo svolgimento di Artemis 3, o l’Orion si connetterà direttamente al Moonship senza passare dal Gateway, avevo letto in precedenza che la missione Artemis 3 si sarebbe svolta senza Gateway, ma credo che da qui ad allora potrebbero cambiare ancora un po’ di cose. ↩︎

2 Mi Piace

Non sei l’unico. Hanno preparato entrambi gli scenari proprio perché non si sa ancora se il Gateway sarà pronto in tempo.

1 Mi Piace

2022-08-19T18:00:00Z teleconferenza di NASA per comunicare le potenziali aree di atterraggio dell’equipaggio di Artemis-3.

3 Mi Piace

Nuovo articolo di Simone Montrasio pubblicato su AstronautiNEWS.it.

1 Mi Piace

Quattro delle tredici zone selezionate comprendono anche alcuni dei punti di atterraggio di Chang’e 7:

2 Mi Piace

Un po’ di Q/A sulla missione e sul programma di esplorazione lunare in genere, risponde la PM Lisa Watson-Morgan (thread twitter):

Artemis I è importante per Artemis III in quanto di acquisiranno dati importanti per l’esposizione alle radiazioni solari. Il lander, benché sembra agli occhi di molti quasi pronto, è ancora solamente un tipo di veicolo in fase di design e sviluppo. Il dimostratore senza equipaggio di Starship che andrà sulla Luna dovrà essere solamente capace di atterrare, non di ripartire. La ripartenza dalla Luna si testa direttamente con equipaggio a bordo (e può solo andare bene). C’è anche il problema di come fare per l’equipaggio una volta atterrato, a scendere dalla nave, visto che è troppo alta; si sta valutando l’ipotesi di mettere un ascensore.

2 Mi Piace

A mio avviso la cosa più importante è che si parla esplicitamente di un “fuel depot” (deposito di carburante) da riempire con “tutti i lanci che saranno necessari”
Un processo definito “propellant aggregation”.

Mi fa piacere veder confermata una mia previsione :blush::blush:

Immagino si tratti di una soluzione “a regime”, non da mettere in piedi per Artemis III, anche se il testo non è chiarissimo su questo punto.
Ma questa soluzione sarebbe incompatibile con i tempi previsti (a meno che la NASA non abbia un progetto pronto nel cassetto)
Un “fuel depot” non è un oggetto banale, ma l’ho sempre ritenuto indispensabile per il programma Starship.

Per quel che riguarda la ripartenza dalla Luna del volo di test, si dice che “non è un requisito, anche se la NASA sarebbe contenta di vederlo”
E sono ragionevolmente convinto che Musk l’accontenterà :blush::blush:

1 Mi Piace

Perché ? Oggi si può automatizzare tutto…

1 Mi Piace

Che succede se si scopre che non funziona ?
Li lasciamo lì finché non si trova la soluzione al problema ?

Sono abbastanza sicuro che testeranno sia l’atterraggio che la ripartenza. Non siamo piu’ ai tempi delle missioni Apollo e non credo ci sia la volonta’ di prendersi dei rischi “inutili”.
L’ascensore era gia’ previsto nel progetto iniziale e lo considero uno degli elementi piu’ delicati che avra’ necessita’ di ridondanza (anche se sono abbastanza sicuro che ci saranno delle scalette di emergenza).

1 Mi Piace