70.000 orbite per il modulo Zarya

Nella giornata di ieri il modulo FGB-Zarya della ISS, ha percorso l’orbita N° 70.000 attorno al nostro pianeta.

Lanciato da Baikonur, con un razzo vettore Proton, il 20 Novembre 1998, Zarya costituisce il primo elemento della ISS, attorno al quale è stata costruita l’intera stazione.

Il Centro di Controllo di Mosca ha annunciato che l’orbita in oggetto è iniziata alle 10,25:58 CET ed è terminata alle 11,58:30 CET.

Per maggiori informazioni su Zarya:
http://www.khrunichev.ru/main.php?id=53

Fonte: Roscosmos

Un bel traguardo! :clap: :beer:

Wow! Sono tante davvero!

La MIR è durata 15 anni (1986-2001) dei quali 10 sono serviti per completarla. Progettata per una durata di 7 anni orbitò intorno alla Terra per 86.325 volte (manca poco per battere il record!). Dopo la sofferta decisione di un rientro controllato governo russo propose perfino di trasportare ed impegnare parti della MIR per l’assemblaggio della ISS nonostante l’incedio e lo scontro con la Progress M-34 (entrambi nel 1997).

Se il programma ISS verrà prolungato almeno fino al 2020 viene spontaneo porsi qualche domanda…
I sovietici ci hanno insegnato che i moduli spaziali abitabili possono essere durevoli e resistenti e che possono essere riparati anche in orbita. Considerando la più recente tecnologia inpiegata sulla ISS cosa possiamo aspettarci? Espansioni? Moduli turistici? Un rientro controllato in blocco? Sostituzione di moduli “scaduti”? (lo Zarya è stato progettato per durare 15 anni)

Molto dipenderà dai privati e dalle modalità con cui riusciranno ad accedere allo spazio

Già, domanda per gli esperti: come si deorbita la ISS? Immagino tutta intera, mirando bene al Pacifico? Hmmm… tanto, prima o poi quel che sale scende! Immagino che parecchie parti compatte arriveranno comunque intere a terra.

Marco

beh, dai, non è carino parlare del funerale della ISS, nel giorno del suo comple-orbit-anno… XD

più che altro…sulla ISS ci saranno moduli con più di dieci anni di differenza tra loro…come ci si pone con il fatto che tra pochi anni Zarya finirà la vita prevista dal progetto? immagino che di sostituirlo non se ne parli proprio…qualcuno ci ha pensato?

Voglio ben sperare che qualche “testa intelligente” abbia l’accortezza di pensare a un piano per innalzare l’orbita della ISS per poterla conservare come una sorta di museo spaziale…anzichè farla precipitare.

Per farlo bisognerebbe cambiare totalmente l’altezza dell’orbita ed è tecnicamente impossibile, oltre che enormemente dispendioso e costoso, farlo con la ISS.

Al massimo potrebbero pensare un programma di aggiornamento, sostituendo via via i moduli ormai vecchi…

il problema è che i moduli più vecchi sono al centro…

non ricordo bene l’ordine dei moduli, ma immaginavo questa cosa…

non saprei, se gli agganci sono standard potrebbero pensare uno spostamento di moduli, non credo che abbiano fatto una stazione che alla fine della costruzione siccome i primi moduli sono vecchi, si cestini tutto… :slight_smile:

Già. Però ci deve essere qualche studio in tal senso; il tempo mancante alla “scadenza” dei moduli non è poi molto.
Non so nemmeno se sia pensabile un overhaul dei sistemi di un nodo in orbita… ma temo proprio di no. Quindi ci deve essere un piano di life extension, o cose simili. Chissà se Buzz ne sa nulla?

Marco

http://it.wikipedia.org/wiki/Assemblaggio_Stazione_Spaziale_Internazionale :slight_smile:

Ne avevamo scritto in un altro topic (non ricordo quale, :flushed: scusate) proprio io e Buzz.
Buzz, se ci sei, batti un colpo …

Non sono Buzz (magari), però anch’io ricordo le discussioni e per il momento ho trovato questa
Se ne parla anche qui e qui, marginalmente
Per la parte non-russa questa discussione mette in luce alcuni aspetti interessanti
Per i problemi di rientro si può leggere anche qui

P.S.
Se ne trovo altre inserisco qui

Quando verrà il giorno mi prenderò una settimana di ferie (anche perchè poi dovrò trovare un altro lavoro :stuck_out_tongue_winking_eye:). Poi mi affitto una barca e me ne vado nel pacifico. Sai che fuoco d’artificio farà quando viene giù!!!

In generale, senza riandare nel dettaglio di altre discussioni già fatte, per ora non mi pare proprio sia prevista las sostituzione di moduli per intero, e in ogni caso è tutto da vedere se le nazioni saranno ancora interessate a finanziare il progetto tra dieci anni. Già ESA sta facendo un sacco di storie ad approvare l’estensione oltre il 2015…

Quando si ha a che fare con requisiti di sicurezza stringenti come quelli per la permanennza unama in orbita i costi per un eventuale ricertificazione o sostituzione di moduli vecchi più di dieci anni credo siano elevatissimi.
La tecnologia avanza in fretta e probabilmente il beneficio di una stazione nuova di zecca supera tale risparmio.

Vediamo cosa combinano cinesi e privati entrambi interessati all’argomento