Anche l'India segue l'esempio cinese?

Anche l’India potrebbe decidere di iniziare un programma spaziale umano. Che ne pensate?

http://www.spacedaily.com/news/Decision_On_Manned_Space_Mission_In_A_Year_ISRO_Chief.html

Anche l'India potrebbe decidere di iniziare un programma spaziale umano. Che ne pensate?

http://www.spacedaily.com/news/Decision_On_Manned_Space_Mission_In_A_Year_ISRO_Chief.html

che l’India tradirebbe le ragioni per cui e’ stata creata la sua agenzia spaziale

Ritengo, come ho già affermato in altri miei precedenti posts, che l’esplorazione umana dello spazio, visti i suoi altissimi costi, avrebbe come alveo ideale una grande organizzazione internazionale.
In questo contesto, temo che l’India possa spendere molti soldi per nulla.
Certo, rimane il valore legato a tutto il know-how che acquisiranno con l’elaborazione di progetti di grande complessità tecnica e ingegneristica, quali sono proprio quelli che vedono l’uomo varcare la soglia dello spazio.

In un mondo pefetto ci sarebbe un agenzia spaziale internazionale,due o tre tipi di veicoli con equipaggio dalle funzioni diverse e complementari (Ferry per la stazione,Ferry lunare,space tug per le orbite alte),ed un bilancio fisso ,proporzionale alle capacità di spesa di ogni paese e non suscettibile di tagli per ragioni politiche.In un mondo perfetto,appunto.

Carmelo for President!! :grinning: :grinning: :grinning:

Non vorrei offendere nessuno, ma penso che L’India faccia un grosso errore.
Non penso che abbia così tanti fondi a disposizione.
Forse, nel suo caso, sarebbe meglio che li utilizzasse per problemi umanitari più importanti.

Ottima l’idea di un’unica agenzia spaziale mondiale, ma chi deciderebbe poi il da farsi?
Facciamo come per la ISS che alla fine fa da padrone sempre l’America?

Voto anche io per l’Agenzia Spaziale Mondiale!!!
Quando la facciamo?
Scherzi a parte una maggiore integrazione e suddivisione dei compiti sarebbe auspicabile ed eviterebbe spese inutili in ripetizioni di programmi già fatti da altri. L’ESA è un chiaro esempio di come si potrebbe procedere anche se poi non è la Francia (quella che mette più soldi) che decide.
Per quanto riguarda le spese destinate a scopi più prosaici questo è un problema che hanno TUTTI i paesi e non soltanto l’India…

Anche l'India potrebbe decidere di iniziare un programma spaziale umano. Che ne pensate?

http://www.spacedaily.com/news/Decision_On_Manned_Space_Mission_In_A_Year_ISRO_Chief.html

Un altro link
http://www.flightinternational.com/Articles/2006/01/31/Navigation/200/204436/Manned+GSLV+studied.html

:-#

Al momento l'unico fine delle attivita' spaziale e' quello bellico. Purtroppo!

Non sono per niente daccordo su questo. Le decine di missioni esplorative con sonde automatiche a spasso per il Sistema Solare sono la prova del contrario di quello che affermi ed anche la ISS, in orbita abitata in modo continuativo da oltre cinque anni, lo conferma.
Certo, i militari hanno la loro parte, ma non credo siano più attratti dallo spazio quanto ne fossero all’inizio dell’era spaziale.
Ormai la guerra si gioca su altri fronti… quello spaziale si è rivelato importante a fini militari soltanto per l’osservazione fotografica… e le telecomunicazioni.
I vari tentativi di portare le "Guerre Stellari " sono finiti in grossi buchi nell’acqua che credo non attirino più molto i budget militari.
E questo penso sia un bene.

:-#

Purtroppo non sei bene informato.

Ma per favore… :scream: :scream: :scream:

Ora, per dovere di cronaca, restano attivi solo gli esperimenti "facciata" e quelli legati alle attivita' militari. Null'altro!

Ma Bernardo, quante ne racconti ad ogni post!
Esperimenti militari sulla ISS…
Rido per non piangere. :grinning: :cry: :grinning: :cry:
[-X [-X :-# :-#

Forse non sono la persona più adatta a commentare, visto che sono da poco in questo forum, però…

Al momento l'unico fine delle attivita' spaziale e' quello bellico. Purtroppo!
Ora, per dovere di cronaca, restano attivi solo gli esperimenti "facciata" e quelli legati alle attivita' militari. Null'altro!

scusa ma mi scappa un po’ da ridere… :grinning: :grinning:
Ma dove vivi? Mi sapresti dire quali sono questi esperimenti? E gli esperimenti che si fanno li portano su con le soyuz RUSSE??? e li farebbero insieme ad un astronauta RUSSO!!! devono essere proprio segreti…
Vabbè lasciamo perdere…

Ah un’ultima cosa…

Vorrei ricordare che per "Agenzia Spaziale" si intende esplicitamente la capacita' di un'organizzazione governativa di inviare uomini nello spazio con tecnologia propria e riportarli sanie salvi sulla Terra.

Quindi non abbiamo un’agenzia spaziale italiana ASI, e non sarebbero degne CNES, BNSC, JAXA, AEB, CSA, DLR…
Boh…

Scusate l’irriverenza…

:-#

Caro Bernardo,

innanzitutto vorrei dire che l’ESA ha la capacità tecnologiche ed anche economiche per avviare un proprio programma di volo umano nello spazio, quello che manca è la volontà politica visto che l’ESA non è una vera e propria agenzia sovranazionale (come dovrebbe essere) ma è vittima delle politiche dei rispettivi paesi membri.

Permettimi di dirti, inoltre, che NESSUNO dei programmi che hai citato è nato con finalità militari (Mercury, Gemini, Apollo e Space Shuttle).
E’ vero che i militari hanno avuto un certo interesse ad utilizzare lo Shuttle quale piattaforma di lancio per grossi satelliti militari, ma tale interesse è scemato nel corso degli anni 80 e si è annullato dopo il disastro del Challenger.
E’ vero che il programma Gemini ha avuto delle varianti militari (previste ma mai realizzate) ma l’Apollo è nato e si è concretizzato esclusivamente per motivi civili e scientifici.

La ISS (ed ancor prima la Freedom) non hanno MAI, e dico MAI, avuto finalità militari. Per combattere le guerre nello spazio gli americani avevano il cosidetto programma “Guerre Stellari” e la Freedom non faceva parte di tale programma.

Permettimi di dirti che il cambio dell’orbita della ISS è ININFLUENTE ai fini scientifici, e scusami se è poco lo dico con cognizione di causa visto che la voro proprio per un centro di supporto alle operazioni della ISS. Il livello di microgravità (che è il parametro principale di riferimento per le operazioni scientifiche) è lo stesso sia a 450 km che ha 1.000 km e dipende da una serie di fattori endogeni (appartenenti alla piattaforma) ed esogeni (appartenenti all’ambiente orbitale).

Inoltre sei male informato sulla ISS non sono stati mai condotti esperimenti militari. Uno dei problemi maggiori del programma ISS riguarda proprio la disponibilità di fondi visto che gli americani pagano l’80%. Se la ISS avesse avuto anche (vagamente) finalità militari ti assicuro che non avrebbe avuto nessun problema a reperire i fondi.

:-#

ah... e lo space shuttle... ha voltato 4 volte prima del 1981, con livree militari a stelle e strisce. E successivamente e' stato REGALATO alla NASA perche' sostituito da un velivolo piu' economico e performante. Ma vabbe'... io sono male informato. Che ci volete fare...?

Niente!
Terremo tutti in gran conto le tue importanti informazioni esclusive.
Ci dicono tutto su di te.
O:) O:) O:)

ah... e lo space shuttle... ha voltato 4 volte prima del 1981, con livree militari a stelle e strisce. E successivamente e' stato REGALATO alla NASA perche' sostituito da un velivolo piu' economico e performante.

Non commento…

ah... e lo space shuttle... ha voltato 4 volte prima del 1981, con livree militari a stelle e strisce. E successivamente e' stato REGALATO alla NASA perche' sostituito da un velivolo piu' economico e performante.

…si in effetti non passa neanche inosservato uno shuttle che parte in piena guerra fredda… ah ma era in mimetica… :grinning: