Ariane 5 (VA241) - SES-14 / Al Yah 3

E finalmente è in arrivo anche il primo lancio Arianespace dall’anno. Il 25 gennaio, con finestra tra le 23:20 e le 00:05 (ora italiana) è in programma dall’Ariane Launch Complex No. 3 (ELA 3) di Kourou il lancio del 97° Ariane 5 della storia con a bordo la classica coppia di satelliti per comunicazione da immettere in GTO.

SES-14, che sarà il payload superiore (quello rilasciato per primo), lanciato per conto dell’omonimo operatore, è un satellite di 4.423 kg costruito da Airbus Defence and Space sulla piattaforma Eurostar E3000 EOR. Sarà il terzo satellite “ibrido” della compagnia, combinando fasci ampi in banda C e Ku e fasci stretti (spot beams) in banda Ku e Ka a banda larga. SES-14 sarà posizionato a 47.5° Ovest (cioè sopra l’Altantico) da cui coprirà con vari tipi di servizio L’America Latina e il Nord Atlantico.

Al Yah 3, invece (collocato in posizione inferiore, all’interno del SYLDA) sarà operato da Yahsat, degli Emirati Arabi Uniti. Peserà al lancio 3.795 kg ed è costruito da OrbitalATK su piattaforma GEOStar-3. Sarà posizionato a 20° Ovest, per fornire servizi internet e dati in banda Ka, alle popolazioni dell’Africa e del Brasile.

La “campagna” VA241 è iniziata alla fine del novembre scorso, con l’arrivo in Guiana del core e delle altre componenti dell’Ariane prodotti in Europa. Ecco le immagini che lo documentano.

Tra il 27 novembre e il 1° dicembre i pezzi dell’Ariane sono stati spacchettati ed montati in verticale. Ecco l’upperstage criogenico.

Intanto il 29 novembre è arrivato a Kourou Al Yah 3. Eccolo.

Tra il 13 e il 15 dicembre si sono completati i test e il carico dei propellenti

SES-14 è invece arrivato il 22 dicembre

e il 23 è emerso dal container, in tutto il suo splendore

Il 2 gennaio c’è stat il fit-check

e il 3 il carico dei propellenti

L’8 gennaio, l’Ariane è stato trasferito al BAF

Le immagini, gentilmente fornite da CNES (https://www.flickr.com/photos/cnes/albums/72157664586684608) per ora si concludono a questo punto, ma già sappiamo che, tra il 10 e il 17 gennaio i due satelliti sono stati montati sugli adattatori e trasferiti al BAF dove sono stati integrati.

Ce lo dice anche il presskit, già disponibile:

http://www.arianespace.com/wp-content/uploads/2018/01/VA241-launchkit-EN2.pdf

Coming Soon.

https://www.youtube.com/embed/FWH8c82cFP8

Presentazione dei satelliti.

https://www.youtube.com/embed/h800YD5fJPs

https://www.youtube.com/embed/JSc12MxcGI0

Razzo in rampa.

Inganniamo l’attesa del lancio con un’immagine ravvicinata del fairing che rivela un dettaglio che non abbiamo chiarito:

Cosa c’entra il logo della NASA con questo volo? :astonished: Il fatto è che SES-14 ospita un payload dell’agenzia spaziale USA. Il [i]Global-Scale Observations of the Limb and Disk /i, uno strumento per una ricerca su termosfera e ionosofera.

Ecco un video di presentazione

https://www.youtube.com/embed/aLMkB9jsgoo

https://www.nasa.gov/content/goddard/gold

Altre immagini dell’Ariane 5 in rampa

Ed ecco i link per seguire la diretta (inizio tra una quarantina di minuti)

Sul sito di Arianespace: http://www.arianespace.com/mission/ariane-flight-va241/

Sul sito di Cnes:

  • versione francese:

  • versione inglese:

Lancio avvenuto con successo. :smile:

Confermata ufficialmente un’anomalia. La telemetria si è definitivamente interrotta poco dopo l’accensione del secondo stadio.

Questo è terribilmente preoccupante. [emoji17]

Il video del lancio.

https://www.youtube.com/embed/iR3D1Fxk0P8

Buone notizie. :stuck_out_tongue_winking_eye:

Arianespace has issued a statement on tonight's mission, confirming both satellites are on orbit and continuing their missions.

“The launcher’s liftoff took place on January 25, 2018, at 720 p.m. (French Guiana time). A few seconds after ignition of the upper stage, the second tracking station located in Natal, Brazil, did not acquire the launcher telemetry. This lack of telemetry lasted throughout the rest of powered flight.
Subsequently, both satellites were confirmed separated, acquired and they are on orbit. SES-14 and Al Yah 3 are communicating with their respective control centers. Both missions are continuing.”

Quindi è stato solo un problema di mancato ricevimento del segnale?

Comunque è un’ottima notizia, posso andare a dormire. :zzz:

Attendiamo i parametri orbitali dei satelliti per capire se sono nelle posizioni corrette. Ma perlomeno sembra scongiurato un fallimento distruttivo.

Dolce risveglio per chi era andato a letto con l’anomalia…

Testo completo del comunicato ufficiale di Arianespace :smile:

“Il decollo del lanciatore è avvenuto il 25 gennaio 2018 alle 19:20. Pochi secondi dopo l’accensione dello stadio superiore, la seconda stazione di tracking situata a Natal, in Brasile, non ha acquisito la telemetria del lanciatore. Questa mancanza di telemetria è durata per tutto il resto del volo propulso. Successivamente, si è avuta la conferma che entrambi i satelliti si sono separati, che comunicano, e sono in orbita. SES-14 e Al Yah 3 sono collegati con i rispettivi centri di controllo. Entrambe le missioni stanno continuando.”

http://www.arianespace.com/wp-content/uploads/2018/01/CDP-18-05-VA241-update-FR.pdf

Però ci sono voci di satelliti rilasciati in posizioni non nominali e di una traiettoria imperfetta del lanciatore :astonished:

https://sg.news.yahoo.com/ariane-5-satellites-orbit-not-location-031339516.html?soc_src=social-sh&soc_trk=tw

Yez…

SES conferma di aver stabilito il collegamento con SES-14 e aggiunge che il satellite gode di buona salute. Dice anche che nonostante l’anomalia il satellite è “on track”. Quindi, probabilmente, l’orbita non è così sbagliata.

EDIT. Scusate non avevo visto il link al comunicato di SES, un po’ più esplicito, linkato:

Qui si dice che stanno mettendo a punto “a new orbit raising plan”. Quindi, al contrario, si conferma che l’orbita non era giusta. SES-14 raggiungera la sua posizione orbitale (47.5° Ovest) con quattro settimane di ritardo sul previsto.

Per ora YahSat non si sbilancia sui tempi di raggiungimento della sua posizione in GEO.

questa è la frase piu importante di tutto però:

SES confirms that the spacecraft is in good health, all subsystems on board are nominal, and the satellite is expected to meet the designed life time.

:beer:

Quanti lanci buoni consecutivi ha inanellato Ariane5 ?

Con questo dovrebbero essere 64.

64…stamattina leggevo un articolo su Repubblica sulla notizia in cui venivano anche riportati i fallimenti o parziali fallimenti dell’Ariane V ma nessuna parola sul fatto che sia uno dei lanciatori più affidabili mai costruiti dall’uomo…insomma un non appassionato che abbia letto quell’articolo potrebbe farsi tranquillamente un’idea negativa sull’Ariane

edit: hanno modificato l’articolo della mattinata con le nuove informazioni in merito ai satelliti e fortunatamente eliminando le infelici righe di cui parlavo prima :slight_smile: