ASI su Odeon TV 22 febbraio 2007

Questo comunicato mi è arrivato pochi minuti fa dall’ASI

Paolo D’Angelo

In questa puntata “Rebus, questioni di conoscenza” ci porta nello spazio
insieme a Mario Cosmo dell’Agenzia Spaziale Italiana
L’ASI presenta domani sera le caratteristiche del programma ‘Galileo’,
un sistema di navigazione satellitare per uso commerciale sotto controllo civile

Milano, 21 febbraio 2007 – Giovedì 22 febbraio alle ore 21.10 su Odeon (Odeon Sat - canale 827 piattaforma SKY) va onda la quarta puntata della nuova serie di “Rebus, questioni di conoscenza” la trasmissione dedicata al mondo della scienza curata e condotta dal giornalista Maurizio Decollanz.
Ospite della rubrica ‘Presenze’, Mario Cosmo – responsabile Unità Telecomunicazione e Navigazione dell’Agenzia Spaziale Italiana. Insieme a lui scopriremo i segreti dello spazio e il programma studiato dall’ASI, in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), denominato Galileo. Il sistema Galileo è un sistema di navigazione satellitare per uso commerciale sotto controllo civile[1] che consentirà di conoscere la posizione di persone e mezzi con una precisione di pochi metri. La garanzia di continuità nell’emissione del segnale offrirà una prestazione che non è garantita, per usi civili, dai sistemi militari GPS e GLONASS.
Laureato in Ingegneria Aerospaziale nel 1987 a Napoli, Mario Cosmo, prima dell’esperienza in ASI - Agenzia Spaziale Italiana, ha lavorato per oltre 20 anni al Centro di Astrofisica Spaziale dell’Università di Harvard negli Stati Uniti dove è stato coinvolto in molti programmi spaziali della NASA. Ha ricevuto il Premio “Giuseppe Colombo” dall’Accademia Nazionale dei Lincei di Roma.
Nelle rubriche di questa puntata si parlerà di freddo, spazio e nanotecnologie nei documentari della serie Explorations e ancora si farà la conoscenza di Leonardo da Vinci nella rubrica “Pillole di scienza” e grazie alle favolose immagini realizzate dall’Acquario di Genova verrà trattato l’allattamento delle foche, nella rubrica “Perle dal mare”.
Ma “Rebus, questioni di conoscenza” guiderà il telespettatore anche nel mondo de “L’inspiegabile spiegato” dove, attraverso le interpretazioni di Massimo Polidoro – Segretario nazionale e co-fondatore insieme a Piero Angela, Margherita Hack e Silvio Garattini del Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale (CICAP) – cercherà di chiarire misteri ed enigmi di vario tipo nel campo della psicologia dell’insolito, del paranormale e di eventi soprannaturali. “L’inspiegabile spiegato” questa settimana rievocherà le mitiche fate di Sherlock Holmes.
L’archivio delle puntate della nuova stagione di “Rebus, questioni di conoscenza” sarà visibile online ciccando su:
http://archivio.odeontv.net/rebus_archivio.htm
“Rebus, questioni di conoscenza”
è una trasmissione curata e condotta da Maurizio Decollanz,
basata su un’idea di Riccardo Pasini, direttore dei programmi di Odeon.
In onda tutti i giovedì dalle ore 21.10 sul Circuito Odeon
La syndacation ODEON rappresenta una delle più importanti realtà italiane nel settore televisivo diffondendo il segnale attraverso emittenti locali sparse in tutto il territorio nazionale.

Odeon, emittente televisiva nazionale, è visibile sulle 13 emittenti locali regionali che fanno parte del Circuito.
In Campania su Napoli Canale 21 - In Emilia Romagna su Telecentro - In Friuli su Canale 6 - In Lazio su Rete Oro - In Liguria su Telegenova - In Lombardia su Telereporter - In Piemonte su Videonord e Video Novara - In Puglia e Basilicata su Teleregione Puglia - In Sicilia su TeleMed e Telereporter Sud - In Toscana e Umbria su RTV 38 - In Veneto su Tele Alto Veneto - In Calabria e Sardegna su Telereporter Sud.
In Abruzzo, Calabria, Marche, Trentino Alto Adige e Sardegna su Odeon Sat.

Sul satellite Odeon è visibile impostando i seguenti parametri di sintonizzazione:

Satellite: Eutelsat Hot Bird 6 Posizione: 13° Est
Trasponder: 134 Frequenza: 11.199,66 Mhz
Polarizzazione: Verticale Symbolrate: 27500
Fec: 5/6 Epg: Odeon Tv – Odeon Sat
Piattaforma Sky: canale 827

Toh, un’altra frequenza da puntare con la mia parabolina motorizzata…