Baikonur avrà un "concorrente"?

Secondo le dichiarazioni fatte da Perminov la Russia sta studiando la possibilità di avere un proprio cosmodromo “man rated” all’interno del territorio russo (Baikonur è in territorio kazako).
Attualmente la Russia paga 115 milioni di dollari all’anno allo stato del Kazakhstan come indennizzo del territorio, l’accordo firmato nel 2005 vale fino al 2050. La proposta sarà inviata al governo russo, attualmente esiste il cosmodromo di Plesetsk in territorio russo ma non è utilizzabile per missioni umane.
Perminov ha annunciato maggiori dettagli nelle prossime settimane.

http://www.spacedaily.com/reports/Russia_May_Open_New_Space_Launch_Site_999.html