Bepi Colombo: la cronaca del lungo viaggio verso Mercurio

Ecco un’immagine riassuntiva del viaggio verso Mercurio che evidenzia le manovre da effettuare, sia di tipo SEP (Solar Electric Propulsion) che gravitazionale:


[L’immagine è tratta da questo articolo pubblico, pag. 1]

Ci troviamo al momento poco a destra della seconda linea blu verticale, il flyby con la Terra avvenuto qualche settimana fa. BepiColombo ha fatto un uso intensivo di SEP fin’ora, ma ha spento i motori e li riaccenderà solo poco prima del secondo flyby di Venere, quindi a metà del 2021, e per poco tempo. I SEP verranno usati più intensamente in prossimità di Mercurio, per aiutare a correggere la traiettoria per durante la fase finale.

Notate come è evidente da questo grafico la maggiore eccentricità dell’orbita di Mercurio rispetto a Venere e la Terra: l’oscillazione dell’onda in celestino è dovuta proprio alla differenza tra afelio e perielio di Mercurio. Notate anche come sono importanti i flyby di Terra e Venere, in particolare l’abbassamento degli apsidi è notevole dopo l’incontro con questi 2 pianeti (ben 0,2-0,3 au).

8 Mi Piace

Tutte le immagini del fly-by con la Terra sono disponibili qui: https://archives.esac.esa.int/psa/#!Image%20View/MCAM=instrument

1 Mi Piace

I think it’s so cool, like a musique concrète composition.

una delle sequenze del flyby della Terra da parte di Bepi Colombo premiate dall’ESA

2 Mi Piace

eccone un’altra con Bepi Colombo che passa attraverso IC 4592, nebulosa Testa di Cavallo Blu nella costellazione dello Scorpione

2 Mi Piace

Con intervista interessante a Elsa Montagnon, Spacecraft Operations Manager della missione reale.

1 Mi Piace

Ecco come avverrà il primo sorvolo di Venere, evidenziando l’ambiente di particelle dovuto al vento solare e all’interazione col pianeta. Bepi partirà dalla zona “coperta dal vento” (linea rossa):


[credit Markus Fraenz, MPI, Goettingen, Germany]

L’immagine sopra viene dal sito ESA di coordinazione scientifica per il sorvolo di Venere:
https://www.cosmos.esa.int/web/bepicolombo-flyby/venus1flyby
C’è anche un sito di coordinazione amatoriale per l’osservazione di Venere da Terra durante il sorvolo di BepiColombo:
http://pvol2.ehu.eus/bc/Venus/
E non dimentichiamo che in orbita c’è anche Akatsuki che non si lascerà sfuggire l’evento:

11 Mi Piace

Media Inaf ha intervistato Valeria Mangano, ricercatrice presso INAF stesso.
Si parla del flyby di BepiColombo, che arriverà a circa 10k km di distanza da Venere per la prima volta il 15 ottobre.
Questo permetterà a moltissimi ricercatori di compiere diverse analisi attraverso gli strumenti dei due satelliti (ricordo che il loro obiettivo è studiare superficie, interno, esosfera (primo) e magnetosfera (secondo)).

Vi lascio il link e, visto che si tratta comunque di piccole aggiunte molto discorsive, evito direttamente di fare un riassunto.

https://www.media.inaf.it/2020/09/23/fosfina-venere-bepicolombo/amp/?

Aggiungo solo che, tra le varie cose, si parlerà anche di fosfina, di cui abbiamo ampiamente discusso nel thread dedicato.

1 Mi Piace

Manca una settimana al flyby di Venere oppure 5 milioni di chilometri.

Sul questo sito si può osservare la posizione in tempo reale della sonda, un po’ meno dettagliatamente di NASA Eyes.

3 Mi Piace

Animazione del fly-by.

4 Mi Piace

La sonda è entrata nella sfera di Hill di Venere, la regione dove l’attrazione del pianeta è più forte di quella del Sole. Da questa esperienza ne uscirà perturbata (nella sua orbita).

8 Mi Piace

In occasione del flyby ci sarà un episodio di UPLINK 25: il 2020-10-15T19:00:00Z il Project Scientist di Bepi Colombo e lo SpaceCraft Operations Manager saranno live.

3 Mi Piace

una delle prime foto da parte di Bepi Colombo durante il flyby di Venere

3 Mi Piace

una animazione della probabile visuale di Bebi Colombo durante il flyby di Venere effettuato nelle prime ore del mattino del 15 ottobre 2020

4 Mi Piace

Nuovo articolo di Simone Montrasio pubblicato su AstronautiNEWS.it

5 Mi Piace

ecco una prima foto dalla minima distanza da Venere

1 Mi Piace

Simpaticissimo l’account MTM, che non scrive ma “emojia”.

La gif del tweet è risultato di una composizione di 64 immagini catturate dalla Monitoring Camera 3 a bordo del Mercury Transfer Module (MTM), tra 2020-10-14T06:58:00Z2020-10-14T13:57:00Z, ad una distanza tra i 600 000 e i 400 000 chilometri da Venere. L’intervallo temporale tra ogni immagine è di circa 3 minuti, ad una risoluzione di 1024x1024 pixel. Le foto, scattate in bianco e nero, sono state leggermente processate per migliorare luminosità e contrasto.

Fonte: ESA - 64 photos taken from Monitoring Camera 3.

2 Mi Piace

La sequenza del flyby

3 Mi Piace

Il modulo di anticoincidenza di BepiColombo per scartare i falsi positivi dall’analisi del flusso di ioni proveniente da Venere è stato fatto in Slovacchia:

2 Mi Piace