Ci risentiamo tra 18 giorni ...


#1

… se non mi riesce per sbaglio di collegarmi da qualche internet point. Come ho ripetutamente accennato vado negli USA a trovare parenti e di passaggio farò una capatina al KSC, spero di riuscire a fare qualche bella foto e di farvela vedere.
A risentirci presto.


#2

Buon viaggio Vittorio.

Riesci ad andare al KSC per il landing di Atlantis?


#3

Buon viaggio e buon divertimento!
Aspettiamo il tuo resoconto! :wink:
Ma non ti mettere fretta e goditi ogni molecola del KSC! :stuck_out_tongue_winking_eye:


#4

Buon KSC allora! Goditelo e fai un mucchio di foto!!

…e ricordati di noi… :cry:


#5

A risentirci! Torna con un bel po’ di foto e ricordati che c’è quel lavoretto da finire :sunglasses: :wink:


#6

buon viaggio! ci aspettiamo un tuo resoconto di ritorno dal tempio dello spazio :smiley:


#7

Buon Viaggio! :star_struck:


#8

Buon viaggio!


#9

Mi associo agli auguri.
P.S. attento allo space-shop! Provoca assuefazione.


#10

Buon viaggio,io intanto rosiko. :face_with_thermometer:
:stuck_out_tongue_winking_eye:


#11

Lo Shop?
Non provoca assuefazione, ma dipendenza!!!

E’ un posto dannato e da evitare come la peste: se c’entri dovranno tirarti fuori con il carro attrezzi… :stuck_out_tongue_winking_eye:


#12

Intanto da casa di mio fratello grazie degli auguri. Oltre al KSC probabilmente riesco a fare una puntatina al JSC di Houston

Sono li’ il 25, Atlantis purtroppo atterra il 26 :rage: :cry: . Dipende tutto da che ora atterra, se atterra di prima mattina della Florida dovrei riuscire a vederlo, se atterra nel pomeriggio no…


#13

A parte la visita vera e propria del JSC di Houston il 22 maggio e quella al KSC che ho fatto il 25 maggio (e di cui racconterò a parte con immagini, se gli admin del Forum me lo permettono, ovviamente) mia moglie (santa donna) si è prestata più che volentieri ad alzarci alle 5:30 del 26 maggio per andare a vedere l’atterraggio di STS 132. L’ora era così antelucana perchè avevamo l’albergo a Orlando (circa una 50ina di miglia dal KSC e quindi un’ora di auto). Al contrario della mattinata del 25 maggio iniziata con il classico temporalone similtropicale che poi si è risolto in una stupenda e calda giornata di sole, la mattina del 26 maggio appariva perfetta per l’atterraggio: cielo limpido, visibilità elevata, lieve brezza da NW (in senso contrario alla pista di atterraggio). Il KSC per l’occasione apriva alle 7:30. Arriviamo in tempo per l’apertura, e comincio a chiedere informazioni per poter vedere l’atterraggio. Purtroppo gli unici bus che vanno alla pista sono ovviamente riservati ai parenti e agli amici e non partono nemmeno i bus navetta per la LC39 observing tower da dove si sarebbe potuto con il sole alle spalle osservare tutta la planata finale, anche se la pista vera e propria è nascosta fra gli alberi. Quindi mi consigliano gli addetti del KSC che l’unica è mettersi all’Astronaut Memorial che è abbastanza aperto e si ha una visione a 360°, e filmare-fotografare da lì. Unico inconveniente in caso di arrivo dal mare: c’è il sole contro (sono le 8:30 circa…). Intanto per tutto il KSC gli altoparlanti diffondono le notizie riguardo la discesa dello Shuttle. Sorvola il mar dei Caraibi, passa su Cuba, arriva alle coste della Florida, è sul lago Okechobee e qui vi lascio con ciò che sono riuscito a filmare…

E’ spuntato dal nulla fuori dal sole :fearful: :rage: :disappointed: :cry: e per fortuna mia moglie me lo ha indicato! Tenete conto che avevo anche il cavalletto, ma non sono proprio riuscito a inquadrarlo, e lo zoom non era nemmeno al massimo. Purtroppo meglio di così non mi è riuscito… Che sfiga una occasione così mai più nella mia vita, sigh! Pazienza …

Edit: ho ricaricato il video, perchè Youtube non me lo aveva caricato correttamente, scusate il disguido.


#14

Grande Vittorio!


#15

Bello il doppio BOOM sonico! :ok_hand:
Deve essere stata davvero una bellissima emozione!


#16

Eh, il video non è mosso solo perchè avevo il cavalletto, se no… Mia moglie ha fatto un salto!


#17

Complimenti! Sei l’unico qui sul forum ad aver assistito a un atterraggio, o mi sbaglio?


#18

Grande Vittorio!
Ho aggiunto il tuo video fra i miei preferiti di Y.T.!!


#19

anche Io!!
INVIDIA!!!


#20

Dopo aver rimesso a posto le foto e il video (se volete qualcosina posso provare a caricare sul “tubo” ciò che ho) stasera comincio a farvi un resoconto della parte che molti di voi non avranno visto e cioè il Johnson Space Center di Houston. E’ per certi versi all’opposto del KSC, in quanto è più dedicato alle famiglie e ai bambini, per familiarizzarli con lo spazio e invogliarli a diventare astronauti. Nel contempo, però, presenta dei lati notevolmente interessanti, con la visita a strutture storiche (la sala Mission Control delle missioni Gemini, Apollo e STS fino al 1990) e attuali, quali alcune zone di allenamento degli astronauti. Questa parte della visita purtroppo per problemi di tempo me la sono persa :flushed: . Se qualcuno ci andrà consiglio vivamente a meno di non conoscere bene l’inglese o lo spagnolo di non prendere l’audioguida, perchè è unicamente in quelle due lingue (e difatti mia moglie che non conosce ne una lingua ne l’altra se la è portata dietro per nulla…). Nell’ingresso (ghiacciato, al solito come in tutti i locali texani fuori 33°, dentro 19°…) ci sono sulla sinistra uno shop center e il fotografo dove farsi fare la foto ricordo vestiti da astronauta oppure in assenza di peso all’interno della ISS (utilizzando il trucco del chromakey) e sulla destra l’ingresso a due auditorium dove si svolgono proiezioni di lanci e miniconferenze che illustrano l’attività in corso (per esempio in quel giorno parlavano del FD 9 di STS132). Dietro a questi due auditorium si accede alla sezione “memorabilia” che presenta alcuni pezzi realmente interessanti: La Mercury 9 di Gordo Cooper, la Gemini 6 di Schirra e Stafford e la Apollo 17 di Cernan, Schmitt e Evans.