Come difendere la ISS dai detriti orbitali

Ottimo articolo! Complimenti

Sent from my Lumia using Tapatalk

Nella Flight Contro Room della ISS chi si occupa di questo aspetto operativo è il Trajectory Operations Officer (TOPO).

Se la Stazione fosse tutta italiana la postazione si chiamerebbe Monitoraggio Orbita e Utilizzazione Spostamenti di Emergenza (MOUSE).

A parte gli scherzi bellissimo articolo.

grazie!

Gli MMOD mi appassionano particolarmente :))

Sì, molto interessante. Ad esempio, non sapevo dei tessuti ceramici.
Beh, se riesco a prendere degli MMOD te ne regalo qualcuno :slight_smile:

hai una birra pagata ad Arezzo allora :slight_smile:

Aha, ora ho capito il perchè di quell’altra domanda :slight_smile:
Ottimo riassunto comunque. :clap:

Geniale

vedo se riesco a trovare altri closeup.

intanto ho trovato questo report del 2019 sugli impatti più significativi a varie componenti della ISS

4 Mi Piace

Uno dei tanti motivi per cui una certa capacita di “downmass” (carico che puo’ essere riportata a terra) e’ essenziale.

La ISS e’ un esperimento di durata multidecennale che produce informazioni preziosissime che ci vorrebbero altri decenni per ricostruire partendo da zero, anche con risorse infinite.

Particolare dei test alle protezioni MMOD poste sulle BCDU (Battery Charge/Discharge Unit)

preso da questo pdf NASA

ancora non riesco a trovare nulla sulla unità riportata a terra… :unamused:

2 Mi Piace

Ok, ancora nessun report dettagliato per il BCDU, le immagini sono state scattate da Tristan Moody, uno che ci sta lavorando su.

Interessante comunque il thread del tweet originario


Qui un altro closeup

2 Mi Piace

Beh ma non credo che la BCDU l’abbiano portata giù per via dei detriti.

Quello è un dettaglio interessante, ma direi che l’MMOD ha fatto ottimamente il suo lavoro

2 Mi Piace