Comunicazioni nello spazio profondo ESA e NASA

Da qualche mese seguivo la pagina del DSN della NASA:


è utile per tracciare in tempo reale la connettività a Terra delle sonde nello spazio profondo, con qualche dettaglio in più, non sui contenuti della comunicazione ma su altri dettagli tecnici. Ad esempio, si poteva vedere la banda di trasferimento dati, che per le sonde lontane era dell’ordine di pochi byte al secondo, che chiarisce anche il perché ci mettono mesi a scaricare un immagine di Plutone.

Oggi ho trovato uno strumento equivalente per le missioni dell’ESA che vi volevo segnalare:
http://estracknow.esa.int
O almeno, quasi equivalente. Anche qui ci sono alcuni dati in tempo reale, non gli stessi, non trovo informazioni sulla banda di connessione, ad esempio.

Mi sorprende come riescano a comunicare anche ora con le sonde marziane, visto che dovremmo essere nel periodo di congiunzione solare, sia MRO che Mars Express risultano in connessione.

4 Mi Piace

Grazie per i link! :smiley:

Forse in questo periodo si limitano ad acquisire il beacon? Sarebbe interessante saperlo. Chissà se @marcozambi può chiedere?

Oggi Marte e Mercurio sono praticamente alla distanza angolare minima dal Sole. Marte è a 1°8’, e Mercurio è a 1°48’. Molto più della larghezza di fascio delle parabole in banda X, ma forse il Sole cade nei lobi secondari, aumentando il rumore di fondo. Oltre a questo, Marte è anche, ovviamente, alla massima distanza da Terra. Nei giorni prossimi le cose cambieranno velocmente, prima per Mercurio che per Marte.

1 Mi Piace