Consorzio russo al lavoro sull’ibernazione nello spazio


#1

#2

Mi sa che ne passerà di tempo prima che questa tecnologia sia operativa ,ma come si dice da qualcosa bisogna pur iniziare.


#3

Mi aspetto un interessamento della Alcor a questo punto


#4

Sempre se sarà davvero possibile ibernare qualcuno.
Io sinceramente ne dubito.


#5

Non ho capito se si parla di criogenia o ibernazione, l’articolo mi pare un pò mescolato, o forse non ho capito io.
Perché l’ibernazione é fantascienza, perché iniziare nello spazio la sperimentazione di un qualcosa che non esiste neppure sulla terra?


#6

Astro_Livio, esattamente quello che ho pensato anche io… che possa essere una manovra pubblicitaria per convincere altre persone a pagare per diventare dei ghiaccioli postmortem? Mah


#7

Condivido tutte le perplessita’ dei commenti precedenti…sembra molto una singolare operazione di marketing.
Allora perche’ non la grafite come Han Solo? :wink:


#8

Penso che comunque si parli di ibernazione , che ha senso solo per missioni oltre Marte in quanto se un giorno decideremo di avere dei motori interplanetari potremmo andare su Marte in pochi mesi e prima che andremo su Giove forse questo secolo sarà già finito,oltretutto mi chiedo in quanto tempo si potrebbe andare in orbita di Giove con un motore al plasma tipo il VASIMR.


#9

Perchè era la Carbonite… ah ah ah :nerd: