Contatto radio con la ISS con mezzi "di fortuna"


#1

Guardate con che mezzi si riesce a parlare con la ISS:

http://www.youtube.com/watch?v=IIMSM-HGfjE&feature=player_embedded#!

Soli 5 W di potenza e una antenna a base magnetica da installare sull’automobile.

C’e’ da dire che la posizione aiuta. Sulla costa occidentale degli stati uniti, la sua antenna è una delle prime ad essere in vista della ISS in arrivo dall’oceano Pacifico.

Ho tentato innumerevoli volte di contattare Bill Mc Arthur, qualche anno fa, con un setup molto simile, senza successo.


#2

Anche la qualità audio non sembra male.


#3

bellissimo…

ma come fa uno a mettersi in contatto?? cioè come’è la procedura?? non credo basti provare e uno al volo sulla ISS risponde, ci sono orari ecc… immagino!?


#4

La ISS ha una stazione radioamatoriale nel segmento russo. Una nuova stazione verrà installata da Paolo Nespoli in Columbus.
La stazione è spesso spenta o agisce come un digipeater APRS
A volte capita che qualcuno degli astronauti si appassioni al contatto con il pianeta attraverso questo mezzo:
E’ stato il caso di Bill McArthur qualche anno fa, che macinava contatti su contatti ogni sera fino a raggiungere il DXCC (semplificando, 100 diverse nazioni contattate)
Ora Doug Wheelock sembra essere piuttosto attivo.

su [www.issfanclub.com].
A volte capita che qualcuno degli astronauti si appassioni al contatto con il pianeta attraverso questo mezzo:
E’ stato il caso di Bill McArthur qualche anno fa, che macinava contatti su contatti ogni sera fino a raggiungere il DXCC (semplificando, 100 diverse nazioni contattate)
Ora Doug Wheelock sembra essere piuttosto attivo.

su [url=http://www.issfanclub.com]www.issfanclub.com](http://www.issfanclub.com) trovi i report di attività dei passaggi precedenti.

Chiaramente devi essere un radioamatore ed avere un minimo di attrezzatura.


#5

Cavolo devo rispolverare il mio patentino e la radio… :slight_smile: anche solo per essere ready in caso di necessità :slight_smile:


#6

Che spettacolo, quindi funziona sul serio :slight_smile: Alla CON vi farò un po’ di domande!


#7

Mike ti volevo fare una domanda (tieni conto che la mia esperienza radioamatoriale si ferma all’uso del CB).
Del video ciò che mi stupisce di più, non è tanto il fatto che riesca a ricevere, ma piuttosto che sia riuscito a trasmettere sin all’ISS con quell’antenna.
Era un passaggio a 40° massimo sull’orizzonte e lui la becca quasi subito (dunque quando era ancor più bassa), e il suo patio nel giardino non mi sembra poi così sgombro da case/alberi.
Tu che dici?

Perché non doveva funzionare Ste?


#8

Per ricevere se hai una buona radio non è un grosso problema…
La trasmissione be… 5W possono essere tanti o pochi.
Un antenna direzionale aiuta, ma non credo ne abbia usata una con un cono molto stretto, altrimenti doveva seguirla leggermente.

Cmq mi piacerebbe provare, anche solo ricevere… per me sarebbe già un ottimo risultato.


#9

La ricezione avviene senza nessun tipo di problema già con qualsiasi antenna di default del più sfigato RTX cinese (appropo’, Dario - se leggi -, come ti trovi con quello che hai preso? Stavo pensando di fare un po’ di esperimenti radio/VoIP nelle vacanze Natalizie e mi affiderei ad un coso del genere :slight_smile: )

Non era per nulla direttiva l’antenna. Il diagramma di irradiazione, essendo una groundplane, era fondamentalmente un toroide.
Questo significa che se posta perpendicolare al suolo (con il vassoio usato appunto come ground plane) il massimo del guadagno si ha per angoli bassi.
il guadagno DIMINUISCE quando la ISS si trova molto in alto e vicina, rispetto a quando è sull’orizzonte!

Case e alberi hanno un effetto limitato. E se non si è in montagna o collina, bastano davvero pochi gradi sopra l’orizzonte per avere un percorso pressochè libero tra l’antenna e la ISS.

A chi lo dici.


#10

Ecco, la vicinanza/altezza della ISS era un false friend per un radio-caprone come me :slight_smile:


#11

Evidentemente il motivo è perchè non hai un cappellino con la tua sigla stampata sopra …


#12

Dunque, l’apparato mi sembra ben congegnato, non è il solito plasticone, i comandi sono solidi e l’aspetto esteriore (plastiche,montaggio ecc) è buono. Attualmente, dato che non ho ancora il patentino, lo uso solo per SWL ergo … vai di scanner sulle 2 bande … senza troppe pretese. Detto questo, non sono in grado di fare considerazioni sulle sue performance generali in trasmissione e, a questo punto, potremmo accordarci in modo tale da unire gli intenti.
Te lo potrei concedere in “prestito d’uso” per i tuoi scopi, così lo testi per bene e puoi trarre le opportune valutazioni sulle sue reali capacità … Che ne dici? se per te è “GO” te lo porto Sabato mattina all’Atronauticon.


#13

Domanda ingenua: qualche radioamatore in zona può portare della strumentazione leggere per fare delle prove alla CON? O magari dopocena?


#14

Bhè il Wouxun è a disposizione …


#15

Domanda da profano, visto che non ne capisco una mazza: su cosa si basano i codici con cui si identificano? Perchè Wheels si identifica come LWI?


#16

Si che ce l’ho, praticamente identico a quello.
Solo che è in garage poggiato sopra la radio. Alla prima occasione lo fotografo :slight_smile:


#17

Sono i callsign delle stazioni radio. Dopo aver preso la licenza, chiedi un nominativo per la tua stazione radio.
L’organizzazione dei nominativi è fatta seguendo regole proprie dell’ente che li rilascia (in genere, il ministero delle comunicazioni nelle varie regioni. A noi no perche’ da qualche anno non ci e’ dato avere un Ministero delle comunicazioni, ma l’ufficio Comunicazioni del ministero delle Attività Produttive -_-)
Le regole di solito sono basate sulla geografia e sulla “classe” della licenza (in italia non c’e’ più distinzione, ma il mio nominativo, IW1GJS, rappresentava una licenza di classe B, abilitata solo alle VHF e oltre (> 30 MHz)

http://en.wikipedia.org/wiki/Call_sign#Amateur_radio

Wheelock si identifica come NA1SS, il nominativo americano della Stazione spaziale.
La stazione anche un nominativo russo, RS0ISS, utilizzato dal sistema APRS e da una BBS (non piu’ attiva da anni).

—LWI è la fine del nominativo della stazione a cui Wheelock sta rispondendo

Non ho con me la patente, oltre che le radio (tutto a casa dei miei genitori).
Però possiamo chiedere a Gianpietro AKA MrModesty.

I passaggi pero’ sono preserali

19 Nov 19:53:17 10 WNW 19:55:37 22 SW 19:57:57 10 S
20 Nov 07:17:58 10 SW 07:20:51 56 NW 07:23:44 10 NNE
20 Nov 18:43:13 10 NNW 18:46:02 48 NE 18:48:50 10 SE
21 Nov 06:08:59 10 S 06:11:14 20 SE 06:13:30 10 ENE
21 Nov 19:09:17 10 WNW 19:11:26 19 SW 19:13:36 10 S


#18

Sicuramente Gianpietro ha una dotazione “hardware” più adeguata …
Michael, come detto poco sopra, io sarei disposto a prestarti il Wouxun fammi sapere se per te va bene così te lo porto per Sabato mattina.


#19

Per la prova che dobbiamo fare va più che bene, al massimo si ascolta, si constata che non c’e’ niente da ascoltare, e si torna in pizzeria per l’ammazzacaffè :wink:

Portalo pure :slight_smile:


#20

Eccellente…