Conversia in Astronautica

Su di un vecchio numero (settembre/ottobre 1991) dell’autorevole e storica rivista Astronautica, nell’articolo relativo al 1° salone della riconversione dell’industria bellica e dell’innovazione tecnologica dell’ex-Urss (Conversia '91), si descrive l’insolita presenza di una camera di combustione di un propulsore Sojuz (probabilmente RD-107/108) che (secondo quanto specificato in un documento ufficiale) avrebbe portato un cosmonauta giapponese di nome “Tojehira” (il giornalista Toyohiro Akiyama) che, secondo quanto riportato nell’articolo, non risulta abbia mai volato.
Invece “Tojehira” fu il primo turista spaziale “a pagamento”:

http://it.wikipedia.org/wiki/Sojuz_TM-11

Caspita me lo ricordo (d’altra parte ho TUTTA la collezione di Astronautica)…

Ma poi Akiyama ha volato davvero, no???

Caspita me lo ricordo (d'altra parte ho TUTTA la collezione di Astronautica).....

:grinning: Allora ricordi anche che nella rubrica “lettere al Direttore” dello stesso numero compariva un certo Marco Zambianchi di Calolziocorte che chiedeva come ottenere numeri arretrati di Astronautica…

:grinning: Allora ricordi anche che nella rubrica "lettere al Direttore" dello stesso numero compariva un certo Marco Zambianchi di Calolziocorte che chiedeva come ottenere numeri arretrati di Astronautica...

Sinceramente non lo ricordavo (anche perché non sfoglio continuamente i numeri arretrati di Astronautica), quando il nostro Admin me lo fece notare ho fatto (letteralmente) un salto sulla sedia!!

In qualche modo Astronautica è stata il “filo conduttore” che ha portato molti di noi all’attuale Forum, non ultimo lo stesso fondatore di Astronautica, Carlo Tripodi…

Amen. :smiley:

Ma poi Akiyama ha volato davvero, no???

Credo che abbia inanellato 125 orbite per un tempo di volo totale di 7 giorni, 21 ore e 54 minuti a bordo della Sojuz TM-11…

http://www.spacefacts.de/bios/international/english/akiyama_toyohiro.htm

http://www.spacefacts.de/mission/english/soyuz-tm11.htm

In qualche modo Astronautica è stata il "filo conduttore" che ha portato molti di noi all'attuale Forum, non ultimo lo stesso fondatore di Astronautica, Carlo Tripodi...

Puoi raccontare un po’ della storia della rivista Astronautica di Carlo Tripodi? Naturalmente sarebbe gradita anche la testimonianza diretta di Carlo.

Non la conoscevo perché sono arrivato all’astronautica dall’astronomia, non dal mondo aeronautico. Mi interessa l’editoria tecnico-scientifica italiana degli anni '70 e 80, che in alcuni casi ho avuto l’opportunità di conoscere da vicino collaborando con alcune testate.

Paolo Amoroso

Purtroppo nn ho mai incrociato la rivista “Atronautica” nelle mie prime scorribande in edicola,proprio nei primi anni novanta compravo riviste di videogiochi, aeronautica,di scienze ma sfortunamente nn ho mai trovato Astronautica.Non so se sia possibile,ma sarebbe bello leggere qualche numero in formato pdf o simile,anche perchè nn penso ci sia un servizio arretrati.

:grinning: Allora ricordi anche che nella rubrica "lettere al Direttore" dello stesso numero compariva un certo Marco Zambianchi di Calolziocorte che chiedeva come ottenere numeri arretrati di Astronautica...

Sinceramente non lo ricordavo (anche perché non sfoglio continuamente i numeri arretrati di Astronautica), quando il nostro Admin me lo fece notare ho fatto (letteralmente) un salto sulla sedia!!

In qualche modo Astronautica è stata il “filo conduttore” che ha portato molti di noi all’attuale Forum, non ultimo lo stesso fondatore di Astronautica, Carlo Tripodi…

Carlo Tripodi è un carissimo amico, con cui non ho contatti da molti anni. Partecipa anche lui a questo Forum? Scusate la domanda OT.
Grazie,
Giovanni

Carlo Tripodi è un carissimo amico, con cui non ho contatti da molti anni. Partecipa anche lui a questo Forum?

Sì.

Paolo Amoroso

:grinning: Allora ricordi anche che nella rubrica "lettere al Direttore" dello stesso numero compariva un certo Marco Zambianchi di Calolziocorte che chiedeva come ottenere numeri arretrati di Astronautica...

Sinceramente non lo ricordavo (anche perché non sfoglio continuamente i numeri arretrati di Astronautica), quando il nostro Admin me lo fece notare ho fatto (letteralmente) un salto sulla sedia!!

In qualche modo Astronautica è stata il “filo conduttore” che ha portato molti di noi all’attuale Forum, non ultimo lo stesso fondatore di Astronautica, Carlo Tripodi…

Carlo Tripodi è un carissimo amico, con cui non ho contatti da molti anni. Partecipa anche lui a questo Forum? Scusate la domanda OT.
Grazie,
Giovanni

Carlo, oltre ad essere anche un mio caro amico, abita vicino da me, appena lo vedo gli mando i tuoi saluti??

:grinning: Allora ricordi anche che nella rubrica "lettere al Direttore" dello stesso numero compariva un certo Marco Zambianchi di Calolziocorte che chiedeva come ottenere numeri arretrati di Astronautica...

Sinceramente non lo ricordavo (anche perché non sfoglio continuamente i numeri arretrati di Astronautica), quando il nostro Admin me lo fece notare ho fatto (letteralmente) un salto sulla sedia!!

In qualche modo Astronautica è stata il “filo conduttore” che ha portato molti di noi all’attuale Forum, non ultimo lo stesso fondatore di Astronautica, Carlo Tripodi…

Carlo Tripodi è un carissimo amico, con cui non ho contatti da molti anni. Partecipa anche lui a questo Forum? Scusate la domanda OT.
Grazie,
Giovanni

Carlo, oltre ad essere anche un mio caro amico, abita vicino da

me, appena lo vedo gli mando i tuoi saluti??

I miei saluti e un abbraccio.
Grazie!
Giovanni