denominazioni missioni shuttle

Ciao a tutti volevo chiedervi la risposta a una domanda che mi sono sempre posto. Come vengono assegnate le numerazioni alle missioni shuttle?? voglio dire spesso la numerazione non è in ordine cronologico per cui vediamo una missione con un certo numero partire prima di un’altra che ha un numero che precedente: vedasi la STS-121 che è partita prima della sTS-115. é per un problema legato ai ritardi o cosa? Altre missioni poi hanno avuto delle denominazioni anche con le lettere…ad esempio STS-51L (quella del Challenger), STS-51G etc…

finora nessuno mi hai mai chiesto una cosa del genere, però se mi capiterà in futuro almeno saprò cosa rispondere…grazie in anticipo

la risposta qui:

http://www.nasa.gov/missions/highlights/schedule101.html

:slight_smile:

Un’integrazione a quanto scritto nel link NASA.
La nuova numerazione “commerciale” che fu adottata da STS-10 alla tragica missione del Challenger, andava letta così:

  • Il primo numero rappresentava il Fiscal Year nel quale la missione era stata approvata (4 per 1984, 5 per 1985, ecc);
  • Il secondo numero era 1 per i lanci da Cape Canaveral e 2 per quelli (previsti ma mai effettuati) da Vandenberg;
  • La lettera finale indicava l’ordine della missione nell’anno (anche queste non necessariamente in ordine alfabetico, visti ritardi, cancellazioni, ecc.).

Ciao, Fabio

Ai tempi pensavano che avrebbero eseguito decine di missioni l’anno,e che sarebbe stato assurdo arrivare al 1998 con STS-1003.

Ai tempi pensavano che avrebbero eseguito decine di missioni l'anno,e che sarebbe stato assurdo arrivare al 1998 con STS-1003.

Ma la domanda (puramente accademica) nasce spontanea: una volta arrivati al 1989 (supponiamo con una STS 91-N) cosa sarebbe successo? Avrebbero ricominciato daccapo (STS 01-A) ?
Forse non fu solo la scaramanzia, dopo 51-L, che fece abbandonare questa numerazione, insieme al logo NASA “worm”…

Sono d’accordo.Era una denominazione balorda fatta solo per complicare le cose (come quella schifezza anni 70 del “worm”).Meglio lasciare STS seguito dal numero di serie del volo.Personalmente poi non avrei neanche l’acronimo Space Trasportation System,ma avrei battezzato il programma Shuttle con un bel nome scelto dalla mitologia (ad esempio “Prometeo” o “Pegaso”,il cavallo alato).Pensa un pò adesso sul nostro forum un thread dal titolo:“Pegaso-116 MISSION LOG” :wink:

Hai ragione Carmelo, chissà perché mentre tutte le capsule hanno avuto un nome “mitologico”, lo Shuttle è rimasto Shuttle per gli amici e ufficialmente STS…
L’ufficio marketing era stato tagliato?

Bhe, ma non pensi al fatto che il nome mitologico fa perdere, dal mio punto di vista “serietà” alla navetta rinominta…
Insomma, ti suona megio: Space Trasportation System (STS)
oppure: Navetta Spaziale Riutilizzabile Pegaso ( NSRP (???) )

Bhe, ma non pensi al fatto che il nome mitologico fa perdere, dal mio punto di vista "serietà" alla navetta rinominta... Insomma, ti suona megio: Space Trasportation System (STS) oppure: Navetta Spaziale Riutilizzabile Pegaso ( NSRP (???) )

Ciao Everett!
Mi pare che questo sia il tuo primo post.
Benvenuto su ForumAstronautico.it!!!

Come il ruolo istituzionale mi impone (ma è sempre un piacere), oltre al benearrivato ti invito a continuare con la tua attività di posting senza timori reverenziali di sorta, e di cominciare un ambientamento sul forum partendo da questo post.

Sono sempre curioso di sapere come i newbies hanno saputo del ns. forum… Tu che mi dici? :smiley:

Buone discussioni!

Benvenuto Everett!!!
Complimenti per il tuo nick, sono stato un fan sfegatato di PKNA fin dal primo numero! :smiley:

Anche stavolta il forum non si smentisce,ed offre ai suoi lettori una chicca inedita:la vera ragione per cui le missioni dello Shuttle cambiarono denominazione dopo STS-9.La sorprendente risposta si trova nell’intervista a Robert Crippen della NASA Oral History http://www.jsc.nasa.gov/history/oral_histories/CrippenRL/CrippenRL_5-26-06.pdf Capitolo 46 di 95.L’amministratore della NASA James Beggs era SUPERSTIZIOSO,ed era terrorizzato all’idea di avere un STS-13.Così Beggs disse a Crippen,che era designato a comandare la missione "noi non vogliamo un altro Apollo 13 o Shuttle 13,così passiamo ad un nuovo sistema di numerazione.A volte la realtà è più romanzesca della fantasia!

:scream: Pazzesco … giusto per complicare ulteriormente le cose. Bastava un bel sano e gioviale super TT e proseguire con la numerazione originaria… :wink:

ma fare tipo STS 12 bis no?
Cmq è probabile che a volte, per quanto riguarda la numerazione, accada ciò che è accaduto con la Gemini 7 (anteriore) e la Gemini 6A (in origine 6, diventata 6A e posteriore alla 7)?

ma fare tipo STS 12 bis no?
Non volevano farsi ridere dietro da tutti.