Eccellenti le prime immagini del satellite astronomico Akari

Sono di eccellente qualità le prime immagini riprese dal satellite astronomico giapponese nell’infrarosso Akari, riprese il 13 aprile e rese note oggi. Noto in precedenza come Astro-F, Akari è stato posto in orbita polare a 700 chilometri di quota 15 giorni dopo il lancio, il 21 febbraio scorso. Queste prime riprese sono state fatte in sei diverse lunghezze d’onda con i due principali strumenti del telescopio, il Far Infrared Surveyor (FIS) e la near-mid-infrared camera (IRC). Come target sono state scelte la nebulosa IC4954, a 6.000 anni luce della Terra, e la galassia a spirale M81, distante 12 milioni di anni luce (nella foto, fonte JAXA).
«Le foto - ha detto Pedro García-Lario, responsabile del processamento dati per l’Agenzia spaziale europea (ESA), che partecipa al progetto - dimostrano che grazie alla migliore sensibilità e alla risoluzione spaziale di Akari saremo in grado di studiare oggetti più lontani e più deboli di quelli visibili con il precedente telescopio nell’infrarosso, IRAS, di venti anni fa, e potremo per la prima volta osservare oggetti pesantemente oscurati da polveri interstellari, come quelli al centro della nostra galassia».
Comincia ora per Akari la prima fase di missione operativa, che durerà circa sei mesi e sarà dedicata ad una completa osservazione del cielo nell’infrarosso. Seguirà la seconda fase, nel corso della quale Akari sarà puntato su alcune migliaia di sorgenti selezionate. In entrambe le fasi gli astronomi europei avranno a disposizione il 10 per cento del tempo di osservazione.
da dedalonews

La pagina e’ in giapponese, ma le immagini parlano da sole :wink:
http://www.isas.ac.jp/j/snews/2006/0522.shtml

La pagina e' in giapponese, ma le immagini parlano da sole :wink: http://www.isas.ac.jp/j/snews/2006/0522.shtml

O, senza andare troppo lontani
http://www.esa.int/esaCP/SEM8NF9ATME_index_0.html