Ecco i vincitori del COTS

Nel post "Griffin e i privati"si era parlato delle società private che avrebbero dovuto costruire astronavi cargo per la stazione (con eventuali upgrade manned).Oggi la NASA ha selezionato le due società che avendo vinto il COTS riceveranno sovvenzioni dall’ente americano.
Le due società sono:Space Exploration technology (spacex) che verrà sovvenzionata con 278 milioni di dollari per sviluppare la capsula dragon lanciata dal razzo Falcon 9,la seconda è la Rocketplane Kistler,che propone un progetto che nn avevo mai visto.Questa riceverà 207 milioni di dollari.
Nell’articolo prontamente specificano che anche il cev sarà sia un cargo che un ferry per la stazione però la sua realizzazione farebbe si che gli Stati Uniti dovrebbero dipendere da russi europei ed americani nel periodo fino al 2014 :? .In realtà secondo me il Cev nn sarà pronto per il 2014 e quando entrerà in servizio avranno già fatto in modo che la stazione internazionale sia un affare dei privati (ditemi cosa ne pensate nel caso) e il Cev attracchera alla stazione nel viaggio di andata o ritorno dalla Luna.Ecco le foto prima del Dragon e poi del K-1:

Dimenticavo:informazioni più dettagliate sono qui http://www.space.com/news/060818_nasa_cots_wrap.html

Grazie dell’info Mac .Controllero se trovo qualche articolo in Italiano che ne parla :wink:

PS: Speriamo che non ci mettano lo stesso tempo della NASA per costruire astronavi cargo .

Di niente Ombelix!Comunque l’articolo nn dice tanto di più di quello che ho scritto (ovviamente è più dettagliato) comunque se trovi qualcosa in italiano postalo!Spero anch’io che nn ci mettano molto a costruire questi modelli anzi nell’articolo si dice che i primi test saranno già effettuati nel 2008 (mi pare),considera che sono tutti progetti che hanno qualche anno di sviluppo alle spalle ma che solo ora hanno trovato le condizioni giuste per essere realizzati.

Io comunque sono fiducioso,senza voler togliere niente alla NASA ma i privati sotto certi punti di vista sono molto piu efficenti .

Mi pare che ci sia un altro thread sul forum dove ne avevamo parlato, se non ricordo male al momento della scelta dei finalisti tra le diverse compagnie.
Il K1 è un vettore completamente riutilizzabile. Maggiori info nel thread
http://www.forumastronautico.it/deletedlink.php?trashparam=riutilizzabile+completamente+privati+iss&t=2087

Si e vero mi ricordo anche io di quel thread ,comunque staremo a vedere che cosa faranno queste due Compagnie .

Ecco,invece a me era (stranamente) sfuggito,se no avrei postato a quella pagina,vabbè perdonatemi :slight_smile:

Vista in questo modo, l’entrata dei privati nel campo dei trasporti spaziali pare decisamente più ragionevole ed incoraggiante rispetto al turismo.
Il destino della ISS potrebbe avere nuovi inaspettati sviluppi e la NASA potrebbe liberare risorse da dedicare alle “Nuove Frontiere”.
Approvo pienamente questa “New Deal” della NASA e spero che porti a risultati concreti in breve tempo.

Ciao, Fabio

Ci spero molto anch’io!!

Vista in questo modo, l'entrata dei privati nel campo dei trasporti spaziali pare decisamente più ragionevole ed incoraggiante rispetto al turismo.

Si e vero ,inoltre potranno usare questi mezzi anche per il Turismo

Il destino della ISS potrebbe avere nuovi inaspettati sviluppi e la NASA potrebbe liberare risorse da dedicare alle "Nuove Frontiere". Approvo pienamente questa "New Deal" della NASA e spero che porti a risultati concreti in breve tempo.

Io sono convinto che in futuro si debba puntare alla commercializazione della ISS ,e “affittarla” a privati per fare ricerca .

Un chiaro esempio di quello che si potrebbe fare si trova sul sito di Buran
http://staff.marscenter.it/tempesta/ alla voce la Commercializazzione della ISS ,se non lo avete letto fatelo e molto interessante.

Ecco,invece a me era (stranamente) sfuggito,se no avrei postato a quella pagina,vabbè perdonatemi

Non preoccuparti ,non e un problema ,spesso sul forum ho letto la stessa notizia ripetuta nel tempo in diversi Topic .Non sei l’unico e capitato anche a me :wink:[/quote]

Più che preoccuparsi per le società private sulla ISS, io penserei maggiormente al fatto che se ben ricordo, la vita operativa della ISS era stata indicata di 15 anni.
Quando arriverà sia il CEV , sia queste capsule automatiche, ormai sarà giunta alla fine della sua vita operativa.