Effettuato test anti-satellite cinese

Sembra probabile che la Cina abbia sperimentato un sistema “cinetico” per la distruzione di satelliti in orbita, il bersaglio del test sembra essere stato un satellite meteo cinese, questo è quello che si dice su seesat:

I've been hearing murmurings around the community here in Washington that there may have been an extremely energetic event (satellite break-up?) in the last week or so in the LEO altitude range (700-1000 KM). "An enormous amount of debris" in the range of 1000 pieces may have been created.

Has anyone seen anything abnormal of late? I haven’t, nor have I heard anything.

Thanks,

Eric Rosenberg (W3DQ)

I can't see any new debris in that range, but the DMSP F17 rocket continues to show new pieces, but still around 100 only. Break-up Nov. 4 : http://www.satobs.org/seesat/Nov-2006/0144.html
Aviation Week is reporting that the Chinese conducted an anti-sat test on Feng Yun 1C on Jan 11.
>From Aviation Week.

Possibly the source?

Chinese Test Anti-Satellite Weapon
By Craig Covault/Aviation Week & Space Technology
01/17/2007 07:45:59 PM

U. S. intelligence agencies believe China performed a successful
anti-satellite (asat) weapons test at more than 500 mi. altitude Jan. 11
destroying an aging Chinese weather satellite target with a kinetic kill
vehicle launched on board a ballistic

PJ
Sheffield UK

a quanto pare i cinesi cercano di impressionare qualcuno…

Questo test (se davvero è stato realizzato) potrebbe costituire una buona scusa per Russia e Usa per sopprimere del tutto la moratoria ABM, se non sbaglio i test contro i satelliti si erano fermati dopo il collaudo del missile ASAT.
L’ombra della guerra attiva si allarga anche allo spazio, è un brutto segno in questo periodo tormentato da conflitti e violenze.

Sono di oggi tutte le conferme delle agenzie di intelligence USA del test effettuato:

http://www.spacewar.com/reports/China_Trashes_LEO_With_Debris_From_Anti_Satellite_Test_999.html
http://www.spaceref.com/news/viewnews.html?id=1188
http://www.cnn.com/2007/TECH/space/01/18/china.missile/index.html
http://www.nytimes.com/2007/01/18/world/asia/18cnd-china.html?_r=1&hp&ex=1169182800&en=1cccc
5a239b55188&ei=5094&partner=homepage&oref=slogin

Non che la cosa mi sorprenda troppo; mi fa più paura l’idea di una fascia di debrees che circonda la Terra, impedendo sostanzialmente di stare tranquilli durante lanci e soprattutto permanenze prolungate in orbita, come nel caso della ISS.
Ricordate, per chi l’ha visto, lo scenario terroristico dipinto così efficacemente nell’anime di Planetes?

Non che la cosa mi sorprenda troppo; mi fa più paura l'idea di una fascia di debrees che circonda la Terra, impedendo sostanzialmente di stare tranquilli durante lanci e soprattutto permanenze prolungate in orbita, come nel caso della ISS.

Infatti, sempre da seesat:

I just did a quick check using the UCS Satellite database and found there are over 260 operational satellites in similar LEO Sun-Synchronous orbits as was FengYun 1C. All of these are at much increased risk now that there are likely countless bits of debris sharing their orbit.

This event was quite un-neighborly to say the least and the ramifications will
reverberate for quite some time.

G. Hendry

Le possibilità che si sia trattato di un “normale” incidente sono esigue vero ?
Perchè se questi si permettono di fare i loro comodi in LEO, creando di punto in bianco centinaia di “proiettili” vaganti e mettendo a repentaglio la sicurezza di veicoli ed Astronauti, sarebbe il caso di farli smettere subito.
Alla faccia dello sviluppo pacifico e della collaborazione internazionale.

La Cina (ovviamente con questo governo…) sarà un GROSSO problema per l’umanità in futuro e questo è (temo) soltanto l’inizio… ed il problema e che ha pure un seggio permanente all’ONU mentre l’Italia (ad esempio) no…

La Cina (ovviamente con questo governo...) sarà un GROSSO problema per l'umanità in futuro e questo è (temo) soltanto l'inizio... ed il problema e che ha pure un seggio permanente all'ONU mentre l'Italia (ad esempio) no...
Non so.L'Unione Sovietica dei tempi della guerra fredda era un problema ben peggiore.I Cinesi attualmente sono a metà strada tra comunismo e capitalismo (selvaggio).Inoltre la società Cinese,per lo meno nelle città,sta compiendo passi da gigante ed è molto occidentalizzata.Bisogna aver paura dei fanatici (politici o religiosi) che sono disposti a qualunque sacrificio per perseguire la propia causa. Grazie al cielo ai nostri amici orientali oggi piacciono troppo i soldi perchè non ci si possa intendere.
Bisogna aver paura dei fanatici (politici o religiosi) che sono disposti a qualunque sacrificio per perseguire la propia causa.

Sono pienamente d’accordo.
E giusto per fare l’avvocato del diavolo, non mi pare di vedere grosse reazioni al test cinese. Cosa sarebbe successo se l’avesse fatto il sig. Bush?

Ecco le ultime:

Hi.All CNN is now reporting that some satellite experts are saying that the destruction of the FengYun1C satellite may have producted more than 40,000 pieces of debris.They did not say who the experts were.A U.S. state department spokesperson say they are worried by this debris and its effect on man spaceflight and commercial sats. My question is what is the chances of this triggering a cascading event?From what I see on the orbital information on this debris it seems that it could be a big danger to Leo sats.Does anyone remember if the anti-satellite test 20 years ago by the USA cause any damage to other satellites at that time?Does anyone remember how much debris was produced from this test? Regards Thomas Dorman Horizon City,Texas
according to HA, it appears that much of the debris from the 1985 USAF ASAT test has decayed, much of it within 3 years of the test, but some as recently as 1999 and 2000. can anyone find debris from that particular spacecraft, Solwind P78-1, which remains in orbit?

http://heasarc.nasa.gov/docs/heasarc/missions/p78-1.html

http://www.heavens-above.com/satsearchresults.asp?lat=51.479&lng=0.009&alt=17&loc=Greenwich&TZ=GMT

Dall’articolo sul link:

David Wright, co-director of the Global Security Programme at the Union of Concerned Scientists (UCS), a US private advocacy group, said the satellite that was destroyed had a mass of 750 kilos (1,650 pounds) and had been orbiting at an altitude of 850 kilometers (520 miles).

Many commercial, military and navigational satellites orbit in the region of 900 kilometers (560 miles), he said. The maximum altitude of the International Space Station is around 450 kilometers (280 miles).

“The collision would be expected to completely fragment the satellite into millions of pieces of debris – nearly 800 debris fragments of size 10 centimeters (four inches) or larger, nearly 40,000 debris fragments with size between one and 10 centimeters (half to four inches) and some two million fragments of size one millimeter (0.04 inch) or larger,” said Wright.

“At the very high speeds these debris particles would have, particles as small as one millimeter (0.04 inch) can be very destructive.”

http://www.spacewar.com/reports/China_Anti_Satellite_Test_Sparks_Space_Junk_Outcry_999.html

Il test cinese, al di là di ogni considerazione politica (comunismo o capitalismo), mi sembra una provocazione bella e buona. I test abm e antisatellite americani e sovietici vennero effettuati in piena guerra fredda, o comunque in un mondo in cui due mondi contrapposti si fronteggiavano con performance e dimostrazioni di deterrenza. Nella situazione odierna i cinesi avrebbero potuto dimostrare le loro potenzialità col lancio di un satellite di sorveglianza o comunicazione militare. Questo è un modo orientale per riproporre il vecchio tema western del “c’é un nuovo pistolero in città”. Senza contare che di space debris in orbita ce ne sono anche troppi già ora, non dovrebbe esserci bisogno di queste spacconate high tech…

Che sia una specie di risposta a scoppio ritardato ai discorsi dei signori americani sulla “difesa del nostro spazio”??? :roll_eyes:

c’è la conferma ufficiale…

CINA CONFERMA TEST MISSILE ANTI-SATELLITE
PECHINO - La Cina ha confermato di aver effettuato un lancio sperimentale di un missile anti satellite, ma ha detto di non volere una corsa agli armamenti nello spazio. Lo ha detto in una conferenza stampa a Pechino il portavoce del ministero degli Esteri Liu Jian Chao.
Quella di oggi è la prima conferma ufficiale cinese del test spaziale, di cui hanno dato notizia nei giorni scorsi fonti di intelligence occidentali citate dai media americani. Il portavoce Liu Jianchao ha detto che dell’esperimento erano stati informati altri Paesi, tra cui gli Stati Uniti. “La Cina non ha mai partecipato né mai parteciperà a una qualsiasi forma di competizione militare nello spazio”, ha detto il portavoce.
La notizia del test spaziale aveva suscitato preoccupazione nel mondo e le proteste di Usa, Australia e Canada. Il dipartimento di stato americano aveva affermato che il test è un gesto “contrario allo spirito di cooperazione al quale entrambi i paesi aspirano nel settore spaziale civile”. Secondo i servizi segreti occidentali, all’alba del 12 gennaio un missile è stato lanciato contro un satellite cinese in disuso che stava transitando sul territorio cinese. L’ obiettivo è stato colpito e distrutto, dimostrando che Pechino é in grado di raggiungere qualsiasi satellite, tra cui quelli usati dagli Usa per comunicazioni pubbliche e riservate, previsioni meteorologiche, e intelligence.

Il sito web del corriere ha pubblicato un articolo sulla questione:

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecnologie/2007/01_Gennaio/23/proiettili_spaziali.shtml

Più o meno dice cose già conosciute, c’é tuttavia la foto di un militare cinese con dietro la foto del missile che avrebbe compiuto l’intercettazione.

Bella pagina dedicata al test ASAT su celestrak.com, sono scaricabili diverse animazioni e possibili evoluzioni delle orbite dei detriti:

http://www.celestrak.com/events/asat.asp

Cominciano i problemi per la ISS, è già stata compiuta una manovra, spostando l’orbita della stazione, per evitare i frammenti più grossi dell’esplosione… I detriti tracciati per ora sono 523 e ci sono già 5-600 passaggi ravvicinati fra detriti e altri satelliti in orbita al di sotto delle 3 miglia…
Ma i cinesi hanno anche il cervello a mandorla!!! (nel senso delle dimensioni…)

“We are diverting the orbit of the ISS to prevent a possible collision with large fragments of space debris, a decision the Russian Mission Control took together with the Johnson Space Center in Houston,” a Russian Mission Control spokesman told Novosti Friday.
http://upi.com/NewsTrack/view.php?StoryID=20070202-013112-8664r

Ah dimenticavo, questa è la risposta americana:
Washington Times

“The Bush administration has suspended plans to develop space ventures with China, including joint exploration of the moon, in reaction to Beijing’s Jan. 11 test of an anti-satellite weapon that left orbiting debris threatening U.S. and foreign satellites. National Aeronautics and Space Administration spokesman Jason Sharp said the weapon test undermined an agreement reached between President Bush and Chinese President Hu Jintao during an April summit.”

E questa volta non posso che condividere la scelta di giorgino…

Una mossa doverosa e auspicabile, anche se temo che ormai i nostri amici capital-comunisti abbiano in mente di arrivare dove vogliono senza chiedere niente a nessuno. Del resto non mancano loro nè i soldi nè il consenso nazionalista.