Enciclopedia on-line della tecnica

Vi propongo questo interessante sito nel quale potrete ricercare molti termini e sigle tecniche nonchè astronautiche.

http://it-technica.net/

Enciclopedia multimediale online promossa da Bartolomeo Sivaris. Organizzata in tematica Tecnica.

Ad esempio digitando “shuttle” si ottiene:

Space Shuttle

il più impegnativo programma spaziale statunitense; fa uso di vettori riutilizzabili per immettere in orbita terrestre veicoli spaziali che ritornano a terra planando come alianti. La navetta parte dalla superficie terrestre come un razzo tradizionale. Salendo perde i due booster a propellente solido che gli danno la spinta iniziale e poi il grande serbatoio a idrogeno e ossigeno che alimenta i motori principali. Resta l’Orbiter, un grande aerorazzo con ali a delta, che dopo il distacco diventa un satellite terrestre. Terminata la missione spaziale, effettua il rientro utilizzando l’atmosfera come mezzo frenante. Per proteggersi dal riscaldamento per attrito con l’aria che lo farebbe bruciare, è fornito di un costoso rivestimento termico. Il primo Space Shuttle è uscito dalle officine nel 1976 ed è stato utilizzato dalla NASA per una serie di collaudi di volo atmosferico. La seconda navetta, la Columbia (OV 102), ha compiuto invece la prima missione orbitale nel 1981. Nel 1983 è stata la volta della navetta Challenger (OV 099), lanciata per la prima volta nello spazio per l’immissione in orbita di un satellite per telecomunicazioni. Nel 1984 è stato invece effettuato il primo lancio della Discovery (OV 103), con l’immissione in orbita di ben tre satelliti per telecomunicazioni. Nel 1985 ha compiuto il primo volo l’Atlantis (OV 104) per svolgere una missione militare. Nel 1986, il programma delle navette spaziali della NASA è stato funestato da un grave incidente: la Challenger, subito dopo il lancio, è esplosa disintegrandosi e causando la morte di tutto l’equipaggio. La navetta Challenger è stata sostituita dalla NASA con la Endeavour (OV 105), il cui primo volo in orbita si è svolto nel 1992. Fra i maggiori esperimenti con partecipazione italiana si annovera quello compiuto nel 1998, che ha installato a bordo uno spettrometro, l’Alpha magnetic spectrometer, il cui compito è quello di trovare anche un solo nucleo atomico di carica negativa, dimostrando così l’esistenza di antimateria primordiale. Con la missione dello Space Shuttle Discovery è terminato il programma congiunto USA- Russia che, dal 1995 al 1998, ha visto attraccare lo Space Shuttle per nove volte alla stazione spaziale sovietica Mir, per cambiare equipaggi e portare rifornimenti. Nel febbraio del 2000 una missione a bordo della navetta Endeavour ha realizzato la prima mappa tridimensionale digitale di tutta la Terra. Nel gennaio 2003 lo shuttle Columbia è partito per una missione a scopo scientifico, ma nella fase di rientro, il 1° febbraio, a 60 km di altezza è esploso, causando la morte di tutti e sette i membri dell’equipaggio.

Che ne dite? :smiley: