Ennesimo slittamento per il lancio del James Webb Space Telescope: si va al 2020


#1

#2

"edizione straordinaria!

è stato lanciato finalmente il james webb telescope.

i bambini di tutto il mondo col il naso in su, osservano il dispiegarsi dei pannelli anticalore e degli specchi per la fotocamera a infrarossi del famoso pozzo senza fondo.
i bambini mostrano felici sulle loro piccole fotocamere le foto delle targhette “made in u.s.a.”.

ad. 2120"


#3

Ecco, peccato per questa notizia, altrimenti il lancio del JWST sarebbe stato anche un ottimo pesce d’aprile :ok_hand:


#4

Però non ho capito quali siano i motivi esatti dell’ulteriore ritardo. Grane di integrazione? Errori di progetto?


#5

Lo lanceranno quando i primi uomini metteranno piede su Marte :stuck_out_tongue_winking_eye:


#6

In pratica rischia di essere lanciato vecchio.
La tecnologia si è già evoluta…


#7

Il ritardo già accumulato dalla Northrop Grumman a causa dei vari problemi riscontrati ( se non ho capito male hanno “strappato” lo schermo solare durante i test e avevano problemi di “perdita” ai thrusters ) ha lasciato poco margine per l’integrazione e i test che ancora mancano.

<<Given several ongoing technical issues, and the work remaining to test the spacecraft element and complete integration of the telescope and spacecraft, combined with continuing slower-than-planned work at Northrop Grumman, we believe that the rescheduled launch window is likely unachievable>>

https://arstechnica.com/science/2018/02/analysis-finds-james-webb-space-telescope-launch-likely-to-slip-again/


#8

Ma questa è una costante di tutti i progetti di questo genere. Grazie Isa.


#9

Certo, in effetti ormai e’ gia’ in volo il telescopio spaziale… ah no :stuck_out_tongue_winking_eye:

Non mi risulta che ci sia un’altra missione anche solo vagamente paragonabile in campo, quindi non credo che il punto sia questo.
Si tratta di una missione sicuramente gestita male, ma considerando che a differenza di Hubble non potrà essere raggiunta in L2, e tenuto conto dell’enorme complessità di questa macchina straordinaria, tutto deve essere perfetto alla partenza.


#10

Una volta lanciato quando potrà rimanere in funzione?


#11

:clap: :clap: :clap: :clap: :clap:


#12

Al di là del fatto che se qualcosa non funziona sarà comunque un bel casino, il docking ring che la NASA aggiunse nel lontano 2007, c’è?


#13

E una fabbrica di Tesla a Utopia Planitia :stuck_out_tongue_winking_eye:


#14

Peggio: un errore di stima. Che ovviamente mette insieme di tutto, errori di progetto, guasti inattesi, danni di montaggio, ogni genere di ‘gremlin’ che un progetto possa desiderare. Il peggior gremlin però è la pessima gestione dei gremlins, dato che la NASA ha di fatto lavorato in modo sornione nei confronti del congresso, lasciando dapprima intendere che il tetto fissato per i costi di sviluppo non sarebbe stato superato e poi tutto il contrario, uscendo con il pacchetto da 800 milioni di dollari in più e gli annessi ritardi ulteriori.


#15

ho capito… sono anche d’accordo e non metto nemmeno in dubbio l’utilita’ del progetto ( che ha gia’ e sta ancora creando hype smisurato ) … ma se per vari motivi che non discuto, siamo a 22 anni dal concepimento come spiegato nell’articolo, mi veniva da pensare di essere un progetto ( a rischio … non che lo sia … ) a rischio obsolescenza … in alcuni ambiti 22 anni non sono ere geologiche… di piu’.
Ovvio… non c’e’ altro … piutost che nient mei piutost … JWST e’ il piu’ avanzato… mica dico di no … e a scanso di equivoci nemmeno che debba essere cassato come progetto

…e speriamo che i contrattempi finiscano


#16

cioe’ si e’ in lizza per la peggior gestione di un progetto mai avvenuta ?


#17

Considerando complessità, posizione ed importanza scientifica, meglio fare le cose bene e minuziosamente piuttosto che in fretta …
Certo è che il ritardo rispetto agli iniziali piani di marcia si fa davvero pesante, più di altri progetti (shuttle etc).

Comunque sulla posizione è vero che non sarà certo dietro l’angolo come Hubble per eventuali riparazioni, però credo che per metà-tardi anni '20 sarebbe raggiungibile da una Orion, se proprio ve ne fosse bisogno; insomma, non sarà nemmeno in orbita gioviana, ecco …

Teoricamente per un’andata e ritorno quanto ci si impiegherebbe per il LG2 ? 3-4 settimane ?


#18

Il problema non è raggiungere il JWST con una missione umana, è che questo veicolo non è progettato per alcun tipo di intervento di manutenzione. E, viste le difficoltà di test e assemblaggio a terra, è meglio stargli lontani anche nello spazio.


#19

Alla fine quindi supereremo il costo di 10 miliardi? per confronto Hubble (considerando anche le missioni di manutenzione) quanto è costato?


#20

22 anni di sviluppo sono un buon viatico, direi.