ESA finianzia programma Themis

ESA ha annunciato oggi un finanziamento a ArianeSpace, per sviluppare il programma Themis, un lanciatore riutilizzabile, basato sul motore Prometheus.

2 Mi Piace

Penso che il passaggio all’uso del metano come combustibile sia una buona cosa, dal punto di vista della sostenibilita’ ambientale, sempre se non si proviene dall’idrogeno.

Per quanto riguarda la riusabilita’ non sono molto certo dei vantaggi che possa dare, in quanto la riduzione dei costi ottenibile, per una azienda pubblica (ovviamente non per una privata), potrebbe non essere politicamente apprezzata, in quanto potrebbe incidere sul personale impiegato, che forse diminuirebbe.

Cosa ne pensate?

Per quanto controllata dal CNES, ArianeSpace e’ comunque una azienda commerciale, in concorrenza con le altre aziende di trasporto spaziale e non puo’ permettersi di restare indietro rispetto alle altre. E riduzione dei costi non significa necessariamente riduzione del personale. Anzi, se i costi non scendono, si perdono fette di mercato e commissioni, e quindi meno lavoro e meno personale.

1 Mi Piace

Ho la sensazione invece che questa sia una mossa principalmente politica, dato che manca solo l’Europa nel mercato attivo dei lanciatori riutilizzabili.
Poi c’è anche la riduzione dei costi, certo, ma per i meccanismi di ritorno geografico di ESA, in Europa ci sarà sempre mercato per Arianespace ed i suoi subappaltatori.
Comunque non farĂ  di certo male introdurre nuove opzioni sul mercato.

2 Mi Piace