ExoMars in viaggio, fra sette mesi l’arrivo su Marte

#21

Come foto di Marte sono sicuramente migliori quelle dei nostri amici astrofili, ma questa è la prima immagine della meta ripresa dalla camera del TGO il 13 giugno, quando ExoMars era a 41 milioni di km dal pianeta rosso, ed è la testimonianza che la sonda è in ottima forma.

Altre info: http://www.esa.int/Our_Activities/Space_Science/ExoMars/ExoMars_sets_sights_on_the_Red_Planet

#22

È in corso una manovra propulsiva di circa 50 minuti per correggere la traiettoria. Incrociamo le dita.

#23

Manovra effettuata con successo!

#24

Ottimo!

#25

La manovra è durata 52 minuti ed ha avuto inizio alle 11:30 ora italiana.

Quando ne ho dato notizia era quindi in realtà già avvenuta! Il sole della Puglia mi sta cuocendo il cervello. :sunny::sunny:

Il deltaV previsto era di 326,497 m/s ed è stato acquisito entro un errore dello 0,01%. Il prossimo 11 agosto verrà effettuata un’altra manovra sebbene di entità molto minore.

#26

Il nostro articolo in merito: https://www.astronautinews.it/2016/07/31/orbiter-di-exomars/

#27

Ma non ho capito perché mandare Schiapparelli vuoto. E se l’atterraggio riesce perfettamente, poi piangiamo per l’occasione sprecata? O il rover non era ancora pronto?

#28

Schiaparelli non è “vuoto”. È un dimostratore tecnologico per testare le tecnologie di ingresso in atmosfera e atterraggio. Ha alcuni strumenti in grado di mandare telemetria a Terra e compiere alcune misure meteorologiche, nonché batterie per durare dai 2 agli 8 giorni.

Sul perché non si sia deciso di mandare subito il rover, non ti so rispondere. Comunque, sin dall’inizio, la misisone ExoMars prevedeva due missioni, con un orbiter (il TGO) e un rover. Schiaparelli è solo un payload secondario della prima missione… e quindi anche il budget ne risente. Il payload primario è TGO.

#29

Come preannunciato anche nel nostro articolo, oggi (11/08) alle 11.30 (ora italiana) si è svolta la DSM-2, la seconda manovra correttiva, consistita in una accensione di 155 secondi del motore principale di ExoMars, che ha garantito un delta-v di 17.7 m/s.

Ripristinata la connessione a banda larga con la sonda (interrotta per la manovra, durante la quale l’antenna non poteva essere puntata verso la terra), i tecnici stanno analizzando i dati per determinare la nuova traiettoria.

Fonte: ESA

#30

Intanto, ecco un video, creato con le immagini raccolte da Mars Express, che presenta la landing ellipse di 100 x 15 km prevista per la discesa e l’atterraggio di Schiaparelli. Altre info qui