Expedition 67 Mission Log

Nuovo tweet di @RikyUnreal

Aggiornamento da @RikyUnreal via Twitter

Tweet di @RikyUnreal

1 Mi Piace

Musica e spazio, che binomio! Chris Hadfield e la chitarra, Kjell Lindgren e la cornamusa, Thomas Pesquet e il sassofono, Cady Coleman e il flauto, Carl Walz e la tastiera, Luca Parmitano e la console da DJ, Jessica Meir e l’ottavino, questi alcuni esempi di astronauti che hanno legato il loro nome ad una esibizione con uno strumento musicale nello spazio.

Nella foto sottostante il cosmonauta Sergej Korsakov con tra le mani una chitarra nell’iconica Cupola con la Terra in notturna sullo sfondo, che tanto fa riflettere. Uno scatto splendido che molto probabilmente farà parte dell’album dei momenti più evocativi della missione. Jessica Meir e Thomas Pesquet hanno scelto la finestra sul mondo per farsi fotografare mentre suonavano il proprio sassofono, così come Samantha Cristoforetti soprappensiero nella Cupola, scatti diventati nella memoria delle persone tra i simboli del loro volo spaziale.

6 Mi Piace

Nuovo tweet di @RikyUnreal

1 Mi Piace

@RikyUnreal via Twitter

Bel video di un reboost della Progress MS-20.

6 Mi Piace

La terza foto mi ha fatto impazzire.
Poi ho capito. A sinistra il Tirreno, al centro il Lago di Bracciano, sotto il lago di Martignano in alto a dx il lago di Vico

Il video forse più rappresentativo dei rapporti NASA-ESA-ASI di questa expedition.
Da Roma si sono poco fa collegati con Samantha a bordo della ISS l’amministratore NASA Bill Nelson, il vice amministratore Pam Melroy, il presidente di ASI Saccoccia, il direttore di ESA Joseph Aschbacher.

Presto in arrivo la versione sottotitolata in italiano :wink:

P.S.
La loro presenza a Roma non è casuale: si parlava di un ruolo centrale italiano nella costruzione di un modulo abitabile per la superficie della Luna…

2 Mi Piace
3 Mi Piace

Nuovo articolo di Luca Frigerio pubblicato su AstronautiNEWS.it.

3 Mi Piace

Nuovo tweet di @RikyUnreal

1 Mi Piace

Tweet di @RikyUnreal

Problemino con il reboost della ISS tramite la Cygnus. Interrotto dopo 5 secondi, ma causa compresa e nuovo tentativo il 26/6.

7 Mi Piace

Nuovo tweet di @RikyUnreal

1 Mi Piace

Tweet di @RikyUnreal

3 Mi Piace

Nuovo tweet di @RikyUnreal

2 Mi Piace

Nuovo tweet di @RikyUnreal

Pervengono novità riguardo lo stop forzato delle attività extraveicolari inerenti l’attivazione del braccio robotico europeo (ERA), dopo un guasto riscontrato al perno di aggancio numero 3. Da due resoconti giornalieri condivisi da NASA, pubblicati il 21 e il 22 giugno, sappiamo che Sergej Korsakov ha analizzato la telemetria di ERA e condotto alcuni test. Inoltre ha cambiato l’assetto del braccio, avvicinando un’estremità al punto base 3 capriccioso. Il giorno successivo la mano robotica ha afferrato correttamente il perno, dunque finalmente ERA si trova nella configurazione stabile di “riposto” che assumerà quando non sarà operativo. Adesso i cosmonauti possono guardare al futuro, preparandosi pian piano a riprendere il lavoro in esterna interrotto il 28 aprile con l’attività extraveicolare russa VKD-53.

Qui il collegamento alla fonte del video tratto dal canale Telegram di Sergej Korsakov. FYI il filmato da me caricato è stato leggermente compresso per rientrare nel limite di 10 MB in upload. Il file originale era di poco più grande: 11.5 MB

4 Mi Piace

Nuovo articolo di Luca Frigerio pubblicato su AstronautiNEWS.it.