Falcon 9 - Telstar-18 Vantage

falcon-9

#1

Data (CEST): 2018-09-10 / (UTC): 2018-09-10
Ora (CEST): 05:33:00 / (UTC): 03:33:00
Finestra: 4 ore
Zona di lancio: Cape Canveral AFS - SLC 40
Lanciatore: Falcon 9 Block 5
Core: B1049.1
Static Fire (CEST): N/A / (UTC): N/A
Recupero Core: OCISLY
Recupero fairing: No
Payload: Telstar 18 VANTAGE / APSTAR 5-C Committente: Telesat Massa: 7.060 kg BUS: SSL-1300
Orbita di inserimento: GTO
Destinazione: GEO 138° Est

Non è un errore: il 18 viene lanciato dopo il 19. Sarà equipaggiato con trasponder in banda C e Ku con i quali coprirà il Pacifico e il L’Asia dell’Est (fino all’India). Porta anche il nome di APSTAR-5C, perché l’operatore Canadese Telesat si è già accordato con APT Satellite (o APSTAR), che lavora nel Sudest asiatico, per la cessione di una parte dei servizi.


#2

Il Core sarà quasi sicuramente 1049;
Secondo il vehicle engineer di Telstar-18v, questo satellite pesa circa 3000lbs in meno rispetto al 19v, quindi dovrebbe pesare all’incirca 5700 kg;
B1049 verrà fatto atterrare su OCISLY con grande certezza;
I fairing sicuramente non verranno recuperati con l’intento di riutilizzarli dato che Mr Steven è sull’altra costa, al limite verranno recuperati una volta ammarati ma non è detto dato che quelli di Merah Putih (Telkom-4) non sono stai proprio recuperati (Pare abbiano ancora di fairing vecchi versione 1)


#3

Grazie! Ho aggiornato (avevo preparato la scheda un po’ in fretta, solo per provare l’“editor”).

Dove trovi queste informazioni?


#4

Principalmente su reddit: https://www.reddit.com/r/spacex/comments/95cte4/telstar_18v_apstar_5c_launch_campaign_thread/e3sdamj/

Moderandolo mi passo quasi tutti i commenti che vengono messi, e ogni tanto spuntano delle cosette interessanti :wink:

Riguardo i core, abbiamo una pagina che li tiene sotto controllo quasi maniacalmente: https://www.reddit.com/r/spacex/wiki/cores


#5

M’era sfuggito questo tweet, che mostra l’arrivo del nuovo B1049 al pad 40


#6

E ringrazio di cuore chi la gestisce perché è la pagina che tengo monitorata per aggiungere il numero seriale in agenda. Ottimo lavoro.


#7

Lancio spostato al 26 agosto ore 3:33 GMT.


#8

Mi hai fatto venire un dubbio: perché non vengono recuperate le 2 carene che proteggono il satellite?

PREMESSE
Controllando il video di un altro lancio geostazionario, il distacco delle carene avviene nei primi minuti ad una quota di circa 110 km. Invece il distacco del satellite avviene dopo poco più di 30 minuti quando il razzo è già nel cuore dell’Africa.
Il costo del carburante di tutto il volo (200k-300k) è una frazione molto piccola del prezzo delle carene (6 milioni quota prezzo cliente, 3,6 costo produttivo per la SpaceX).
Il peso da portare in orbita è relativamente basso permette dinamiche di volo meno efficienti.

IPOTESI
Si potrebbe variare l’orario di partenza del volo in modo da consentire:
1 - lo spegnimento anticipato del motore del secondo stadio (non so a che quota ma quasi sicuramente deve essere superiore ai 110km)
2 - il distacco della carena orientativamente sopra l’oceano indiano
3 - riaccensione dei motori e messa in orbita del satellite
4 - recupero delle carene nel pacifico

PERCHÉ NON viene tentata questa procedura per i lanci dalla Florida?

Io mi son dato queste possibilità :
1 - la perdita di velocità non può essere compensata dal maggiore carburante
2 - la velocità di ingresso in atmosfera sarebbe troppo alta per permetterne il recupero
3 - la quota più alta per superare lo scoglio del punto uno sarebbe troppo elevata, con conseguente numero di orbite eccessivo tale da rendere poco prevedibile il luogo del rientro
4 - il calcolo di tale traiettorie è troppo complicato. Oppure nonostante il calcolo accurato, rimane un rischio troppo alto di mettere il satellite nella posizione corretta.

COSA NE PENSATE?

Scusate la lunghezza e le maiuscole


#9

Come scritto sopra da Soltasto il motivo principale per cui le carenature nei lanci da Cape Canaveral non vengono recuperate è che, al momento, l’unica imbarcazione abilitata a farlo, Mr Steven si trova sul Pacifico. SpaceX non ha una nave analoga sull’Atlantico, dal momento che la tecnica di recupero è ancora sperimentale, in corso di perfezionamento, e, al momento, nessun fairing è stato recuperato in volo.
Naturalmente molti fairing sono stati ripescati, dopo l’ammaraggio, nei due oceani, ma non è la stessa cosa.


#10

Ma la mia domanda è perché non modificano il piano di volo, inserendo uno spegnimento e riaccensione in più del secondo stadio, per recuperare le carene?


#11

Non sono un esperto, ma credo non si possa modificare un piano di volo spegnendo e riaccendendo a piacimento solo per recuperare le carene.
Credo che venga creato con lo scopo di inserire in orbita corretta il satellite o payload e poi, se si può, si cerca di sfruttare il resto per recuperare primi stadi o carene.


#12

Ti ha risposto robmastri sopra, perché non rileggi la risposta? Se non c’è una nave per il recupero perché mai dovrebbero modificare il piano di volo perdendo margini prestazionali?


#13

La miglior risposta te la da questa discussione. https://www.forumastronautico.it/index.php?topic=27665.0 Per favore, leggilo con bene in particolare la spiegazione di @Reventlov.
Inoltre un razzo si lancia prima di dutto per portare in orbita il carico utile, non per recuperare le varie parti del lanciatore. Se è possibile fare piccole modifiche alla traiettoria ideale per recuperare le due metà dell’ogiva, bene, altrimenti credo che semplicemente non si farà (a prescindere dal fatto che la nave appoggio nel pacifico prima o poi sarà disponibile).


#14

Perchè la questione è un filino più complessa, per fare un cosa del genere si sprecherebbe una quantità incredibile di carburante.

In caso provalo su KSP :stuck_out_tongue:


#15

Il lancio è passato in TBD su SpaceflightNow.


#16

SI, credo sia dovuto all’allungarsi dei tempi della manutenzione di OCISLY.


#17

Secondo Chris B, il lancio è stato spostato a non prima del 9 settembre.


#18

Anche launch library adotta il 9/9. Ho aggiornato la scheda iniziale.

Comunque mi sembra strano che il ritardo sia dovuto ad un obiettivo secondario (recupero del primo stadio). Per gli operatori di satelliti per comunicazioni il tempo è letteralmente denaro, nel senso che - almeno stando a dichiarazioni di dirigenti di SES - preferirebbero pagare di più ma lanciare prima. Ovviamente bisognerebbe conoscere le clausole dei contratti SpaceX per parlare in modo sensato. :smile:


#19

OCISLY non c’entra, così come non c’entrano problemi al pad oppure al razzo (fino a qualche giorno fa andava tutto bene su quel fronte). Quindi il problema è al satellite, al range o è insorto qualche problema improvviso (Di cui la SpaceX non vuole parlare).


#20

teslarati non sa il motivo ma ipotizza che ci sia un problema relativo alla disponibilità della carenatura del payload, per via dell’introduzione della nuova versione.