Fallito test paracadute Orion

Il test di sgancio, effettuato ieri sul poligono dello Yuma Proving Ground, per testare il sistema di paracadute della capsula Orion è fallito per un malfunzionamento al sistema di dispiegamento ed estrazione.
Già il primo test, svolto nell’agosto 2008, aveva portato a pesanti danni al mockup, l’Orion Parachute Test Vehicle, utilizzato per i test e anche in quel caso la causa del parziale dispiegamento dei paracadute e la caduta fuori controllo del simulacro erano stati imputati al sistema di estrazione dall’aereo madre, un C-17, e non al sistema da testare vero e proprio.
In questo caso l’apertura non è avvenuta e il modulo è andato completamente distrutto senza aver dispiegato i paracadute da testare, è altamente improbabile che possa venir recuperato del materiale.

Allegate alcune immagini del primo test


jsc2008e064698.jpg

jsc2008e094712.jpg

jsc2008e094716.jpg

jsc2008e094721.jpg

Auch! Questa è proprio una “ciliegina” al contrario. Immagino con dispiacere l’umore dei tecnici coinvolti.

A giudicare dalle immagini, i due “pilota” sembrano essersi dispiegati correttamente, mentre i tre “primari” sono andati in “fiamma” con tanto di impigliamento della capsula Orion nelle funi…

comunque le foto si riferiscono al test di Agosto 2008

Si, come scritto le immagini si riferiscono al primo test del 2008.

Infatti io mi riferivo proprio a quello, più che un malfunzionamento dell’estrattore sembrava un problema proprio ai paracadute primari visto che i due pilota si erano dispiegati correttamente…

allora non avevo capito (come al solito)

No, le cause sono state divulgate subito dopo, la dinamica è stata chiarita e la causa è riconducibile all’estrattore non facente parte del sistema di paracadute di Orion.
http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=7503.msg72974#msg72974
http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=7503.msg73136#msg73136

Si mi ricordo.
Ma continua a colpirmi il fatto che il problema all’estrattore, che è un componente esterno afferente all’aereo-madre, abbia interessato i paracadute principali (aperti a fiamma) piuttosto che i pilota, i quali appaiono dispiegati regolarmente…

Nel secondo post segnalato c’è la spiegazione, a partire dall’estrattore (non facente parte del test) tutta la sequenza è stata interessata, dai drogue, aperti a velocità troppo elevata e quindi separati quasi subito senza rallentare la capsula per il tempo necessario, i pilot sono stati aperti di conseguenza troppo presto e i main idem… tutta la sequenza è stata alterata provocando la sopravvivenza di un solo main fino a terra. :wink:

Peccato per questo test, che di certo non fa gioire i tecnici già tormentati dall’imminente chiusura del Constellation

Tanto ormai si fosse aperto o meno che importanza ha?

In ogni test riuscito si raccolgono dati utili, almeno per scopi di ricerca.

Paolo Amoroso

Esatto… e know how per tutte le aziende coinvolte.

Anche nei test non riusciti si impara qualcosa. A volte si impara più dagli errori che da ciò che va liscio.
Qui però il problema era dell’estrattore e quindi non si sarà potuto ricavare nulla di utile (forse si impareranno a fare meglio nuovi test visto che è la seconda volta che c’è un problema del genere)

Scusate, rileggendo meglio i post mi sono reso conto che la causa del fallimento del secondo test non è tanto chiara come la prima. Quindi questa volte, se non ho capito male, il problea non è stato dell’estrattore del velivolo madre ma del sistema di estrazione e dispiegamento della capsula stessa?

Sono usciti maggiori dettagli sul test condotto sul sistema di paracadute di Orion.
Contrariamente a quanto sembrava in un primo momento il test, fallito per i motivi che sono sotto riportati, riguardava una slitta che doveva simulare i carichi esercitati dalla capsula e non un mockup della capsula.
E’ confermato che il sistema non ha lavorato a dovere facendo schiantare a terra il pallet sganciato.
La sequenza, quella tradizionale, doveva prevedere la “catena” di paracadute composta dall’estrattore, poi il programmer e infine il paracadute principale, quello da testare.
Quello che è avvenuto è che il paracadute estrattore non si è mai separato dalla zattera iniziando la sequenza di apertura. Il meccanismo di rilascio, che non ha evidentemente funzionato, è l’Extraction Force Transfer Coupling (EFTC), un equipaggiamento standard utilizzato dall’USAF per l’aviolancio di materiale.
Questo era il terzo di una serie di tre test programmati.


crash.0.jpg

crash.4.jpg

crash.1.jpg

crash.2.jpg

crash.3.jpg