Faster, better, cheaper: oltre il giudizio superficiale


#1

L’ex amministratore della NASA Dan Goldin è ricordato quasi esclusivamente per la sua strategia “Faster, Better, Cheaper” che molti associano al fallimento di quattro missioni spaziali in un solo anno, il 1999. L’analisi meno superficiale proposta in questo articolo, estremamente interessante, rivaluta “Faster, Better, Cheaper”, spiega le cause dei fallimenti non legate direttamente alla straregia, ed evidenzia i successi dimenticati.


JWST vs "Faster, better, cheaper"
#2

Quello che molti, troppi, dimenticano di Goldin (ed è grave) è stato il suo ruolo nel programma della ISS basta ricordare che gli accordi di Washington con ASI del 1998


#3

Grazie Paolo per la segnalazione che ho trovato molto interessante, anche rispetto ai giorni nostri, mi chiedo cosa pensa Daniel Goldin di come viene realizzato il James Webb Space Telescop, e pensasse del progetto nel 1996 quando lui era ancora in carica.
Ho sviluppato un tema da questa tua segnalazione che vi invito a leggere nella sezione dedicata al JWST:
JWST vs “Faster, better, cheaper”