Fine carriera per lo Spitzer Space Telescope

Nuovo articolo di Marco Carrara pubblicato su AstronautiNEWS.it

2 Mi Piace

Planetary Society, ci penserete voi? come avete fatto con ISEE-3?

Ma per ISEE-3 la Planetary Society mica c’entrava niente. Quello, se non sbaglio, era un progetto crowdfunded iniziato da alcuni appassionati all’interno di Space College e altri siti :wink:

2 Mi Piace

Il problema non sono solo i soldi, c’è un problema tecnico insormontabile. Sptizer è a circa 120 gradi di distanza dalla Terra rispetto al Sole, o si gira per comunicare con la Terra o si gira per caricare le batterie con i pannelli solari. E si allontana sempre di più. Giusto per chiarire, quando sarà in congiunzione è proprio tecnicamente impossibile comunicare; man mano che si avvicina alla congiunzione, sarà sempre più difficile. E siamo già in quella situazione difficile.

2 Mi Piace

Ok, mi ricordavo che centrasse anche lei in qualche modo. Da quel che leggo, sicuramente in modo molto più marginale di quel che ricordavo.

Grazie per il chiarimento!

Devo dire che Spitzer e’ stata proprio una bellissima missione! :star_struck:
Ci sono particolarmente legato perche’ ho cominciato la mia “carriera” con i dati di questa missione.:heart_eyes: Insieme a dei miei colleghi dell’Osservatorio di Padova siamo riusciti a avere 3 proposal di osservazioni approvati all’inizio della missione, con cui abbiamo studiato le proprieta’ delle galassie ellittiche e rilevato per la prima volta l’emissione della polvere negli inviluppi delle stelle di AGB.

7 Mi Piace