Forever Young - John Young e James Hansen per University Press of Florida, 2012

FINALMENTE!!! :beer:

http://www.amazon.com/gp/product/0813042097/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&tag=collectspace&linkCode=as2&camp=1789&creative=390957&creativeASIN=0813042097

P.S.
Ovviamente mi aspetto che le possibilitĂ  che venga tradotto in Italiano siano pochissime.

Urca! Interessantissimo, specialmente adesso che mi sono giunti “rumors” che non sta per nulla bene.

Sarebbe bella una introduzione di MM…

Non può mancare nella libreria di un appassionato serio; appena riesco lo acquisto!!!

Cioè?
Non farci stare in pena… :cry:

Secondo Luigi Pizzimenti (non so se voi lo ritenete affidabile o no, comunque conosce abbastanza bene ad esempio Charlie Duke da convincerlo a venire due volte in Italia) John Young soffre di demenza senile ad uno stadio tale che è ormai quasi impossibile incontrarlo. Ripeto, riferisco ciò che mi è stato detto, e lo riferisco in maniera totalmente acritica perché (ovviamente) non ho elementi per confutare chi me la ha data, ma allo stesso tempo non ho elementi per considerare inaffidabile la fonte.

Non voglio certo mettere in dubbio quanto detto da altri però, se non vengo ingannato dai miei occhi o forse dovuta a qualche rassomiglianza, le due persone immortalate nelle foto dove si vede il Discovery in fase di preparazione alla prossima esposizione al pubblico, post relativo, mi sembrerebbero Crippen e Young.

Mi sbaglio???

Signori, in ogni caso gli astronauti lunari e precedenti hanno oltre ottant’anni, e, dato che Madre Natura ha programmato la razza Umana per non andare oltre i quaranta, non e’ che ci possiamo lamentare, le loro impronte sono eterne, loro no.

…per non andare oltre ai 40?

Veramente il limite massimo raggiungibile, “inscritto” nei geni della razza umana, è intorno ai 125 anni, anche se non ci arriva quasi nessuno (perchè moriamo “quasi” tutti prima di malattie, di incidenti, di omicidi, di suicidi e altre piacevolezze) ma questo non dipende dalla “programmazione” genetica!

Immaginati Madre Natura che pensa: “Scienza? Medicina? Ma che e’ 'sta robba? Ma che vonno questi? Pussa via…” Oltre i 40 e’ tutta colpa del cervello.

bè cmq siamo qui a scrivere dopo i 40, non siamo spacciati!!

il libro di Young: appena prendo lo stip vado dal mio spacciatore di fiducia a ordinarlo! (non amo gli acquisti via internet, se posso evitare)

Ma ti costera’ il triplo, in questo modo!

davvero? Mullane in effetti mi era costato 15euro, qui se faccio la proporzione…è meglio che riveda le mie abitudini…grazie

In un futuro molto prossimo l’acquisto online potrebbe essere l’unico modo di procurarsi intere categorie di prodotti, come i libri. Meglio iniziare ad abituarsi.

Io acquisto prodotti via Internet dal 1992, a volte mi è capitato con sistemi non proprio sicuri, e non ho mai avuto nemmeno un (1, one, 0x01) problema legato ai rischi delle transazioni finanziarie online.

Io si… problema finanziario gravissimo, l’azzeramento dello stipendio! Dannato Amazon :stuck_out_tongue_winking_eye: :stuck_out_tongue_winking_eye: :stuck_out_tongue_winking_eye:
Ho guardato ieri sul co.uk ma non ho trovato il libro, possibile sia solo su USA?

Perche’ lo cerchi su UK? Alla fine ti costera’ ancora meno farlo arrivare dagli USA, mi sa…

D’accordissimo sull’acquistare soprattutto libri su internet…meglio ancora se dall’estero, perche’ ricordo che qualche mese fa e’ entrata in vigore una legge in Italia che OBBLIGA i siti internet ad applicare uno sconto massimo del 15% rispetto al prezzo di copertina…

Da co.uk arriva in 2/3 gg e non ho mai avuto problemi di dogana, da USA invece si.

Ah,vabbè!
Per un attimo mi ero preoccupato!

Scusami,ma Young che ne sa?
Magari ha dimenticato di informarsi con Pizzimenti sulle sue reali condizioni di salute.

esatto, ho paura di perdere il controllo…cliccare è così facile…cmq non ho più la carta di credito perchè era collegata a un conto in comune con mio papà, che ora è bloccato per casini dovuti alla successione (causa tra le due vedove). ho la poste pay, chissà se amazon la prende.

Concordo, compero su Internet tutto quello che posso da oltre dieci anni, mai avuto problemi. I problemi di carte clonate e simili (pochi, in verità) li ho avuto viaggiando all’estero (Inghilterra, giusto perchè non pensiate a postri strani).

Messo in lista di acquisto.