Gateway 2019. Passando da render a realtà

Non per fare l’antipatico, ma era arrivato prima @Soltasto :wink:

4 Mi Piace

A quanto pare durante il meeting HEO di ieri sono uscite novità/conferme.

Si è deciso per il lancio singolo a bordo di un razzo EELV. Sicuramente sarà necessario il più grosso dei fairing disponibili (5 metri extended). La traiettoria di lancio prevista è molto tranquilla. 270 giorni per arrivare in posizione tramite la propulsione del modulo PPE.
Dovrebbe essere una traiettoria alla portata di tutti i lanciatori pesanti in arrivo sul mercato.
Data di lancio prevista 2023 con arrivo quindi nel ~giugno 2024.


(immagine credit NASA)

9 Mi Piace

270 giorni? Dalla Terra alla Luna un Cessna 172 sarebbe più veloce…

Anzi, quasi quasi pure il mio ciclomotore del 1978… :grin:

Che traiettoria seguono?

Inutile arrivare a “300 orari” e poi dover frenare…
Una traiettoria di 3 giorni stile Apollo comporta che devi poi rallentare per entrare in orbita lunare. Frenare oltre 10 tonnellate significa portarsi un bel po di propellente che renderebbe un lancio commerciale impossibile

4 Mi Piace

All’inizio spiraleggia piano piano verso l’esterno, aumentando la quota dell’apogeo, poi fa un giochino in L1 per guadagnare spinta e saltare in L2, arrivando nell’orbita desiderata (che si chiama NRHO, un’orbita complessa ma molto funzionale).
Il motivo per cui ci mette così tanto è che il tipo di propulsione è elettrico, ha un grande impulso specifico ma una spinta bassissima, lo scopo è appunto risparmiare carburante. Con i punti lagrangiani e tanto tempo a disposizione si possono fare traiettorie incredibili, come le:

5 Mi Piace

Ecco la presentazione completa, con tante succose notizie.

5 Mi Piace

Le nuove tute lunari avranno quindi l’ingresso da dietro, stile Orlan, e verranno testate sulla ISS nel 2023.

La NASA ha assegnato a Orbital Science Corporation (Northrop Grumman) il contratto per la realizzazione del modulo abitativo e logistico del Gateway. Il progetto è basato sul ben noto veicolo Cygnus:

https://www.nasa.gov/press-release/nasa-awards-northrop-grumman-artemis-contract-for-gateway-crew-cabin

Image Credits: NASA

6 Mi Piace

Ma il modulo logistico GLS (gateway logistic services) non era già stato assegnato a SpaceX?

Si tratta di uno dei veicoli di rifornimento:

L’annuncio di cui sopra riguarda invece il modulo HALO, parte permanente del Gateway.

2 Mi Piace

Che quindi verrà costruito in Italia?

Ma poi non era già nota da tempo l’assegnazione di HALO a NGIS? :thinking:

2 Mi Piace

In pratica si, era già chiaro che la soluzione di NGIS era (secondo NASA) l’unica possibile nei tempi schedulati:

https://spaceflightnow.com/2019/07/23/nasa-taps-northrop-grumman-in-sole-source-agreement-to-build-gateway-habitat/

Probabilmente ora hanno “messo giù le cifre”.

2 Mi Piace

Nuovo articolo di Luca Frigerio pubblicato su AstronautiNEWS.it

4 Mi Piace
2 Mi Piace

Nuovo articolo di Luca Frigerio pubblicato su AstronautiNEWS.it

6 Mi Piace

Piccola anticipazione sul modulo Halo mostrata durante il simposio Glenn 2020 da Dave Oberg di Northrop Grumman

6 Mi Piace

Sono stati costruiti i primi pezzi di HALO.

9 Mi Piace

Quelli sono i forgiati di alluminio che, una volta lavorati diventeranno gli anelli della struttura primaria pressurizzata.
Il forgiato è lo stesso di Cygnus, da cui il modulo HALO deriva.

Ah, la foto è stata scattata a Torino… :wink:

13 Mi Piace

Capisco che da un solo spaccato si possa capire proprio, ma non è un po’ troppo piccolo per supportare fino a quattro astronauti, per 30 giorni? Come detto in

Non dimentichiamoci che anche Orion potrà offrire spazio, dato che sarà agganciata per tutto il tempo.

1 Mi Piace