Gemini-Centaur e Circumlunar Gemini.

Il Gemini-Centaur è antecedente al Gemini-LOR,esso infatti faceva parte dell’originale progetto Gemini,così come era stato pensato nel 1961. Ecco la programmazione originale dei voli Gemini,datata 4 Agosto 1961: Date Flight Description
Mar 1963 Gemini 1 Unmanned orbital
May 1963 Gemini 2 Manned orbital
Jul 1963 Gemini 3 7-day manned orbital
Sep 1963 Gemini 4 7-day manned orbital
Nov 1963 Gemini 5 Agena docking
Jan 1964 Gemini 6 14-day primate orbital
Mar 1964 Gemini 7 Agena docking
May 1964 Gemini 8 14-day primate orbital
Jul 1964 Gemini 9 Agena docking
Sep 1964 Gemini 10 Agena docking
Nov 1964 Gemini 11 Centaur docking, boost to high Earth orbit
Jan 1965 Gemini 12 Centaur docking, boost to high Earth orbit
Mar 1965 Gemini 13 Centaur docking, boost to Lunar flyby
May 1965 Gemini 14 Centaur docking, boost to Lunar flyby

Successivamente il Gemini-Centaur venne integrato nel programma di sbarco Gemini-LOR.Come abbiamo visto nel thread dedicato a questo progetto,prima delle missioni di allunaggio col Saturn C-3 ed il mini-LEM,una o due Gemini avrebbero orbitato intorno alla luna in una configurazione di missione EOR (Earth-Orbit-Rendezvouz).Il piano prevedeva un rendezvous tra una capsula Gemini dallo scudo termico modificato,lanciata da un razzo Titan, ed un vettore Centaur ,lanciato da un Titan-II. Dopo l’aggancio il Centaur avrebbe proiettato la Gemini in una traiettoria circumlunare.La missione,prevista per il 1966,sarebbe stata preceduta da alcuni voli Gemini-Centaur in orbita alta.

Topopesto,non è che posteresti quello splendido disegno del Gemini-Centaur? :smiley:

Originariamente i primi voli con equipaggio di una Capsula Apollo,lanciata da un Saturn-1 avrebbero dovuto avvenire nel 1965-66,in concomitanza al programma Gemini.Nel Novembre del 1963,sia per ritardi nella costruzione della capsula (Block-1),sia perchè si decise di aspettare il più avanzato vettore Saturn 1-B,questi voli vennero cancellati.Nella primavera del 1964 fu studiata la possibilità di inviare una capsula Gemini intorno alla luna,usando uno dei vettori Saturn-1 resosi disponibile dopo la cancellazione delle prime missioni Apollo.Uno stadio Agena,o un Centaur sarebbe stato aggiunto al Saturn-1 per spedire la Gemini verso la luna.La missione avrebbe dovuto avere luca verde,se l’Apollo avesse subito nuove ritardi o se vi fossero state voci di un tentativo Sovietico di inviare una capsula abitata intorno alla luna.A causa della ferma opposizione di Von Braun ad ogni progetto alternativo all’Apollo,l’8 Giugno 1964 la NASA diede istruzioni che ogni missione circumlunare Gemini restasse confinata in ambito interno come semplice di studio di possibilità,e proibì la McDonnell di approfondire la materia (cosa che venne disattesa l’anno successivo dal tentativo Conrad-McDonnell per far autorizzare la missione Gemini-“large earth orbit”).

Nel Giugno del 1965,l’astronauta Pete Conrad,insieme ad ingegneri della Martin e della McDonnell tentò di far approvare alla NASA un progetto di volo circumlunare Gemini, chiamato “Gemini large orbit” o “Gemini double transtage”.Il piano era di usare un Titan III-C Transtage per lanciare una Gemini ,con scudo termico implementato,su una rotta translunare.La capsula sarebbe stata più leggera,con 521 kg di massa eliminata.il piano di volo era sostanzialmente simile a quello del Gemini-Centaur,con un docking in orbita terrestre tra la Gemini ,lanciata da un Titan-II,e due transtages accoppiati,lanciati precedentemente da un Titan III-C.il primo transtage avrebbe avuto sistemi di manovra e navigazione,il secondo sarebbe stato equipaggiato con un collare di docking modello “Agena”. Dopo il docking la Gemini sarebbe stata propulsa verso la luna.Il volo,probabilmente il Gemini-14 con Pete Conrad e Dick Gordon come equipaggio,sarebbe stato preceduto da un test “unmanned” per provare il rientro ad alta velocità e lo scudo termico (Dicembre 1966),e da una missione con equipaggio,la Gemini-13 (Febbraio 1967) che avrebbe compiuto un volo in orbita alta agganciandosi al"double transtage".Ad Aprile del 67 sarebbe stata la volta del Gemini-14.Conrad iniziò un opera discreta con alcuni membri del Congresso per far finanziare il progetto,ma l’amministratore della NASA.James Webb annunciò che ogni fondo supplementare sarebbe stato destinato per accelerare il programma Apollo.Fu la fine del “double transtage”,ma Pete Conrad,riuscì comunque a far approvare che l’Agena del suo volo lanciasse la Gemini-11 (al cui comando era stato assegnato) in orbita alta a 1,570 km di quota.Questo volo fu tutto ciò che rimase dei Gemini circumlunari.Recentemente intervistato,l’Astronauta Richard Gordon ha dichiarato che a suo giudizio lo scudo termico della Gemini avrebbe potuto essere implementato senza problemi per eseguire il rientro ad alta velocità.Gordon si è tuttavia mostrato un pò perplesso circa la possibilità di adattare il computer di bordo ad un volo lunare.

Riepilogando,ecco i progetti lunari che hanno coinvolto la capsula Gemini. Volo circumlunare:1-Gemini-Centaur,2-Gemini-Saturn-I,3-Gemini double transtage. Sbarco:1-Gemini volo diretto,2-Gemini-LOR. Vi sono ancora altri due progetti lunari riguardanti la Gemini: la “Gemini Lunar Rescue” e la “Gemini Lunar Surface Shelter”. Il primo deriva direttamente dal Gemini volo diretto dei primi anni 60.Si tratta di un astronave inviata senza equipaggio sulla luna,in prossimità della futura zona di allunaggio del modulo lunare Apollo.Nel caso in cui lo stadio di ascesa del LEM non avesse funzionato,i due Astronauti sarebbero rientrati con questa astronave di riserva (che avrebbe potuto anche depositare nel contempo Payload ed equipaggiamento supplementare sulla superficie).Un concetto simile vale anche per il Gemini lunar shelter,ma con un importante differenza:lo Shelter era appunto un rifugio in cui gli Astronauti “in panne"avrebbero dovuto trovare riparo,mentre il pilota del modulo di comando sarebbe rientrato a terra da solo.(immaginate,diversi mesi dentro una capsula Gemini senza sedili)in attesa che un altro LEM venisse a prenderli .Da questa idea prese spunto il regista Robert Altman che nel 1967 portò sullo schermo,con il titolo di “Countdown” il romanzo:” The Pilgrim project" dello scrittore Hank Searls. (non è mai esistito alcun “progetto Pilgrim”,il film ed il romanzo sono pura fiction basata su vari idee NASA accorpate).

Carmelo, non riesco a capire di quale disegni parli?!
Quelli che dispongo io, sono tutti presi dall’enciclopedia di Mark .
Fammi sapere!

Carmelo, non riesco a capire di quale disegni parli?! Quelli che dispongo io, sono tutti presi dall'enciclopedia di Mark . Fammi sapere!
Scusami,ero soprapensiero ed ho commesso un errore.Intendevo riferirmi ad Archipeppe.Nella splendida tavola sui vari modelli del Gemini da lui inserita c'era una bella immagine del Gemini-Centaur.Mi chiedevo se per caso non potesse inserirla in questo Thread.

Il nostro super Archipeppe riuscirà !!!

Il nostro super Archipeppe riuscirà !!!

Ragazzi, grazie per la stima, domattina (quando ritorno alla linea superveloce del mio ufficio vi posto il profilo della Gemini-Double Transtage ad alta risoluzione (jpeg @ 300 dpi) così potete stamparla a piacimento.

Carmelo, il fotomontaggio della Gemini-Saturn I l’hai fatto tu???
Nel caso è un ottimo lavoro.

Grazie,si l’ho fatto io.Una curiosità,Archipeppe,la livrea del tuo blue Gemini è di fantasia,o l’hai tratta da qualche concept art originale dell’epoca ? Splendido anche il Mercury-mark-II. Sinceramente non lo avevo mai visto disegnato a quel modo,col modulo di servizio così corto (praticamente poco più di un retropack) e “il naso” appuntito. Interessante notare che il colore delle prime cabine Gemini sembra essere stato il bianco.

P.S. Archipeppe,secondo te che sei del mestiere meglio il Gemini-Centaur o il Gemini-DoubleTranstage?

Grazie,si l'ho fatto io.Una curiosità,Archipeppe,la livrea del tuo blue Gemini è di fantasia,o l'hai tratta da qualche concept art originale dell'epoca ? Splendido anche il Mercury-mark-II. Sinceramente non lo avevo mai visto disegnato a quel modo,col modulo di servizio così corto (praticamente poco più di un retropack) e "il naso" appuntito. Interessante notare che il colore delle prime cabine Gemini sembra essere stato il bianco.

Dunque la Blue Gemini non è proprio di fantasia nel senso che mi sono “appoggiato” al lavoro di Dan Roam disponibile nel suo splendido sito www.deepcold.com, il quale ha condotto molti studi sulle possibili configurazioni e livree della Blue Gemini.

Per quanto riguarda la Mercury Mk II ho avuto come riferimento le due ottime cronologie della NASA dedicata alla Mercury ed alla Gemini, nelle quali era presente una descrizione abbastanza dettagliata della Mk II ed apparivano alcuni schizzi per quanto riguarda la configurazione.

Che le prime gemini fossero bianche è fuori di dubbio dal momento che esistono molte immagini dei modellini e del simulacro in scala 1:1 che la ritraggono con questa livrea.

Inoltre come richiesto vi allego il disegno in scala della Gemini Double Transtage così come si sarebbe presentata prima di entrare in TLI.

Gemini Double Transtage

P.S. Archipeppe,secondo te che sei del mestiere meglio il Gemini-Centaur o il Gemini-DoubleTranstage?

Bella domanda!!!

In retrospettiva, considerando l’affidabilità e la longevità del sistema, e tenendo presente che utilizza anche propellenti criogenici io direi che è meglio il Centaur…

Disegno magnifico! ne dedicherai uno anche al Gemini-Centaur? P.S. A proposito di Dan Roam,qualcuno ne ha notizie? sono anni che non aggiorna “Deep Cold”,ed il suo nuovo lavoro “Star City”,è sempre fermo.Ho provato a cercare tracce di Roam su internet (magari un altro sito con i suoi lavori),ma nulla.

Disegno magnifico! ne dedicherai uno anche al Gemini-Centaur? P.S. A proposito di Dan Roam,qualcuno ne ha notizie? sono anni che non aggiorna "Deep Cold",ed il suo nuovo lavoro "Star City",è sempre fermo.Ho provato a cercare tracce di Roam su internet (magari un altro sito con i suoi lavori),ma nulla.

Posso dirti fin da ora che sicuramente (tempo permettendo) realizzerò un trittico della Gemini-Centaur.

Per quanto riguarda Dan Roam, anch’io mi chiedo che fine abbia fatto. Il suo sito (strepitoso) è anni che non viene aggiornato ed effettivamente di Star City si vedono solo poche immagini. Beh, potremmo sempre inviargli una mail…

Ehm…Archipeppe.hai poi trovato il tempo per il Gemini-Centaur? :wink:

Ehm...Archipeppe.hai poi trovato il tempo per il Gemini-Centaur? :wink:

Emh…non ancora… :flushed:

Del resto negli ultimi mesi sono stato letteralmente fagocitato (Moonlight a parte, s’intende…) dai disegni per la presentazione sullo Space Shuttle che ho tenuto all’AstronautiCon.

Vedrò quello che posso fare la settiamana prossima, appena lo preparo lo posto.

P.S. Nel frattempo fai benissimo a ricordarmelo… :wink: