Gli Astronauti NASA e i veicoli commerciali.

La NASA sta iniziando ad interrogarsi circa il modo in cui verranno gestiti i futuri veicoli spaziali “commerciali” alla luce del nuovo programma di Obama.
Quale sarà la nuova “filosofia operazionale”?
Semplificando ci sono due possbilità:
l’opzione “taxi” e l’opzione “auto in affitto”.
La prima opzione prevede che oltre al veicolo e al vettore la ditta privata metta a disposizione anche un “autista”,ossia un Astronauta-pilota privato che accompagni in LEO e riporti a casa gli specialisti di missione NASA.
Questa soluzione tuttavia comporta diversi svantaggi e limitazioni.
La seconda ipotesi (quella “macchina in affitto”) prevede che la ditta privata consegni il veicolo ed il vettore “chiavi in mano”,e che questo venga pilotato da personale NASA (esattamente come avviene quando affittiamo una macchina per un certo periodo).
Ovviamente la soluzione su cui l’ente spaziale Americano vorrebbe orientarsi è propio la seconda.
http://www.spaceref.com/news/viewsr.html?pid=33632

Pare la seconda, sopratutto dopo la sessione di training col il Dragon che ha visto protagonisti alcuni astronauti.
Sebbene il Dragon in questione funge da trasporto e non da vettore equipaggi (è un po il training che fanno gli astronauti ESA con l’ATV).