Grave incidente per lo SpaceShipTwo di Virgin Galactic


#1

https://www.astronautinews.it/2014/10/31/grave-incidente-per-spaceshiptwo-virgin-galactic/


#2

Settimana nera! Due pesanti setback, ma se il programma ISS non risentirà più di tanto del disastro Antares, questo rischia di scavare la fossa alle ambizioni di Branson e compagnia. Il mio pensiero però va ai due piloti. Si sa qualcosa in più sulla loro sorte di quanto già scritto nell’articolo? Spero proprio non ci sia scappato il morto. [emoji29][emoji29]


#3

Uno dei due membri dell’equipaggio è stato trovato deceduto sul luogo dell’impatto, l’altro è stato ricoverato in ospedale in gravi condizioni, al momento non ci sono altri dettagli.


#4

Davvero una brutta settimana, e le cose non si mettono bene per la Virgin Galactic, questa volta c’é stata anche una vittima :frowning:


#5

Grazie Filippo.

Come sappiamo benissimo tutti, gli incidenti ci possono stare in queste fasi di test (vedasi Dream Chaser) ma quando se ne vanno anche vite umane la questione si fa insopportabile. Per quello che serve esprimo le mie più sentite condoglianze alla famiglia del pilota deceduto ed auguro una migliore sorte al pilota ferito.


#6

Volendo fare un triste conto non si tratta della prima vittima, nel 2007 tre lavoratori morirono in seguito ad un incidente durante un test del sistema propulsivo a terra.


#7

sul sito Usatoday.com 4 fotogrammi scattati da Ken Brown, testimone insieme a Doug Messier (Parabolicarc.com) dell’incidente


SpaceShipTwo.01.jpg

SpaceShipTwo.02.jpg

SpaceShipTwo.03.jpg

SpaceShipTwo.04.jpg


#8

Sottolineo un paio di punti che potrebbero essere spunti di discussione…
Credo sia la prima volta che un incidente mortale in campo spaziale verrà indagato dall’NTSB e non dai tradizionali organi e commissioni che hanno da sempre svolto le indagini in questo settore. Essendo i voli e le certificazioni rilasciate e gestite dall’FAA per la prima volta la gestione delle investigazioni sarà gestita dall’NTSB.
SNC, precedentemente coinvolta nel progetto con il precedente propulsore, ha precisato in un comunicato che nell’attuale configurazione di volo non era coinvolta e che il rapporto con Virgin Galactic era cessato lo scorso Maggio dopo i precedenti voli conclusi con successo.
http://www.sncorp.com/AboutUs/NewsDetails/643


#9

in una intervista riportata sul sito di BBC News, sempre Ken Brown afferma che, basandosi sui timestamp delle foto da lui scattate, l’incidente di SS2 si é verificato fra i 12 e i 20 secondi (dal rilascio? dall’accensione?) mentre sembrava che il volo stava procedendo come in altre occasioni.

se l’intervallo di tempo riferito é da considerarsi dal momento dell’accensione del propulsore, é probabile che SS2 al momento dell’ incidente fosse già a velocità supersonica.


#10

RIP

che sgradevole e fuorviante comunicato di SNC


#11

prendendo un pezzo di un’immagine di Ken Brown trovata ieri e un’altra di oggi, credo che si vedano tutti i pezzi in cui si è divisa SS2 dopo l’incidente.



#12

Perché fuorviante?
Alla fine, oltre al dramma umano e la sicura compassione, c’è sempre la parte di “business” e sottolineare il non coinvolgimento di una realtà che fino a pochi mesi era pesantemente impegnata nel progetto è abbastanza naturale…


#13

anche con il business di mezzo
questo volo non aveva il loro motore , anzi andava purtroppo a sostiuirlo
il motore SNC è stato usato in volo
è stato talmente un successo che Virgin si è trovata nelle condizioni di doverlo cambiare in quanto non aveva abbastanza potenza
proprio un successone
come questo comunicato il giorno dopo l’esplosione


#14

Quali sono gli organi e le commissioni tradizionali?


#15

Un piccolo richiamo a tutti coloro che vogliono postare foto. Verificate licenze e ©, citate sempre la fonte.


#16

No, mi spiace, queste conclusioni sono allora altrettanto fuorvianti… chi ha detto che il motore di SNC era sottoprestazionale? E se fossero stati i calcoli di Scaled e le relative specifiche inviate a SNC ad essere sottostimate per quanto riguarda la potenza necessaria? O che Scaled non abbia ottenuto sulla SpaceShipTwo le prestazioni aerodinamiche, strutturali, prestazionali in genere, che si aspettava e quindi rendendo indispensabile maggior potenza?
Questo io non lo so, sappiamo solo che il motore non era sufficientemente potente per svolgere quello che Scaled voleva fare, ma da questa affermazione a dire che la colpa sia di SNC ce ne passa un oceano…
In ogni caso correlare questo incidente a SNC, onestamente, è quasi a livello di “diffamazione” non avendo avuto nessuna responsabilità e nemmeno nessun coinvolgimento…


#17

Beh, sono sempre state commissioni messe in piedi “ad hoc”, non composte da team di professionisti nelle indagini di incidenti, vedi le varie “Columbia Accident Investigation Board” o “Rogers Commission” per citare le più famose. Queste venivano composte da esperti in vari settori e avevano l’unico compito di indagare sull’incidente in questione. L’NTSB è invece l’agenzia nazionale incaricata di analizzare ogni incidente aereo e, a mio giudizio, composta da investigatori e consulenti con enorme esperienza nell’analisi delle cause e degli scenari possibili.


#18

Se, come sembra da alcuni resoconti, un pilota si sia paracadutato, è notevole che almeno un membro dell’equipaggio sia sopravvissuto all’esplosione di un veicolo relativamente piccolo. Non sappiamo però se si sia lanciato consapevolmente o sia stato espulso dall’esplosione, e il paracadute si sia aperto in seguito automaticamente.


#19

SNC ha voluto puntualizzare esattamente questo: che loro non sono coinvolti in nessun modo in questo incidente.
Non stanno passando un bel periodo, sopratutto con il Dream Chaser rimasto fuori dalla selezione Nasa per un nuovo velivolo manned, ed hanno voluto mettere le mani avanti in tempo, per evitare che il loro nome venga coinvolto nel primo incidente legato ad un veicolo spaziale privato.
Riguardo al loro motore: sarà stato anche sottopotenziato, ma di certo non è mai esploso in volo…


#20

Comunicato Virgin Galactic (www.virgingalactic.com)