Hayabusa 2: iniziano le operazioni in orbita


#101

“Complicata” è un eufemismo…
Guardate la splendida animazione preparata su questo articolo di aliveuniverse.today…

https://aliveuniverse.today/speciale-missioni/sistema-solare/hayabusa-2/3513-hayabusa-2-uno-sguardo-alla-sonda

– immagine rimossa da @adminbot


#102

Animazione del rilascio dei due Minerva-II.


#103

Già l’animazione non promette bene, con tutti i possibili ricontatti che potrebbero mandare i rover chissà dove, figuriamoci nella realtà!
Che bell’idea rilasciare un coperchio e due rover, tutti in contemporanea! :point_up:


#104

Nel frattempo Hayabusa 2 è tornata a 20 km da Ryugu.


#105

Sono arrivate le prime foto!

L’ultima è MINERVAII1A durante un saltello, spettacolare!


#106

Fantastiche!


#107

Un momento storico, davvero un eccellente risultato per gli amici giapponesi.
Pensiamo per un attimo a cosa sta succedendo. Nel giro di un paio d’anni abbiamo avuto due missioni che hanno raggiunto e posato delle sonde su comete e asteroidi. Risultati pazzeschi che restano soffocati e sottovalutati dal clamore mediatico sollevato da un turista spaziale :thinking:


#108

foto incredibili…grazie!


#109

Questo è un altro meraviglioso capitolo della Storia dell’esplorazione spaziale!


#110

COLPITO! :ok:

(Hayabusa 1 aveva… sbagliato la mira)


#111

Senza l’essere umano coinvolto in prima persona i “popoli” non si entusiasmano, solito vecchio problema delle missioni spaziali… sonde e satelliti sono cose di nicchia (pur conseguendo risultati straordinari) ma ciò che colpisce cuore e mente delle persone è avere la testimonianza di chi vissuto in prima persona le missioni…


#112

Per me è il contrario, soprattutto in questo periodo in cui per quanto riguarda l’esplorazione in prima persona di un essere umano scriviamo pagine e pagine di supposizioni, mentre qui si tratta di fatti.


#113

E’ vero, forse perché l’astronauta è un essere umano, in cui è più facile identificarsi.
Fortunatamente si cerca di bilanciare con buona divulgazione.


#114

Per me invece è la stessa differenza fra guardare un bel documentario in televisione oppure recarsi di persona in quei posti… non c’è paragone… Se fosse la stessa cosa nessuno si muoverebbe più di casa. :slight_smile:
Sono però d’accordo che questo successo dei giapponesi è un vero salto (scusate il gioco di parole) di qualità nell’esplorazione robotica del Sistema Solare ed anche questa volta la NASA è stata battuta (come con Rosetta) in questo campo.


#115

Una cosa da non credere, pensando alle distanze ed alle velocità in gioco…veramente bellissimo.


#116

Con questa missione la JAXA e l’intero Giappone entrano di diritto nella storia dell’astronautica. Non che i giapponesi non abbiano fatto cose rimarchevoli finora ma in generale erano sati un po al “traino” della NASA. Questa è una settimana particolare per loro anche considerando il recente lancio dello H2B con lo HTV e il prototipo di capsula di rientro.


#117

Ho scoperto/calcolato un modo per conoscere in tempo reale la distanza di H2 da Ryugu.
In questo file .json c’è un valore ONC_A.

La quota in km si ricava da questo semplice calcolo:
Quota = 354 / sqrt(ONC_A)

Dovrebbero essere dati in tempo reale (sono quelli di questa schermata)


#118

Domattina all’alba (in Italia) conferenza stampa:

HAYABUSA 2 press conference
2018/09/27 15:30-16:30(JST)
2018/09/27 06:30-07:30(GMT)


#119

Non riesco a fare una pagina che acceda ai dati di JAXA, per via delle protezioni di sicurezza intersito (cross-site scripting restriction), quindi ho dovuto ripiegare su un’estensione per chrome.
Una volta installata, basta cliccare sulla sua icona per vedere una pagina riassuntiva che mostra la quota di Hayabusa e le dimensioni reali in pixel dei rover come si vedrebbero nelle foto di ONC-T e ONC-W.
Adesso vedo se riesco anche a disegnare un “pallino” distante da un’immagine di Ryugu in modo proporzionale alla quota…

Istruzioni per l’installazione dopo aver scompattato lo ZIP in una cartella qualunque e copiato jquery.js nella cartella:


#120

Immagini sconsigliate ai deboli di cuore :wink:
https://forum.nasaspaceflight.com/index.php?action=dlattach;topic=45811.0;attach=1512255;sess=44851

Non so se riuscite a scaricare il PDF dal forum nasaspaceflight, se non siete iscritti, ma non trovo ancora il link ufficiale.
Comunque nel PDF c’è una decina di foto scattate dai due rover mentre rimbalzavano da una parte all’altra, e una quantità di dati tecnici sia sui MINERVA che su MASCOT.
Il file si chiama 20180927_hayabusa2.pdf .