Hidden Figures - Il diritto di contare

Uscirà negli Stati Uniti nel gennaio prossimo (e non so se arriverà mai in Italia), Hidden Figures è la storia della quasi centenaria Katherine Johnson e di altre matematiche afroamericane che contribuirono ai primi passi del programma spaziale calcolando (a mano! :astonished:) le traiettorie dei voli. (Se Nonno Apollo non ne ha mai parlato mi permetto di suggerire l’argomento per la prossima stagione di AstronautiCAST). Intanto ecco il trailer.

Potrebbe essere interessante. E’ basato su un libro?

Sì, è basato su un omonimo libro nonfiction di Margot Lee Shetterly (Hidden Figures: The Story of the African-American Women Who Helped Win the Space Race. HarperCollins, 2016. ISBN 9780062363596) che uscirà ai primi di settembre.

Per chi fosse interessato, il 6 settembre è uscito il libro.

Messo in lista :slight_smile:

In Italia il film si intitolerà “Il Diritto di contare” ed uscirà nelle sale il 16 marzo. Ecco i trailer in italiano:

C’è Sheldon Cooper!

E c’è anche Balla coi Lupi. :stuck_out_tongue_winking_eye:

A parte gli scherzi, un film imperdibile.

Sará vero che il gioco di parole è difficile da tradurre (figure vuol dire sia “personaggio” che “cifra”), peró ancora una volta la traduzione italiana del titolo non mi piace per niente…

Fa il paio con “Uomini veri”,anzichè “La stoffa giusta”.

A me la versione italiana del titolo piace molto perché ricorda in modo suggestivo sia i conflitti sociali di quegli anni, sia gli ambiti professionali che ne sono stati un terreno di scontro.

Mi schiero con Paolo. Anch’io ho inteso in quel senso il titolo e lo trovo molto aderente al messaggio che questa storia vuole trasmettere.

Mooolto interessante, mi ricorda la storia delle donne “computers” di Harward che W. Pickering utilizzò per i “suoi” studi astronomici…
Intanto, l’epub di Hidden è caduto nella mia rete
:ninja:

Si,ma John Glenn con i capelli e la riga… non si può vedere!
Ed Harris tutta la vita!

Il problema è che Ed Harris ormai ha 66 anni. Non è più credibile come un giovane John Glenn.

Considerando il fatto che John Glenn ha un aspetto iconico,e la sua sparuta zazzera tagliata cortissima è una caratteristica del personaggio, quanto il ciuffo per un attore che interpretasse Kennedy…semplicemente rasargli i capelli o mettergli un calottino posticcio,no,eh?
Poi magari c’era il rischio che somigliasse davvero a Glenn.

pero’ anche “contare” in italiano significa sia “valere” che “far di conto”… :wink: (scusate, ma mi sento in dovere di difendere la categoria! :nerd:)
Quanto ad Ed Harris, dopo averlo visto in WW, devo dire che purtroppo dimostra molti piu’ anni di quelli che ha. :frowning:

Oh! Non l’avevo notato! :open_mouth:

Ok, mi hai convinto, ritiro quello che ho detto.
Quando uno si accorge di un gioco di parole in Inglese e non si accorge di quello in Italiano, forse c’è da preoccuparsi :fearful:

:wink:

Che bello che esce anche qui!!! Non sapevo proprio la storia di queste donne eccezionali!!! Grazie della segnalazione