IL CONTRIBUTO DEI SATELLITI

Grazie ai suoi satelliti (Meteosat, ERS e Envisat) l’Agenzia Spaziale Europea ha contribuito in modo importante allo studio dell’ambiente, e alla comprensione dei cambiamenti climatici in corso. Nel 1993 è stato il satellite ERS-1 dell’ESA a misurare le dimensioni del più misterioso lago della Terra: il lago Vostok - 40 volte più grande del lago di Garda- sepolto sotto quattromila metri di ghiaccio nell’Antartide orientale. L’Esa collabora con l’Unesco nell’ambito di diversi progetti: dal 2001 nel progetto BEGo per la protezione dei gorilla in Rwuanda, in Uganda e nella Repubblica democratica del Congo; nel 2002 ha lanciato l’iniziativa Tiger (utilizzare dati satellitari per la gestione delle risorse idriche in Africa) e dal 2003 Esa e Unesco collaborano per la protezione e la gestione di 812 siti elencati nella lista del Patrimonio mondiale dell’Umanità.

estratto da Corriere.it