Il secondo Ariane 5 del 2011 arriva in Guyana francese

Un altro razzo Ariane 5 è arrivato allo Spazioporto la settimana scorsa, dove verrà preparato per il secondo volo del 2011 portante in orbita i satelliti per telecomunicazioni Yahsat 1A e Intelsat New Dawn.

Il primo stadio criogenico e il payload fairing sono stati consegnati alla Guyana francese dalla nave MN Colibri, a bordo della quale c’erano anche quattro segmenti superiori dei booster per altri lanciatori Ariane 5.

Dopo l’attracco della nave al porto di Pariacabo, l’hardware è stato scaricato e trasportato via strada allo Spazioporto.

La seconda missione del 2011 - che sarà anche il 201esimo volo della famiglia Ariane - utilizzerà la versione ECA del lanciatore. Il satellite Yahsat 1A fornirà servizi a governi e clienti commerciali del Medio Oriente, Africa, Europa e la zona Sud-ovest dell’Asia. E’ stato costruito da EADS Astrium e Thales Alenia Space per la Al Yah Satellite Communications Company, una società privata di capitali di proprietà di Mubadala, un braccio finanziario del governo di Abu Dhabi.

Da posizionarsi a 52.5° Est, Yahsat 1A distibuirà soluzioni innovative per collegamenti Internet via satellite, reti aziendali e servizi di trasmissione televisiva - specialmente per TV in alta definizione.

L’altro satellite, Intelsat New Dawn, fornirà servizi voce, Internet e applicazioni multimediali. Operante da una posizione orbitale di 32.9° Est, coprirà Europa, Medio Oriente, Africa e regioni subsahariane. Questo satellite opererà in banda C e Ku ed è stato costruito dalla Orbital Sciences Corporation per la joint venture di Intelsat con un gruppo di investitori sudafricano diretto da Convergence Partners, e verrà gestito e commercializzato come parte della flotta globale Intelsat.

Nelle immagini:

  1. il primo stadio del lanciatore viene scaricato dalla MN Colibri al porto di Pariacabo…
  2. …e viene trasportato via strada allo Spazioporto

Fonte: Arianespace.


ma lo faranno partire anche se persiste quel tempo minaccioso? non è un pò rischioso? (penso ai lanci dello shuttle dove il minimo accenno di nuvole alza il rischio di triboelettrificazione)

Il lancio non è previsto ora, quindi bisogna verificare il meteo al giorno del lancio.
Anche i lanci Ariane hanno dei parametri meteo da rispettare, non sono gli stessi dello shuttle poichè ovviamente variano da vettore a vettore e credo anche dai parametri della ditta/agenzia di lancio: c’è chi si assume più rischi e chi meno.

E’ cominciato l’assemblaggio del vettore.
Nelle immagini il trasporto di un booster e il posizionamento del primo stadio sul luogo di assemblaggio.


L’assemblaggio del vettore è completato. Il lanciatore è ora pronto per ricevere il suo payload.
Nell’immagine la parte superiore del lanciatore mentre viene issata per essere installata sul razzo - visibile a sinistra.


Il satellite Intelsat New Dawn è arrivato allo Spazioporto. Il lancio è previsto per il 29 marzo. Esso avrà una massa al decollo di circa 3000 kg ed è dotato di 16 transponder in banda Ku e 14 in banda C.
Nell’immagine il satellite viene scaricato dal jet cargo Antonov An-124 al Rochambeau International Airport di Cayenne.


Ieri è stato dato il nulla osta al lancio di questo Ariane 5, sgombrando quindi la strada per il rollout avvenuto oggi.
In questo volo, che sarà il 57esimo di un Ariane 5 e durerà 35 minuti, verranno orbitati quasi 10065 kg (ovvero gli 8965 kg dei due satelliti insieme al dispenser SYLDA e all’hardware d’integrazione).
L’orario di lancio è leggermente cambiato rispetto all’ultimo aggiornamento, con una finestra di lancio che si apre 23:45 italiane del 30 marzo fino alle 00:52, sempre italiane, del 31 marzo.
Nell’immagine il poster della missione.

Nota: l’orario del lancio è un pò fuori bersaglio per me. Necessito quindi di un sostituto che tenga aggiornato questo thread al posto mio. Coraggio, chi si fa avanti? :slight_smile:


777-sm.jpg

Il countdown è in corso…


webcast del lancio qui a partire dalle 23:25

cominciata la diretta

abort a +13

motore vulcain acceso a t 00.00 ma dopo 13 secondi viene spento

Il CEO di Arianspace ha confermato che l’accensione del motore criogenico Vulcain è avvenuta regolarmente a t 00:00.

Come è consuetudine per questo vettore, i primi 7 secondi di accensione sono considerati di test e l’accensione dei booster viene attivata solo dopo che il funzionamento del motore Vulcain risponde ai parametri nominali.

In questo caso così non è stato e pertanto i booster non sono stati accesi e il motore Vulcain è stato spento.

Nelle prossime ore verranno rese note le ragioni di questo abort e verranno comunicate data e ora per il prossimo tentativo di lancio.

Per quanto mi riguarda, buona notte.

Le Gall ha affermato che mentre le analisi sono in corso, il vettore ritornerà nel Final Assembly Building. “Non ci assumiamo rischi, quindi è molto importante che determiniamo le cause” ha aggiunto.
Arianespace programmerà una nuova data di lancio il prima possibile.

E’ stata programmata un nuova data di lancio. La finestra di lancio si apre alle 23:37 italiane del 22 aprile e si chiude alle 00:41, sempre italiane, del 23 aprile.

EDIT: avevo compreso male la notizia. Scusate. Ora è giusto.


Il vettore è di nuovo in rampa.
Yahsat Y1A verrà rilasciato a T+27 minuti e Intelsat New Dawn verrà rilasciato a T+35 minuti.

Nell’immagine il rollout avvenuto ieri.


T-7 minuti. Tutti i sistemi sono GO.

T-5 minuti.

T-2 minuti.

T-30 secondi.