Il Team Direct annuncia l'imminente battaglia al Congresso

Ross Tierney è tornato a scrivere sul forum NSF, dal lunedi nero dell’esplorazione spaziale aveva solo fatto sapere di essere rimasto scioccato dalle scelte della NASA, lui, i circa 70 collaboratori “sommersi”, le aziende private interessate dal progetto Shuttle Derived ed i politici sostenitori.

Oggi annuncia che quella di questi giorni è la quiete prima della tempesta e che a breve cominceranno le discussioni serie per arrivare ad un accordo con l’amministrazione.

Infatti solamente il congresso, che deve ancora approvare la richiesta di budget per il FY2011, può firmare gli stanziamenti il Presidente no, ed il Congresso non firma se prima non approva.

Tierney accusa la Garver di voler uccidere l’eredità dello shuttle, allungando la discussione al Congresso per poi essere troppo tardi per poter recuperare qualcosa.
Questa secondo lui è una mossa studiata perche più passano i mesi e più vengono perse capacità produttive, visto che lo shuttle ha ancora 7 mesi vita e 7 mesi, in tempi governativi, sono pochi.

Tierney si chiede se il Congresso e l’Industria saranno capaci di consolidare un’alleanza per salvare uno Shuttle Derived Launch Vehicle ed i posti di lavoro associati, prima che sia troppo tardi.

L’obbiettivo sarà quello di arrivare ad un compromesso per avere si la ricerca e sviluppo, la tecnologia “game changing” ed i privati ma con aggiunto un moderno SDLV, che possa portare in orbita Orion ed altri Payloads dal 2013 fino almeno al 2030.

Il vettore SDLV inizialmente verrà utilizzato, oltre che per Orion, come supporto alla ISS:

  • MPLM
  • Pannelli solari di ricambio
  • Giroscopi di ricambio
  • Altro hardware che per ora rimane a terra

Dopodichè si potranno allargare le prospettive di esplorazione verso la luna, fuel depots in orbita, telescopi spaziali più grandi di Hubble, missioni robotiche verso altri pianeti ecc.

Vedremo cosa succederà…

Onestamente non so cosa si aspettassero questi del “Team Direct” dal discorso di Bolde, hanno cominciato a cantare vittoria con tanto di bottiglia di champagne in frigo (ed io avevo scritto prima che era prematuro mettere lo spumante in frigo…).

Era chiaro a tutti, forse meno che a loro, che se Obama rinunciava alla Luna e cancellava il Constellation, non lo avrebbe fatto certo a favore di “Direct”, visto che in realtà tale approccio è parte integrante (anche se alternativa al EOR) del Constellation stesso.

Personalmente se prima di lunedi’ scorso al “Direct” davo si e no il 10% di possibilità di poter combinare qualcosa adesso ritengo siano esattamente lo 0,00 (periodico)%.

Non so se si sono lanciati in quest’avventura, costata loro comunque molte ore-uomo, con più entusiasmo o arroganza. Francamente credo che alla NASA, se prima li tenevano poco o nulla in considerazione, ora come ora non vogliano nemmeno sentirli nominare, figuriamoci dettare condizioni sui piani futuri.

Gli resta NSF su cui piangere e strillare la loro delusione (e quelli di Constellation cosa devono fare strapparsi i capelli per caso??)… :stuck_out_tongue_winking_eye:

Io personalmente posso avere dubbi sul fattore umano del progetto, quindi l’attività sul forum, le polemiche ecc, anche se un minimo di aggressività non fà mai male, ma sicuramente ritengo valida la loro proposta di continuare con l’hardware esistente dell’STS.

Non credo che si possa parlare di arroganza, come più volte hanno tenuto a chiarire non hanno inventato niente, l’idea da cui sono partiti era un progetto NASA, inoltre non hanno chiesto niente come eventuale compenso, se non i Vip-Pass per i lanci (questa citazione risale ad un thread vecchio che non riesco a ritrovare).

Già qualcuno parla di “Commercial Jupiter”, con la partecipazione sicuramente di ATK (per gli SRB), Rocketdyne Pratt & Whitney (per gli SSME), un MAF per conto terzi (per l’ET) ed altre società ancora, più naturalmente l’appoggio dei Senatori degli stati interessati.

Prima dovendosi confrontare con il Constellation potevano anche risultare antipatici, ma ora che il loro scopo è mantenere in vita il programma spaziale li trovo più simpatici.

In ogni caso in questo momento stanno volando basso, proponendo la configurazione minima, il J-130 cioè lo stack STS con 3 SSME e l’adapter per Orion o vari payloads.

Approvando un SDLV cosa avrebbero da perdere gli USA?

  • Mantengono l’indipendenza dei voli manned, almeno dal 2013.
  • Mantengono la leadership mondiale con un lanciatore forte e super testato.
  • Mantengono migliaia di posti di lavoro ed insieme il know-how.
  • Certo non perderebbero l’R&D o lo sviluppo di un HLV che ad ora è destinato al 2020.

Io non ci vedo niente di male…

Mi sembra che queste 2 cose sono tutte da dimostrare! Attualmente sono solo parole, non c’è nulla che assicuri lo sviluppo entro il 2013 e soprattutto non è mai stato testato (almeno a quanto ne so io)
E’ stato testato l’STS ma qui si parla di un’altra cosa anche se derivata da STS

Beh, per super testato intendevo lo stack SRB-ET-SSME.

Non credo propio abbiano il potere di condizionare alcunchè.
Tra l’altro con quella battuta sullo Champagne in frigo Ross Tierney ha dimostrato di essere uno sprovveduto lontano anni luce dalle stanze che contano.
Sono solo dei “fanboy”.

Solo per chiarezza…
la battuta dello champagne (3 bottiglie) in frigor era di Ross Tierney…
:nerd:
Bolden in frigor ci ha messo tutto il programma spaziale… :face_with_symbols_over_mouth:

Si certo, avevo capito ed appunto volevo rimarcare che i voli di STS non possono certo essere considerati test di questo tipo di stack, molto simile e con tante parte in comune ma comunque diverso e quindi da riverificare con test nelle parti modificate (è un aspetto di cui abbiamo già discusso altre volte…)

Detto questo, non mi dispiacerebbe vedere questo tipo di stack con in cima un Dream Chaser… :flushed:
Sarebbe decisamente interessante…
Ma sono molto dubbioso e pessimista :point_up: :cry:

Opss,correggo.

Beh sarebbe decisamente sproporzionato… come lo sarebbe per Orion…

Quoto, sarebbe il classico caso dell’elefante che porta in groppa il topolino…

Ok…ho detto una bestialità!!! :facepunch:
Scusate, sull’onda dell’emozione per l’ultimo lancio notturno (OT di cui continuo a godermi le splendide foto sia del lancio che della missione in orbita…assolutamente fantastiche Fine OT) non ho considerato la “portata” dello stack SSME+SRB…in effetti decisamente esagerata per il solo Dream Chaser!
Un camion per portare una valigia! :flushed:

LOL davvero, qualcuno poi su NSF ha provato a chiedergli che fine ha fatto la bottiglia? :smiley:

Non hanno molto senso dello humor da quelle parti. Se fai un post che anche lontanamente sembra un flame…