In vista della Ministeriale ESA 2014

#1

https://www.astronautinews.it/2014/12/01/vista-della-ministeriale-esa-2014/

#2

Complimenti per l’ottimo articolo!

#3

un primo comunicato ufficiale dell’ASI sui risultati della Ministeriale ESA 2014

http://www.asi.it/it/press_room/comunicati_stampa/consiglio_ministeriale_dellesa_un_passaggio_storico_per_le_attivita_spa

#4

Insomma non ci doteremo mai di un veicolo manned … Continueremo a chiedere passaggi …

#5

Non esattamente, “non finanzieremo (mai) un veicolo manned… continueremo a pagare il servizio…” …scelta condivisibile imho…

#6

Non é propriamente quello che intenderei io per “accesso indipendente allo spazio” ma non era nemmeno all’ orizzonte di questa ministeriale , credo, la discussione di un mezzo manned europeo.
Per il momento dovremo accontentarci di costruire una parte di un mezzo manned altrui :wink: .
Ottimo invece, a mio parere, aver dato il via ad Ariane 6 (" first batch in 2018" ??? Possibile???) e a Vega C ( saltando,se non ho capito male, una versione intermedia) nonché il finanziamento di entrambe le Exomars.
Poi si parla di un accordo bla bla bla di tutti i paesi membri bla bla bla per il prolungamento del finanziamento delle operazioni sulla Iss fino al 2020 , possibilmente fino al 2024 , e si stanziano i soldi solo fino al 2017 da riapprovare nella prossima ministeriale del 2016 :frowning:

#7

Per quanto riguarda il mezzo manned, concordo con Albyz…se non ci sono i soldi è inutile, facciamo di necessità virtù.

Intanto si accenna al fatto che continueranno gli studi sui mezzi di rientro che è, se vogliamo, un mezzo passo.

#8

Ma chi l’ha scritto l’articolo dell’ASI? Dall’articolo sembra quasi che Ariane 6 e Vega avranno veramente un unico motore prodotto in Italia… In realtà i motori sono ben 3 diversi e l’Italia ne fa uno.
Per non parlare poi di sentinel chiamato “sentinella” (in effetti suona molto più italiano così) mah…

Aster dove hai letto che il primo volo di ariane 6 è previsto per il 2018? Secondo me è abbastanza improbabile ma sarei anche felice di essere smentito

Non capisco nemmeno tutta questa delusione per la mancanza di un accesso manned europeo, a volte credo che da appassionati si perda un po’ l’idea delle cifre in gioco

#9

beh, non è che c’è scritto proprio questo, si parla di “forte sinergia fra Ariane 6 e VEGA-C”, e d’altronde i booster di Ariane 6 (da 2 a 4 secondo le configurazioni) saranno fatti utilizzando lo stesso motore del primo stadio di VEGA-C, come dire che il numero di propulsori da produrre per l’industria Italiana aumenteranno in modo considerevole

#10

Non posso citare l’articolo dal cellulare, la frase che stavo commentando è questa:

“Entrambi i lanciatori avranno un unico motore, di produzione italiana”

Mi sembra un’affermazione che può lasciare intendere anche qualcosa che in realtà non è la verità… Magari è stata messa in questo modo per enfatizzare ancora di più il contributo italiano.

Per quanto riguarda le sinergie tra i due lanciatori il tuo discorso Corgius non fa una piega e non fa una piega neppure la conclusione che l’Italia si troverà a produrre un maggior numero di propulsori (e questo è molto buono per le industrie italiane coinvolte)

#11

No, non primo volo , consegna del primo lotto, in realtà, rileggendo meglio, nel 2018 ci dovrebbe essere la stipula del contratto per la produzione del primo lotto ( che in effetti ha più senso come data). http://esamultimedia.esa.int/docs/corporate/Final_resolutions_1_2_3_from_CM_2014_Releasable_to_the_public.pdf
A pagina 5

#12

Nel comunicato stampa di ASI si legge:

Ariane 6 --> primo volo 2020
Vega-C --> primo volo 2018

#13

Spero solo che con il contributo alla costruzione del modulo di servizio di orion avremo la possibilità di far volare astronauti ESA in missioni BEO , per quanto riguarda la delusione beh, essere l’unica grande agenzia spaziale , assieme a NASA roskosmos ed Agenzia spaziale cinese a non avere un proprio mezzo manned, beh io la vivo come una delusione!

#14

Non sarebbe la prima volta che lo fanno, lo hanno fatto altre volte in passato, anche in TV. Formalmente non dicono niente di sbagliato, ma dicendo le cose a metà lasciano aperta la possibilità di fraintendere cose che poi in realtà non sono vere… si chiama politichese :slight_smile: