InSight Mission Log

Non lo so. Il motivo per cui il team di InSight non li ha previsti è dato dall’esperienza avuta con i MER. I due rover hanno beneficiato della ventosità della zona di atterraggio per permettere la pulizia dei pannelli solari: InSight, nonostante abbia rilevato più di qualche dust evil, le tempeste di polvere, non ha avto la stessa fortuna di esserne attraversato, per cui si è accumulata polvere.

Si era discusso comunque in questo thread (o un altro, non ricordo), di eventuali dispositivi di soffiaggio dell’aria per la pulizia dei pannelli, se lo cerchi lo trovi sicuramente.

3 Mi Piace

Ne abbiamo già parlato decine di volte sul forum, tipo qui

6 Mi Piace

Stanno facendo un tentativo di smuovere la polvere dai pannelli solari:

“Later this week, InSight will be commanded to extend its robotic arm over the panels so a camera can take close-up images of the dust coating. Then the team will pulse the motors that unfurled each panel after landing to try to can disturb the dust and see if the wind blows it away. The team considers this to be a long shot but worth the effort.”

6 Mi Piace

Insight sentirà coi suoi strumenti l’atterraggio di perseverance, tramite onda sismica nel terreno.
Questo ha un ampio ritorno scientifico, ma di più lo sarebbe se potesse sapere in anticipo data luogo di atterraggio di Tianwen-1, che atterrerà molto più vicino.
Purtroppo per una vecchia legge, la NASA non può nemmeno chiedere queste informazioni alla Cina. L’unica speranza è che la Cina le comunichi di propria spontanea volontà o che un’altra agenzia le chieda.

8 Mi Piace

Nuovo articolo di Manuel De Luca pubblicato su AstronautiNEWS.it

5 Mi Piace

Si zappetta vicino al sismometro


Credit immagini NASA/JPL Caltech

Nel tweet la gif della raspata

7 Mi Piace

I solchi ora sono due.

8 Mi Piace

Sembra un giardino Zen

1 Mi Piace

Si sa perché è stata fatta questa operazione?

Sono in procinto di sotterrare il cavo del sismografo.

6 Mi Piace

I complottisti hanno ragione… Gli Americani insabbiano tutto

4 Mi Piace

Un paio di tweet che mostrano le fasi di studio a terra

https://twitter.com/CharlesYana1/status/1370389590410940416?s=19

https://twitter.com/CharlesYana1/status/1363775537001492481?s=19

https://twitter.com/RemiLapeyre/status/1370408682752770052?s=19

5 Mi Piace

scopo di questa operazione?

1 Mi Piace

Ne abbiamo parlato da questo punto in poi!

5 Mi Piace

InSight ha registrato due terremoti di magnitudine 3.3 e 3.1 a Cerberus Fossae, aggiungendo altri dati a supporto dell’attività sismica della zona. Questi due vanno ad aggiungersi agli ultimi due di magnitudine 3.6 e 3.5, per un totale di oltre 500 totali. Solo questi ultimi quattro, grazie alla pulizia del segnale, sono i migliori da utilizzare per uno studio dell’interno del pianeta, del mantello e del nucleo. Marte è privo di placche tettoniche, ma presenta zone di attività vulcanica che possono causare vibrazioni. È comunque possibile classificare i martemoti a metà tra quelli terrestri, che si muovono in modo più uniforme all’interno del pianeta, e quelli lunari, che tendono ad avere onde più disperse.
La rilevazione potrebbe essere stata favoita dalla stagione in cui è attualmente l’emisfero in cui si trova il lander: durante l’estate dell’emisfero boreale i venti sono più calmi e riducono le vibrazioni che il sismometro può rilevare. L’ipotesi è supportata anche dal fatto che i prinicipali eventi sismici rilevati sono avvenuti durante questa stagione, un anno marziano (due anni terrestri) fa, mentre durante la stagione invernale il sismometro non ha rilevato alcun martemoto. Nonostante i venti si siano ridotti, le estreme variazioni di temperatura (da -100°C a 0°C) portano contraggono e dilatano i cavi del sismometro, registrando dati con valori non corretti e aumentando il rapporto segnale/rumore. Per questo motivo, si sta cercando di sotterrare il cavo.

Come sappiamo, i pannelli solari sono coperti da polvere e la produzione di energia elettrica si sta riducendo. Nonostante questo, il team dietro al sismometro spera di tenerlo acceso ancora un mese o due prima della riaccenesione, prevista dopo l’aumento di energia disponibile, che dovrebbe aumentare da luglio in poi.


Fonte: NASA - InSight detects two marsquake.

7 Mi Piace
3 Mi Piace

Intanto il braccio scavatore interra il cavo del sismometro, pian piano…

7 Mi Piace

Come si puliscono i pannelli solari? Aggiungendo altro sporco! Questa strana soluzione ha dato un po’ di energia in più alla sonda.

6 Mi Piace

Nuovo articolo di Marco Carrara pubblicato su AstronautiNEWS.it.

6 Mi Piace

Geniale e controintuitivo ^.^

Volevo segnalare che la testata “leganerd” ha fatto praticamente c&p dell’articolo, pubblicandolo sul proprio portale senza riferimenti al forum o altro.
EDIT: mentre scrivevo l’articolo è magicamente sparito :o

6 Mi Piace