Juno è in orbita intorno a Giove


#1

#2

Ecco l’ultima immagine ripresa dalla sonda prima dello spegnimento degli strumenti in vista della manovra di inserzione orbitale.


#3

Le dimensioni di Juno comparate a quelle di Curiosity, New Horizons e Cassini.


#4

Tutte le altre alimentate a RTG…


#5

e manca in scala il Voyager con il suo boom del magnetometro, di 13 metri


#6

ho sentio da un mio amico che la sonda per la manovra di inserimento ha consumato 8 tonnellate di propellente!! mi e sembrato esagerato, poi non lo so potrebbe essere vero.
che motore ha la sonda e quanto ha consumato per la manovra di inserimento?


#7


#8

8 tonnellate sono decisamente fuori misura, se pensi che Juno, alla partenza ne pesava 3,6 come puoi leggere dal nostro articolo su AstronautiNEWS dell’epoca del liftoff (2011).
La frenata è stata prodotta da un’accensione di 35 minuti del motore Leros-1b da 645 Newton di spinta, quanto propellente abbia consumato, però, lo ignoro.


#9

Bisognerebbe conoscere almeno l’impulso specifico del motore per sapere quanto si è alleggerita la sonda…
EDIT
Trovato, 318 secondi, calculating…
EDIT2
Ok, a me esce che la massa finale è di circa 3 tonnellate, (ho preso come massa iniziale 3,6 t, valido ammettendo che il carburante usato per le correzioni di rotta sia trascurabile); quindi il carburate usato pesa circa 600 kg.
PS se volete verificare il risultato (ho dovuto calcolare a mano :flushed:) la formula è questa, bisogna isolare Mf nella formula, Ve è l’impulso specifico in secondi per 9,81.


image.jpeg


#10
[quote="panzerbike, post:6, topic:22731"] ho sentio da un mio amico che la sonda per la manovra di inserimento ha consumato 8 tonnellate di propellente!! mi e sembrato esagerato, poi non lo so potrebbe essere vero. che motore ha la sonda e quanto ha consumato per la manovra di inserimento? [/quote]

Bisognerebbe conoscere almeno l’impulso specifico del motore per sapere quanto si è alleggerita la sonda…
EDIT
Trovato, 318 secondi, calculating…
EDIT2
Ok, a me esce che la massa finale è di circa 3 tonnellate, (ho preso come massa iniziale 3,6 t, valido ammettendo che il carburante usato per le correzioni di rotta sia trascurabile); quindi il carburate usato pesa circa 600 kg.
PS se volete verificare il risultato (ho dovuto calcolare a mano :flushed:) la formula è questa, bisogna isolare Mf nella formula, Ve è l’impulso specifico in secondi per 9,81.

Si può ottenere la risposta anche in maniera più semplice.

Conosciamo l’impulso specifico del motore, 318 secondi, la spinta media che produce, intorno ai 600 newton che sono 61 kg di forza peso circa, e la durata della combustione, 35 minuti dunque 2.100 secondi.

L’impulso specifico ci dice che questo motore consuma un chilo al secondo ogni 318 chili di spinta prodotta circa, per cui siccome la spinta in realtà è di 60 chili, il consumo al secondo sarà 60/318, intorno ai 0,2 chili al secondo.

La combustione è durata 2.100 secondi, per cui il consumo totale dovrebbe aggirarsi intorno ai 400 chili.


#11

Non ho capito il tuo ragionamento…
Hai usato quest formula?

Quindi kg=F*s/Isp, che effettivamente anche a me da 438kg :angry: Credo di dover ricontrollare i miei calcoli. :rage:


#12

Si, mi sembrava più semplice…

Ricavare il consumo usando l’altra strada della formula con delta velocità, richiedeva oltre a conoscere l’impulso specifico anche le masse iniziali e finali della sonda appena prima e dopo la fase di accensione del motore.

Ma visto che avevamo i dati di prestazione del motore

e la durata della combustione, si fa prima così, penso…

Ciao


#13

Si, è più corretto 400, non ho considerato che quando ha cominciato l’accensione la sonda pesava più come quando è stata lanciata, ha consumato carburante anche durante le deep space manouvres.



#14

grazie mille ha tutti per le risposte!


#15

Grazie Aleph e DDD, anche se non sono riuscito a comprendere i dettagli dei vostri calcoli, sembra dunque che il consumo effettivo sia di almeno un ordine di grandezza inferiore rispetto alle 8 tonnellate…


#16

Domani Juno ricomincerà ad avvicinarsi al pianeta.


#17

Domani Juno passerà accanto a Giove con tutti gli strumenti accesi. Il grande giorno è arrivato!


#18

Per seguire in diretta la posizione di Juno.


#19

Passaggio effettuato ieri pomeriggio alle 15:44 ora italiana. La sonda è passata a soli 4.200 km dal pianeta (negli altri 35 passaggi ravvicinati della missione primaria non passerà più così vicino) alla velocità relativa di oltre 57 km/s. Ora restiamo in attesa delle immagini.


#20

Ecco la foto

E il link alla pagina NASA