Juno è in orbita intorno a Giove


#101

Mi sa che al JPL hanno la pausa caffé alle 10.45 :stuck_out_tongue_winking_eye:

Vedendo le foto di Giove, mi domando sempre: ma come fanno le polveri rosse a non uniformarsi pian piano nell’atmosfera vorticosa, come in un frullatore? Forse perché il bianco é ghiaccio? Dinamiche incredibili…


#102

innanzitutto mi unisco alla tua meraviglia nel vedere queste foto. Se l’atmosfera di Giove dovesse uniformarsi lo dovrebbero fare anche le nuvole sulla terra. Ma ciò non non succede perché si tratta di fenomeni di condensazione, polveri in sospensione, precipitazione, convezione eccetera. Sostanze diverse riflettono e diffondono la luce in modo diverso ma anche la stessa sostanza in stati diversi (come hai ben detto tu a riguardo del ghiaccio). E poi aggiungici un infinità di reazioni chimiche. Finché viene apportata energia avremo un atmosfera variabile.

Certo guardando Urano o Titano che sono cosi omogenei (ai nostri occhi) non possiamo che restare stupiti di fronte alla meravigliosa “variegazione” di Giove nella luce visibile!


#103

Su Giove l’energia non manca non soltanto dal Sole, ma anche dall’interno del pianeta.


#104

Giove io l’ho sempre inteso come una enorme pentola a pressione che bolle, cioé una gigantesca atmosfera con un nucleo solido super-radiante relativamente piccolo. Però evidentemente l’atmosfera presenta delle zone con notevoli differenze di temperatura, altrimenti non si avrebbero delle colorazioni così differenziate. Come dice Francisco qui sopra, anche la terra ha diverse colorazioni delle nuvole: però le nuvole sono bianche su tutta la superficie del globo, e si muovono e non rimangono confinate a specifiche zone. Vero che la Terra é più piccola, ma secondo la comune percezione, mescola mescola, hai fatto il “minestrone” sia che il pentolone sia grande, sia che sia piccolo :grin:. Evidentemente non é così. Magari la differenza é sulla luce incidente, etc. Si tratta di dinamiche atmosferiche che mi interesserebbe capire a grandi linee, perché non me le so immaginare.


#105

Livio hai incuriosito anche me, e ho visto che la pagina italiana di Wikipedia sull’atmosfera Gioviana risponde a molte delle nostre domande:


#106

AH! Ottimo link, grazie. Non avevo cercato su Wikipedia, mea culpa. Mi sorprende che ci sia una sezione così dettagliata, in italiano.
Eh si, c’é un sistema di correnti assai complicato, di anelli che ruotano in maniera contrapposta, di correnti ascensionali e discensionali, che alla fine generano cospicue differenze di temperatura. Perciò il bianco é ghiaccio di ammoniaca in atmosfera realtivamente fredda, mentre il marrone… dovrebbe essere il colore delle correnti ascensionali calde, perché come dice Paolo, Giove produce calore oltre a riceverne dal sole. E ancora c’é da capire.
Il verde é mix tra azzurro ghiaccio e giallo correnti calde, perché come sappiamo dall’età dei pastelli, giallo + azzurro = verde.
Interessante il passaggio che la sonda della Galileo si sia schiacciata a 22 Bar di pressione mentre scendeva, e perciò sotto quella profondità non abbiamo più dati.


#107

Per Giove! Ho trovato un bellissimo articolo sullo strano comportamento dell’idrogeno ad alte temperature e pressioni nelle profondità di questo gigante gassoso:

N.B. se qualcuno volesse approfondire sarà bene aprire un topic dedicato che qui siamo al limite dell’IT!


#108

Eh, forse bisognerebbe, anche se non so a quanti interessa. Ad esempio, la ricerca sul comportamento dei materiali ad altissime pressioni si fa con incudini di diamante, ed è una storia tutta a sè che varrebbe essere raccontata. E sotto tutto questo c’è la meccanica quantistica, che spiega perchè l’idrogeno diventa metallico.


#109

C’é già un topic al riguardo:

https://www.forumastronautico.it/index.php?topic=26218.msg284214#msg284214


#110

immagine fantastica. Questa mi sa che diventa fondo desktop


#111

Del mio lo è già. La alterno alla Luna dello Zio.


#112

sono onorato!


#113

Juno ha finalmente svelato l’estensione verticale delle correnti a getto, circa 3.000 km.


#114

Ho come la sensazione che le immagini di questa sonda ce le ricorderemo per un bel po’.


#115

esattamente perché le zone più rosse (più fredde?) sono state rappresentate più alte?


#116

Alla faccia del Mostro! Giove è incredibile.
Francisco, forse perchè sono davvero più alte. Se il calore arriva dall’interno, allora la parte alta delle nuvole è più fredda.


#117

Forse sì. Però se l’elevazione fosse data solo dal c(O/A)lore sarebbe solo approssimativa (in una qualche misura) perché i gas caldi salirebbero e si raffredderebbero con un certo ritardo senza contare i rimescolamenti caotici dovuti alle correnti… a meno che… l’altitudine sia stata ricavata combinando in qualche modo la mappatura del campo magnetico o quello gravitazionale. Dagli articoli non sono riuscito a capire


#118

E questa si era mai vista? Io nell’infrarosso…

@_RomanTkachenko: https://twitter.com/_RomanTkachenko/status/983762538776092673


#119

Urca. Peccato non ci sia la scala di corrispondenza colore/temperatura. Glielo ho chiesto :slight_smile: vediamo


#120

segnalo un articolo interessante sulle rilevazioni fatte da Juno circa il campo magnetico di Giove (unico nel sistema solare) e sulle prime conclusioni sorprendenti che ne sono state tratte

http://www.blueplanetheart.it/2018/09/campo-magnetico-giove-diverso-cosa-si-sia-mai-vista/

pare ci sia una imprevista asimmetria tra i poli, forse riflesso di una asimmetria nel nucleo…