L’ASI celebra il quarantennale dello sbarco con un’iniziativa per i più piccoli

A Roma, nelle sere d’estate, vanno in scena le prove generali di un immaginario ritorno dell’uomo sulla Luna, con simulazioni di addestramento e missioni spaziali. Per celebrare il quarantesimo anniversario dello storico sbarco dell’uomo sul satellite terrestre avvenuto il 20 luglio 1969, l’ASI ha realizzato in collaborazione con Technotown un’iniziativa dedicata ai più piccoli, nella splendida cornice dei giardini di Villa Torlonia, dove ha sede il centro didattico per ragazzi dedicato alle nuove tecnologie, a cura dall’Assessorato alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù del Comune di Roma. Dal 1 luglio al 15 settembre, ogni sera dalle 18.30 a mezzanotte, bambini e ragazzi potranno scoprire i segreti delle missioni spaziali in uno spazio di 80 metri quadri dove gioco e didattica si fondono. All’inaugurazione, mercoledì 1 luglio alle ore 18:00, sarà presente il SubCommissario dell’ASI Piero Benvenuti.

Al grido di “Luna, arriviamo!”, l’allestimento propone ai più giovani un ideale percorso di addestramento e di viaggio per il ritorno umano sulla Luna, una possibilità che molte tra le principali agenzie spaziali stanno attualmente valutando. In una suggestiva scenografia che riproduce rocce e crateri lunari, i bambini potranno vedere come è fatta la cabina di comando di uno Space Shuttle, scoprire qual è il percorso per diventare astronauta, dagli studi fino al training atletico per il lancio, e allenarsi saltando sopra un telo elastico nell’isola dedicata all’addestramento spaziale. Una tuta “parlante” spiegherà ai ragazzi le sue diverse funzioni grazie a pulsanti interattivi. Alcuni piccoli igloo, in rappresentanza di una futuribile colonia umana, trasmetteranno no-stop video sulle missioni spaziali, sulla conquista della Luna, l’esplorazione del Sistema Solare e l’incredibile impresa a bordo della stazione orbitante. Un’esperienza divertente e istruttiva di cui si potrà conservare il ricordo: al centro dell’allestimento è stato predisposto un pannello dove i bambini potranno “mettere la faccia” e scattare una foto unica circondati dal team al completo degli astronauti italiani attualmente in forze nel corpo ESA: le “new entry” Samantha Cristoforetti e Luca Parmitano, e i “senior” Roberto Vittori e Paolo Nespoli.

L’ASI ha scelto di collocare questa iniziativa a Technotown, ormai da tempo una delle più interessanti e innovative strutture museali e didattiche della Capitale: un luogo dove ambiente e tecnologia si fondono e dove si sperimentano nuovi linguaggi per avvicinare i più giovani alla scienza e alla tecnologia, lo stesso spirito che anima le iniziative di comunicazione dell’Agenzia. La collaborazione tra ASI e Technotown era peraltro iniziata a maggio dello scorso anno, quando lo spazio museale di Villa Torlonia aveva ospitato il filmato 3D dell’ASI, che racconta gli oltre quarant’anni dell’avventura spaziale italiana portando lo spettatore letteralmente “a bordo” di alcune delle più importanti missioni. Giochi all’aria aperta e laboratori permanenti completeranno la ricca offerta delle attività in programma dal 1° luglio al 13 settembre (chiusura dal 10 al 24 agosto) dalle 18.30 alle 23.30. Per il programma completo della manifestazione si può consultare il sito di Tecnotown.

Fonte: ASI

Splendida iniziativa

davvero splendida, peccato sia a Roma…

grande iniziativa .vado a roma per lavoro tutto il mese di luglio e sicuramente un salto con le ragazze lo farò di certo. grazie dell’informazione