La ISS ha completato 100.000 orbite

Aspettiamo da Lupin qualche integrazione delle statistiche della NASA (loro non hanno il suo foglio Excel :P)
EDIT: per la precisione l’orbita giubilare è stata percorsa tra le 4:35 e le 6:10 GMT

In realtà la ISS non è permanentemente occupata da 15 anni e mezzo come dice Williams e come peraltro viene universalmente accettato. Il contatore viene fatto partire il 2 novembre 2000 quando iniziò la Expedition 1 e da allora non si è più fermato.

In realtà invece il contatore da allora si è fermato (e di conseguenza azzerato) 11 volte e cioè tutte le volte in cui tutti gli occupanti della ISS l’hanno “abbandonata” per spostare da un boccaporto ad un altro la loro Soyuz. Sommando quindi tutti questi eventi, la Stazione è rimasta disabitata per oltre 4 ore dal novembre 2000. Il contatore non si è realmente più fermato dal 27 settembre 2007.

DA leggere alla Fantozzi: <<Mi scusi signor Lupin, ma lei è un fenomenooooo…>> :beer:

Intendi che nessuno era a bordo della ISS, e tutti a bordo della soyuz? Davvero? :astonished: E’ una cosa sicura, che si può fare?
Questa me la sono prorpio persa, pensavo fosse impossibile per via delle regole di sicurezza.
Un pò come un velista che decide di tuffarsi in acqua lasciando la sua barca vuota, in mare questa cosa non si può assolutamente fare, sono stati tanti i velisti per caso morti in questo modo, almeno uno deve presenziare a bordo.
Ma la ISS é comandabile pure da Terra, questa é la spiegazione, n’est-ce-pas?

è una cosa sicura per l’equipaggio:
Se erano solo 3 a bordo e (anche ora) devono spostare di boccaporto una soyuz (leggi unica scialuppa di salvataggio presente) salgono tutti a bordo pronti per un eventuale rientro, si spostano e, se l’attracco non funzionasse per qualche disgraziato motivo sarebbero tutti costretti a rienatrare a terra, pensa se uno rimanesse sulla ISS e la scialuppa torna a terra, quel disgraziato rimasto a bordo che fa? :stuck_out_tongue_winking_eye:

:stuck_out_tongue_winking_eye: La fine del fantomatico astronauta nigeriano utilizzato per la truffa dello sblocco dei fondi … :grin:

In effetti finché l’equipaggio era di solo 3 astronauti, la ISS rimaneva disabitata ogni volta che facevano una Soyuz relocation.
Il contatore dei 15 anni e mezzo quindi è valido per quel che riguarda la permanenza continua di astronauti nello spazio, ma non nella ISS. Non ci avevo mai pensato :astonished:

Non completamente.

Come ha scritto Acris, per la sicurezza dell’equipaggio, gli astronauti di una certa Soyuz devono essere tutti nel veicolo nel momento in cui la spostano, perché se succede qualche problema e devono rientrare, non si può accettare che rimanga un astronauta nella ISS senza un veicolo di rientro.

Però la ISS non è fatta per rimanere disabitata. Quando ci fu un serio rischio di lasciare la ISS disabitata per lungo tempo, fu necessario compiere un lungo studio sulla corretta configurazione in cui lasciare la stazione, ben sapendo che c’erano alcune anomalie che avrebbero portato alla perdita della stazione, non avendo astronauti a bordo in grado di aggiustare la situazione.
Nel caso delle rilocazioni della Soyuz finché l’equipaggio era di solo 3 astronauti, si dava la priorità alla safety degli astronauti, considerando che comunque la ISS rimaneva disabitata per poche ore. Se fosse successo qualcosa e gli astronauti avessero dovuto tornare a terra, lasciare la ISS disabitata avrebbe portato a dei problemi e dei rischi per la stazione, per fortuna questo non è mai successo.

Ma si tratta di anomalie catastrofiche (depressurizzazione, incendio…) o ci sono altre problematiche più banali che, se non trattate, possono avere conseguenze del genere? E per “perdita della stazione” si intende: resa inabitabile fino ad eventuali interventi di riparazione/sostituzione o resa inutilizzatibile per sempre e quindi da deorbitare?

[Bentornato Buzz! :beer: Il nuovo lavoro ti impegna di più? Cominciavamo a preoccuparci…]

In generale, la ISS è stata fatta per essere abitata, il che significa che le FDIR sono state pensate “intorno” alla presenza di astronauti. Se gli astronauti non ci sono più, alcune FDIR potrebbero non essere sufficienti a stabilizzare la situazione.
Nessuna singola anomalia può causare la perdita della stazione, ma alcune anomalie combinate sì. E se non hai astronauti che possano stabilizzare la prima anomalia, rischi che capiti la seconda e la cosa diventi davvero brutta…
Grazie alle analisi di cui parlavo sopra (in cui sono stato un bel po’ coinvolto) oggi c’è una Flight Rule che descrive questa configurazione nel caso ci fosse di nuovo il bisogno. Però si tratta della configurazione “migliore”, nel senso che minimizza il rischio, non lo elimina del tutto.

La cosa strana è che prima che si ponesse il problema per via della Soyuz, nessuno aveva mai pensato a quest’eventualità.

Sono stato due settimane in vacanza, lontano da qualunque PC :wink:

Per chi come me fatica a ricordarsi le sigle (o meglio ALTRE sigle oltre a quelle che usa tutti i gg :bookmark_tabs: :bookmark_tabs:) FDIR significa Fault detection, isolation, and recovery
https://en.wikipedia.org/wiki/Fault_detection_and_isolation

Ma non lontano dai ramen :wink:
Poi ci fai vedere le foto eh!!

http://lmgtfy.com/?q=FDIR :stuck_out_tongue_winking_eye:

Se siete al lavoro, vi sconsigliamo di andare a leggere l’articolo di Lupin sulle 100.000 orbite della ISS :astonished: :astonished: :astonished: Senza rendervene conto rimarreste troppo tempo incollati ad AstronautiNEWS e il vostro capo se ne accorgerebbe :facepunch:.

Altrimenti è un’imperdibile occasione per ripassare la storia dell’Avamposto spaziale e per imparare una serie di dettagli statistici che non avreste mai osato chiedere. :ok_hand: :ok_hand: :ok_hand: Eccolo:

:clap: :clap: :clap:
Wow che articolo! Complimenti Lupin!

Complimenti Paolo!
E che % di presenza femminile c’é stata? Manca solo questo dato :stuck_out_tongue_winking_eye:

Bello il filmato attacca- stacca dei moduli della stazione: che lavoro!!

La ripartizione per genere è attualmente 14,9% femmine e 85,1% maschi.