Lavoro in campo spaziale

Ciao a tutti!
Ho appena finito la triennale in ingegneria aerospaziale al politecnico di Torino e a settembre inizio la magistrale con orientamento spaziale.
Sono ben consapevole che non sarà questa laurea a garantirmi di lavorare in campo spaziale e che probabilmente contano molto le conoscenze e soprattutto il sapersi creare le proprie possibilità. Detto ciò però ci sono alimentate competenze specifiche che conviene coltivare? Linguaggi di programmazione particolari, software o conoscenze teoriche che conviene avere e che non si apprendono in facoltà? O magari lingue specifiche…
Così come pensate sia necessario laurearsi con 110 e lode per forza oppure no?
Ovviamente sono domande rivolte a chi lavora in questo ambito magari da un po’ di tempo e possa quindi darmi qualche consiglio.
Ringrazio tutti per l’attenzione! :grin:

Ciao @johnny, complimenti per la fine della tua triennale.
Come per quando ci avevi sentiti in marzo posso dirti che il voto conta, ma relativamente, e che qualsiasi esperienza lavorativa nel campo documentata (tirocini inclusi) vale probabilmente piu" di voti altissmi in millemila corsi.

Un altro consiglio e’ imparare a usare le risorse a tua disposizione senza per forza fare “offload” dello sforzo a qualcun altro. Qui non conta niente, ma la proattivita’ e la volonta’ di sporcarsi le mani sono caratteristiche non sempre scontate in ambito lavorativo, che fanno la differenza nel crearsi una reputazione al di la’ del voto di laurea :wink:

Un esempio: usare la ricerca del forum per scoprire che abbiamo dato consigli simili gia’ svariate volte.

3 Mi Piace

Devo evidentemente migliorare la mia capacità di fare ricerca…
Grazie per la pazienza…

Avevo dato una rapida occhiata trovando per lo più discussioni molto vecchie e reputandole superate. Controllerò meglio :+1:

1 Mi Piace