Le smorfie di Buzz Aldrin alla Casa Bianca

Occhi puntati su di lui…

Magari doveva andare in bagno.

Il mitico Buzz con l’età ha perso i freni inibitori e gli si legge in viso quello che pensa. E’ fantastica la sua reazione (a 0:15) a “the second man on the moon” :stuck_out_tongue_winking_eye:.

Per inciso, guardate come si è conciato per il 4 luglio:

Qualche valvola è andata da un pezzo per Aldrin…

A pur sempre 87 anni , e poi insieme a Trump lui sembra molto più lucido :grin:(o almeno lui non è il presidente )

E dire che…

Che brutta cosa la senescenza.

anche schiattare giovani non è un gran chè…

IMHO Buzz può permettersi di dire e fare quello che vuole, e se lo fa, fa bene. :ok:

Il premio saggezza 2017 va a paolo137. Per tutti gli altri grazie di aver partecipato e un arrivederci all’anno prossimo.

:stuck_out_tongue_winking_eye: :stuck_out_tongue_winking_eye: :stuck_out_tongue_winking_eye: :clown: :clown: :clown:

Certamente, fino al punto in cui o la forza fisica verrà meno, o molto peggio l’inevitabile demenza senile prenderà il sopravvento lasciando di un grande uomo solo una caricatura. Per me gli astronauti sono uomini come tutti gli altri, e se Buzz fosse mio padre temerei per le conseguenze, di salute e di immagine, di una sovraesposizione delle sue umane fragilità.
Poi sì, certamente può fare come vuole :wink:

Anche Marco quanto a saggezza non scherza.
Sono d’accordo con lui.

Ci sta pure che avesse mangiato pesante…

Imho rimane sempre Aldrin, non una caricatura. Lui è o lì a rappresentare ciò che è ed è stato, le imperfezioni fisiche dovute all’età sono facilmente interpretabili come tali. Ci ricordano che è un uomo e che lo spazio è alla portata degli uomini.

Scusate … non ho capito … ma chi faceva le smorfie, non era forse quello in mezzo col parrucchino color canapa che usano gli idraulici?

Quoto Peter Pan, i vecchi sono vecchi. I vecchi li conosciamo tutti, e perdoniamo il loro essere fuori dalle righe da che mondo é mondo.
La vecchiaia é l’età della “saggezza”, perciò é l’età dove si dire quello che si vuole, é l’età dove non si sopportano più lacci, lacciuoli, convenzioni e divieti.
Io non penso che di un grande uomo come Buzz rimarrà solo una caricatura per ciò che può fare adesso, perché tutti abbiamo in casa degli anziani, e tutti sappiamo che cosa la vecchiaia comporta, e tutti capiamo. E tutti ridiamo e annuiamo quando essi dicono cose che noi pensiamo ma che non possiamo o che non vogliamo dire.
Ma pure quando dicono qualche sciocchezza, non diminuisce la nostra stima, perché la vecchiaia toccherà pure a noi, e lo sappiamo.
Di Margaret Thatcher, Agatha Christie, Rita Hayworth, Monica Vitti, abbiamo presente delle caricature o l’apice che hanno toccato?
Inoltre tra i due personaggi, tra quello con il “parrucchino color canapa” e Buzz, non ho esitazione a scegliere chi é il più sensato :grin:

Aldrin ebbe grossi problemi già al ritorno dalla storica missione Apollo 11.
A differenza dei più equilibrati Armstrong e Collins (che rifiutò addirittura di camminare sulla luna come Comandante di Apollo 17,perchè non voleva passare altri tre anni in addestramento continuo),Buzz entrò nel tunnel della più cupa depressione e dell’alcolismo,da cui riemerse parecchi anni dopo l’Aldrin “originalone” che tutti conosciamo (tanto da far sospettare lo zampino di farmaci antidepressivi).
Personaità difficile e conflittuale,come dimostrato dalla tenace “lotta” per poter scendere per primo sulla luna,forse Aldrin (come qualche altro suo collega) ha beneficiato di una oggettiva difficoltà di valutazione del profilo caratteriale nel processo selettivo.

All Drin = Tutto Suonato
:stuck_out_tongue_winking_eye:

Rimanendo a tema “White House”, Mike Pence in visita al KSC voleva la foto dell’anno:


NASA tenta di mettere una pezza:

“Procedures require the hardware to be cleaned before tiles are bonded to the spacecraft, so touching the surface is absolutely okay,” said NASA spokeswoman Jen Rae Wang. “Otherwise, the hardware would have had a protective cover over it like the thermal heat shield, which was nearby.”