Lo spazio, il quarto ambiente: storia di Luigi Gerardo Napolitano - Giovanni Caprara per Gruppo 24 ore, 2010

qualcuno ha sentito parlare di questo libro?
http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2010-11-30/luigi-gerardo-napolitano-pioniere-064104.shtml
suona molto interessante. sapete se si trova in libreria? saro’ a Milano tra natale e capodanno e andrei volentieri a cercarlo.
En passant lodevole iniziativa di Caprara che sta sfornando una serie di biografie dei pionieri dello spazio italiani. spero che assomigli piu’ a quella di Gussalli che a quella di Colombo, che mi aveva un po’ deluso

Io il libro non l’ho letto, ma me ne hanno parlato bene.
Per quanto riguarda il prof. Napolitano, l’ho conosciuto (e fatto anche l’esame di Aerodinamica 1) e sicuramente era avanticon i tempi. E’ stato tra l’altro fondatore del CIRA e del MARS (dove tuttora lavoro) e solo per questo dovrebbe essere ringraziato.

Molto interessante.

Online l’ho trovato qui: http://www.libreriauniversitaria.it/spazio-quarto-ambiente-storia-luigi/libro/9788863451184
Non escludo che da Hoepli lo abbiano anche fisicamente :slight_smile:

Il libro di Caprara è stato ufficialmente presentato lo scorso 30 novembre a Napoli, presso la sede del Banco di Napoli in via Toledo. Putroppo per impegni di lavoro non mi è stato possibile parteciparvi, nonostante lo stesso Caprara mi avesse informato dell’iniziativa in corso.

Mi associo al pensiero di Stefano (aka Buran), personalmente ho incontrato per la prima volta il compianto Prof. Napolitano a Capri, nell’ormai lontano 1987, durante il III Simposio sul Columbus (all’epoca ero uno stundentello poco più che diciannovenne…).

Che dire? Un uomo animato da una grande e profonda passione, unita ad un temperamento e ad una grinta non comuni.
Una persona certamente fuori dagli schemi che ha saputo coniugare ricerca accademica ed iniziativa imprenditoriale tant’è che CIRA e MARS (attualmente Telespazio Napoli - Programmi Scientifici) sono, tra gli altri, “figli” suoi.

Indimenticabili poi le sue lezioni di Aerodinamica in lingua napoletana… godspeed Luigi Gerardo. :smile:

Anche io ho avuto modo di conoscerlo. Davvero un grande.
Per il libro di Caprara vi informo che ai primi di febbraio ci sarà a Roma la presentazione.
Se interessa vi terrò informati circa data e luogo esatti.

Paolo D’Angelo
www.paolodangelo.it

ho quasi finito di leggerlo. l’impressione e’ la stessa che mi aveva suscitato la biografia di Giuseppe Colombo: un abbozzo di biografia. nel complesso abbastanza deludente

Sono assolutamente d’accordo con te Paolo, il libro è un’autentica delusione, sopratutto per chi (come il sottoscritto) ha avuto il piacere e l’onore di conoscerlo per davvero Luigi Gerardo Napolitano.

Recentemente ne ho avuto modo di parlarne proprio con la sua vedova, la Sig.ra Liliana Boccolini, il libro tratteggia la sua storia familiare ma è singolarmente carente sulla parte scientifica e divulgativa che avrebbe, imho, dovuto essere decisamente più “corposa”.

Senza contare il fatto che Caprara ha avuto modo di intervistare molti testimoni e collaboratori diretti dell’opera di Napolitano.