Lula nello "spazio"?

Il presidente del Brasile: “Non avrei paura a salire su una navetta’’
News del 21-04-2006
Il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva ha confidato al primo astronauta brasiliano, Marcos Pontes, che uno dei suoi sogni sarebbe andare nello spazio: “Avrei voglia di andarci - ha detto Lula - Non ho la preparazione fisica, non ho il coraggio per andare a cinque metri di profondità in mare, però non avrei paura a salire su una nave spaziale”.

Il presidente brasiliano ha ricevuto Pontes nel palazzo do Planalto per complimentarsi per l’impresa dell’astronauta, reduce da una missione russa.
Lula ha imposto a Pontes il grado di ufficiale.
Il leader brasiliano, ringraziando l’astronauta quarantatreenne, ha detto che la sua impresa è “motivo di orgoglio per i 180 milioni di brasiliani”, e ha ricordato che “non sono molti gli uomini che sono volati nello spazio, né molti i Paesi che hanno raggiunto questo obiettivo”.

L’impresa dell’astronauta Pontes, ha sottolineato Lula, “ha un significato storico molto importante per il Brasile”. Pontes ha precisato invece che “è possibile fare le cose nonostante le critiche”.
I risultati della missione “rimarranno per molto tempo e non c’è prezzo per questo” ha aggiunto, in riferimento alle critiche sul costo dell’impresa, che si è aggirata intorno ai 10 milioni di dollari per il governo brasiliano.

L’esperienza di volare nello spazio gli ha creato, racconta, “olte emozioni, orgoglio, lacrime, abbracci e sorrisi” Pontes ha viaggiato nello spazio sull’astronave russa Soyuz con il russo Pavel Vinogradov e lo statunitense Jeffrey Williams.
La missione è rientrata l’8 aprile.

da http://www.quaderniradicali.it