Mars Science Laboratory (MSL) - Curiosity - Mission Log [LIVE]

mission-log

#841

#842

Curiosity ha effettuato un altro buco :slight_smile:

Un breve report: http://aliveuniverseimages.com/speciale-missioni/marte/rover/msl-curiosity/1200-sesta-perforazione-su-marte-curiosity-assaggia-telegraph-peak


#843

Foto meravigliose! In qualche modo sembra di essere stati lì


#844

Si sono foto bellissime! Sembra di essere li!


#845

Curiosity, che ha ricominciato a guidare da poco, dopo il corto circuito, ha raggiunto una zona davvero interessante chiamata Garden City:


Full https://flic.kr/p/rEv1Er

anaglifo:

Full https://flic.kr/p/rCqjZW


Full https://flic.kr/p/rohbXM


#846

Vene di gesso? Il materiale in mezzo sembra tanto fango secco, magari da milioni di anni.


#847

Vedremo… ma credo che sia ancora più resistente del gesso…

Intanto è arrivata qualche immagine del MAHLI.


Full https://flic.kr/p/rHfkvK


Full https://flic.kr/p/rqPv3a

e anaglifo:

Full https://flic.kr/p/qLtRUn


#848

Guardavo le varie foto di FLickr e ne ho trovata una di un dettaglio imprecisato del MSL, con incredibili viti con testa a taglio, non so spiegarmi il perché di una scelta così obsoleta:

full https://farm8.staticflickr.com/7438/16214717289_1bcaa763f9_b.jpg


#849

Vero, sembrano vitacce di bassissima lega! :stuck_out_tongue_winking_eye: D’altronde questo dettaglio del rover per quanto mi riguarda è misterioso in toto…


#850

è il sensore UV (si trova di lato al SAM sul ponte di Curiosity)


#851

è vero! manca solo il commento, magari di stupore dell’astronauta lì presente: MAGNIFICIENT DESOLATION!!!


#852

Che cos’é quel dettaglio? Quanto è grande?
L’unica cosa che mi viene in mente è che siano talmente piccole da rendere la vite a taglio conveniente (tipo le viti delle stanghette degli occhiali)

Altro motivo potrebbe essere la resistenza: credo che le viti a taglio reggano una coppia più alta di quelle a croce, ma stiamo parlando comunque di coppie molto alte e non credo che sia il caso di questo dettaglio…


#853

Ho tentato di capirlo cercando il codice articolo di quel connettore M83513/02-DN ed ho trovato questo:
http://www.glenair.com/micro_d/pdf/l/1_and_2.pdf
QUel connettore é un 25 poli, quindi tipo una porta seriale 25pin classica, siamo a 3 cm di larghezza perciò tutto lo scatolo gira attorno al 6x6cm errore +/-1cm

PS: sulla coppia delle viti a croce o a taglio, io penso invece che siano superiori quelle a croce… Forse hanno usato quelle a taglio per via della resina che trattiene meglio la testa per via della scanalatura anche laterale? Oppure semplicemente avevano a magazzino questo scatolo a norme MIL costoso in alluminio etc da tempo immemore e lo hanno utilizzato. Non zò…


#854

La testa delle viti a croce normalmente sopporta una coppia maggiore. Mah… mistero, bisognerebbe chiederlo a chi ha disegnato quel sensore UV, anche perchè se ci fose una coppia di serraggio da rispettare avrebbero usato una testa esagonale.
Confermo il connettore Glenair, sono anche miei clienti. Le viti hanno una testa da 4 mm, probabilmente il gambo è da 2,5 (o l’equivalente in pollici).


#855

Ah ok, quindi sono viti di dimensioni più normali che si può. Allora è davvero un mistero…

Potrebbe semplicemente essere una scelta estetica per dare un tocco vintage :stuck_out_tongue_winking_eye:


#856

Ecco la spiegazione!! :stuck_out_tongue_winking_eye:

@Elisabetta é vero, fa parte del REMS costruito da Its PI is Luis Vasquez, Spain:


#857

Comunque, si tratta in fondo di viti che devono essere serrate una volta in vita loro e poi mai più toccate…immagino che la testa non faccia grande differenza a meno che occorra un controllo preciso della coppia di serraggio.


#858

Interno del sensore UV:


#859

Ma gli aloni così regolari intorno ai sensori? sono dovuti a elettricità statica?


#860

Per ridurre il degrado dovuto alla polvere, è stato posizionato attorno a ciscun fotodiodo un anello magnetico. Ecco perchè ci sono questi aloni regolari attorno ai sensori.