Miniserie: 'Marte'

cinema
home-video

#62

Su TIMVision mi pare sia sparita pure la prima serie


#63

L’acqua del torrente è chiarissima…
:stuck_out_tongue_winking_eye:


#64

Questa seconda stagione sotto certi punti di vista non me gusta, troppi stacchi e troppo lunghi, oltre a non condividere affatto quello che loro hanno portato come un problema ma che io penso sia un opportunità (anche per la questione ambientale terrestre) lo sfruttamento minerario spaziale. Voto 6.


#65

Penso che la serie sia fatta bene proprio perchè espone l’eccessiva attenzione all’opportunità a discapito di un approccio etico esplorativo.

Alla fine la sceneggiatura mi sembra consistente perchè affrontano gli eventi ripercorrendo gli stessi errori che abbiamo sempre fatto e stiamo facendo ora qui (es.la nuova corsa per estrarre il gas naturale artico che è appena iniziata). Nota positiva anche da parte di National Geographic, che di solito è politically correct, qui espone chiaramente la visione anti etica di Newt Gingrich (e quindi l’idea malsana repubblicana della Trickle-Down Economics in auge dai tempi di Reagan) .


#66

Io la vedo un “etica” cieca, uno degli scopi deve essere proprio andiamo a prendere queste risorse nello spazio per non martoriare ancora di più la terra, quindi troppo esasperati quei
raffronti se paragonati a pianeti senza vita (alberi, animali, ecc) , cosa che aiuterà anche la ricerca grazie agli investimenti dei privati, per questo reputo quel messaggio fatto passare da loro fondamentalmente errato e controproducente alla causa, capisco che sia figo creare i buoni da una parte e i cattivoni dall altra parte ma la sostanza non cambia per me. Altro discorso che mi trova concorde creare delle regole comuni.


#67

Anche se posso capire quello che intendi, secondo me è il bug sta nella fiducia nei privati. Il fine privato è la bottom line, fare profitto nella riga finale di bilancio e la serie affronta proprio questo,

il privato aiuta la ricerca fino che a che i contratti governativi glielo impongono o se ne ha un vantaggio economico / di sopravvivenza, poi con la distanza e la mancanza di un autorità governativa di controllo, inizia a fare un po come gli pare

che è appunto consistente con ciò che capita sempre anche qui.


#68

Si certo devono far quadrare i conti come tutte le buone famiglie, però ci sono anche imprenditori che cercano di portare un valore aggiunto al loro lavoro, che investono le loro risorse ad esempio con rischio d’impresa nella ricerca e nello sviluppo.

Come ci sono quelli che non hanno un briciolo di etica e coscienza purtroppo, ma sulla terra possiamo avere dei danni collaterali per questo come l’ inquinamento, la distruzione di fauna e flora, ecc, nello spazio difficile che questo avvenga tranne in casi particolari che ad oggi non vedo, cosa vuoi eticamente difendere sulla Luna un sasso?

Quindi concorde a delle regole base per tutti e dopo un primo approccio basato sulla ricerca sacrosanta, mi dico se possibile utilizziamo le risorse a go-go donateci dall Universo infinito, tutto qua passo e chiudo. :wink: